Stregato da Montalcino, ma non dal Brunello

Marco Keller Immaginate di essere una persona facoltosa, di vivere in una città che offre molto: divertimento, teatro, musica, concerti, shopping, ristoranti e locali esclusivi, considerata il centro nevralgico della finanza italiana e, da molti, la capitale della moda italiana. Ecco, se un giorno da Milano doveste scegliere una città in cui trasferirvi per vivere nel verde, dove andreste? A Montalcino. Se lo è detto anche Marco Keller (la sua famiglia ha un’azienda nel campo della meccanica) che non solo è arrivato qui nel 2003 ma ha anche deciso di iniziare qui a “fare” vino perché “spero di evocare con il vino le stesse emozioni che questo angolo di terra suscita in me con la sua incomparabile bellezza”. Ma fin qui nulla di strano. Sono in molti i produttori di Montalcino arrivati da fuori, da ogni parte d’Italia e anche dall’estero e, tutti, fanno Brunello di Montalcino o stanno per iniziare a produrlo. Marco Keller invece no, lui e sua moglie Elsbeth Meinen fanno un rosso Indicazione geografica tipica Toscana. “Non sono un estimatore del Sangiovese in purezza - dice Marco Keller, cantina Logo Novo - ma, ovviamente, non è solo per questa ragione che non produciamo Brunello. La scelta di rinunciare alla produzione di vini Doc e Docg, è stata dettata, in un primo momento da un motivo formale: l’azienda, pur trovandosi sul versante sud ovest della zona di produzione del Brunello, non possedeva i diritti per l’iscrizione all’Albo. Ma l’aspetto fondamentale è il fatto che, con il Brunello, non si può entrare in commercio per i primi 5 anni e per un’azienda è fondamentale confrontarsi subito con il mercato. Inoltre, più e diversi vitigni, anche nelle annate difficili, permettono sempre la raccolta di uve di qualità”. Passione per Montalcino e cuore per il marketing, tanto che per Keller al primo posto viene il luogo, Montalcino, poi il come, il vitigno. “Il fatto che l’etichetta non abbia un nome di fantasia per il vino - spiega Keller - ma unicamente il nome dell’azienda, è la logica conseguenza della scelta di non voler fare un vino varietale ma uno che sia la massima espressione del terroir di provenienza. Quello che all’inizio sembrava un handicap si è invece rivelato uno dei punti forti sul quale si sono poggiate le scelte successive: in assenza di un disciplinare e con il gusto della ricerca abbiamo deciso di impiantare sei differenti vitigni cercando di sfruttare al massimo la diversità dei suoli a disposizione, dopo averne studiato ed analizzato con cura le caratteristiche. Sangiovese, Merlot, Sagrantino, Syrah, Malbec e Petit Verdot hanno trovato casa su piccoli appezzamenti, in tutto 11 ettari vitati, scelti tra i 200 ettari di proprietà”. Logo Novo, che era anche l’antico nome del podere, è un’oasi ecologica rimasta quasi intatta nel tempo e in cui, Keller, ha restaurato gli antichi muretti a secco per testimoniare le antiche fatiche contadine, ma anche il fatto che, qui, tutto è stato precario, anche la proprietà della tenuta. I Keller, infatti, hanno comprato i terreni all’asta, era un appezzamento di terra in cui non esistevano vigneti, per mettere cloni e sesti di impianto tutti selezionati ex novo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

12 novembre 2018

Calcio, Montalcino è un pari senza emozioni. Sogna il Torrenieri

Se l’anno scorso fu un testa a testa emozionante, l’incontro di domenica è stato privo di qualsiasi scossa di adrenalina. Il Montalcino pareggia 0-0 in trasferta contro il Mazzola Valdarbia e non riesce ancora a dare la svolta a un

9 novembre 2018

I suggerimenti natalizi di Castiglion del Bosco

Siete a corto di idee per i regali di Natale? La tenuta di Montalcino Castiglion del Bosco propone dei suggerimenti per sorprendere gli amanti delle eccellenze di un territorio unico, patrimonio dell’Unesco dal 2004, dove si producono vini prestigiosi, ambasciatori

9 novembre 2018

A Torino la mostra “L’Isola Calvaria” di Ornella Tondini

Chiunque passi da Torino fino al 30 gennaio potrà visitare la mostra di fotografie “L’Isola Calvaria - Ritratto di Filicudi” di Ornella Tondini, produttrice di Brunello a Cupano assieme al marito Lionel Cousin. La mostra si tiene al Leica Store

8 novembre 2018

Lavori in via Panfilo dell’Oca, strada chiusa

Partiti i lavori per quanto riguarda una parte dell’impetrato di via Panfilo dell’Oca, nel centro storico di Montalcino. La strada è stata chiusa e dal 5 novembre è vietato il transito a tutti gli automezzi. Sarà possibile effettuare operazioni di

7 novembre 2018

Orcia Doc 2007 e 2015 Sasso di Sole: c’è la promozione

Il 2007 e il 2015 promosse a pieni voti come due annate in grado di invecchiare egregiamente. All’azienda Sasso di Sole di Montalcino lunedì si è riunita la commissione di assaggio interna del Consorzio del Vino Orcia per degustare e

6 novembre 2018

A Ocra l’installazione di Franca Marini

Scuola Permanente dell’Abitare, con il patrocinio del Comune di Montalcino, presenta “transnational migration and immigration”, l’installazione di Franca Marini realizzata nel febbraio 2018 per lo Human Rights Institute (Kean University, Union, New Jersey). L’opera verrà reinterpretata e contestualizzata dall’artista all’interno del chiostro cinquecentesco

15 novembre 2018

Serata a base di dvd nel Travaglio

Un giovedì nel Travaglio. Il 15 novembre la Società resterà aperta per la visione dei vecchi dvd. E, non c’è dubbio, che si continuerà a festeggiare per la recente vittoria ottenuta al Torneo di tiro con l’arco che ha concluso

11 novembre 2018

Treno Natura a San Giovanni

È possibile mettere insieme in una sola giornata una gita in treno a vapore attraverso le sbalorditive Crete Senesi, il miglior square food della provincia senese e ben oltre, un mercatino delle eccellenze agroalimentari della zona, simulazioni di cerca al

10 novembre 2018 15:00

La Risommatura ai Barbi

Chi di voi ha mai assistito alla cerimonia del tappo? “Da quasi un secolo alla Fattoria dei Barbi a Montalcino ricolmiamo e cambiamo i tappi alle bottiglie di Brunello e di Brunello Riserva dei Barbi - custodite nelle nostre Cantine