Stregato da Montalcino, ma non dal Brunello

Marco Keller Immaginate di essere una persona facoltosa, di vivere in una città che offre molto: divertimento, teatro, musica, concerti, shopping, ristoranti e locali esclusivi, considerata il centro nevralgico della finanza italiana e, da molti, la capitale della moda italiana. Ecco, se un giorno da Milano doveste scegliere una città in cui trasferirvi per vivere nel verde, dove andreste? A Montalcino. Se lo è detto anche Marco Keller (la sua famiglia ha un’azienda nel campo della meccanica) che non solo è arrivato qui nel 2003 ma ha anche deciso di iniziare qui a “fare” vino perché “spero di evocare con il vino le stesse emozioni che questo angolo di terra suscita in me con la sua incomparabile bellezza”. Ma fin qui nulla di strano. Sono in molti i produttori di Montalcino arrivati da fuori, da ogni parte d’Italia e anche dall’estero e, tutti, fanno Brunello di Montalcino o stanno per iniziare a produrlo. Marco Keller invece no, lui e sua moglie Elsbeth Meinen fanno un rosso Indicazione geografica tipica Toscana. “Non sono un estimatore del Sangiovese in purezza - dice Marco Keller, cantina Logo Novo - ma, ovviamente, non è solo per questa ragione che non produciamo Brunello. La scelta di rinunciare alla produzione di vini Doc e Docg, è stata dettata, in un primo momento da un motivo formale: l’azienda, pur trovandosi sul versante sud ovest della zona di produzione del Brunello, non possedeva i diritti per l’iscrizione all’Albo. Ma l’aspetto fondamentale è il fatto che, con il Brunello, non si può entrare in commercio per i primi 5 anni e per un’azienda è fondamentale confrontarsi subito con il mercato. Inoltre, più e diversi vitigni, anche nelle annate difficili, permettono sempre la raccolta di uve di qualità”. Passione per Montalcino e cuore per il marketing, tanto che per Keller al primo posto viene il luogo, Montalcino, poi il come, il vitigno. “Il fatto che l’etichetta non abbia un nome di fantasia per il vino - spiega Keller - ma unicamente il nome dell’azienda, è la logica conseguenza della scelta di non voler fare un vino varietale ma uno che sia la massima espressione del terroir di provenienza. Quello che all’inizio sembrava un handicap si è invece rivelato uno dei punti forti sul quale si sono poggiate le scelte successive: in assenza di un disciplinare e con il gusto della ricerca abbiamo deciso di impiantare sei differenti vitigni cercando di sfruttare al massimo la diversità dei suoli a disposizione, dopo averne studiato ed analizzato con cura le caratteristiche. Sangiovese, Merlot, Sagrantino, Syrah, Malbec e Petit Verdot hanno trovato casa su piccoli appezzamenti, in tutto 11 ettari vitati, scelti tra i 200 ettari di proprietà”. Logo Novo, che era anche l’antico nome del podere, è un’oasi ecologica rimasta quasi intatta nel tempo e in cui, Keller, ha restaurato gli antichi muretti a secco per testimoniare le antiche fatiche contadine, ma anche il fatto che, qui, tutto è stato precario, anche la proprietà della tenuta. I Keller, infatti, hanno comprato i terreni all’asta, era un appezzamento di terra in cui non esistevano vigneti, per mettere cloni e sesti di impianto tutti selezionati ex novo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

22 giugno 2018

Solo Belcanto nelle celebrazioni ufficiali dedicate a Gioacchino Rossini

Nel 2018 ricorrono i centocinquanta anni dalla morte di Gioacchino Rossini, uno dei grandi geni della musica internazionale. In tutto il mondo ci saranno eventi e celebrazioni, con un programma ufficiale davvero ricco e variegato. Nel sito dedicato (www.gioacchinorossini.it) c’è

21 giugno 2018

Online bando per richiedere contributo canone di locazione

Il Comune di Montalcino comunica che è online il bando per richiedere il contributo al canone di locazione per l’anno 2018, come previsto dal Fondo Nazionale istituito dal Ministero dei lavori pubblici. I soggetti in possesso dei requisiti dovranno presentare

20 giugno 2018

I vini Orcia ad “Arcobaleno d’Estate 2018”

Una degustazione per festeggiare l’estate, accompagnata dalla musica classica, ma anche un benvenuto ai turisti con cui condividere il sapore dei grandi vini Orcia nella splendida cornice di Piazza Pio II a Pienza. Tutto questo è “Arcobaleno d’Estate 2018”, la

20 giugno 2018

Duilio Landi passa alla Lega. Ciacci: il vento sta cambiando

Duilio Landi, consigliere comunale di Montalcino, passa da Forza Italia alla Lega. A darne notizia è Hubert Ciacci, capogruppo del Carroccio in Consiglio Comunale. Con questo innesto, a Montalcino la Lega potrà ora contare su tre esponenti e ciò “è

19 giugno 2018

Franceschelli: “il porta a porta è costoso”

Rifiuti, qual è la situazione a Montalcino? Alla luce anche degli ultimi fatti di cronaca, abbiamo fatto il punto della situazione con il sindaco Silvio Franceschelli. “Servirebbe una riorganizzazione del servizio tenendo conto delle peculiarità del territorio”, spiega il primo

18 giugno 2018

Fattoria dei Barbi e la Valdorcia in onda su Sky Arte

La Fattoria dei Barbi con la sua storia ininterrotta di produzione di Brunello dal 1892 a oggi e di presenza sul territorio di Montalcino dei proprietari, la Famiglia Colombini, da oltre sei secoli continua a essere uno dei punti di

18 luglio 2018

Escursione a Sant’Antimo

Carla Pau, guida turistica specializzata in escursioni, trekking e viaggi in Maremma, Argentario, Amiata e Val d’Orcia, propone il 18 luglio un itinerario a Sant’Antimo, con visita all’Abbazia e al borgo di Castelnuovo dell’Abate, dalla durata di tre ore. Costo

29 giugno 2018 10:00

“A Pezzi”, mostra di Isabella Generali

Scuola Permanente dell’Abitare, con il patrocinio del Comune di Montalcino, presenta “A Pezzi”, un’installazione dell’artista modenese Isanna Generali ospitata nelle sale e nel chiostro del complesso di Sant’Agostino (Montalcino, 29 giugno-20 luglio). Partendo da una lettura trasversale e mai scontata

29 giugno 2018

Vernissage ad Ocra

Il 29 giugno, primo giorno della mostra “A Pezzi” dell’artista modenese Isanna Generali, ospitata nelle sale e nel chiostro del complesso di Sant’Agostino, è previsto un vernissage-incontro con l’artista e una degustazione offerta dall’azienda agricola Baricci (ore 19). La degustazione