Di Gisi, il “killer del Brunello” condannato a 4 anni

Andrea di Gisi, il killer del BrunelloCondannato a quattro anni di reclusione. È la sentenza del giudice Monica Gaggelli che, oggi, accolta la richiesta della difesa, di procedere con rito abbreviato, ha giudicato colpevole Andrea Di Gisi, l’ex dipendente della cantina Case Basse, di Gianfranco Soldera, di aver sversato nelle fogne di 626 ettolitri di Brunello di Montalcino.  Durante l’udienza il pubblico ministero Aldo Natalini aveva richiesto sei anni di reclusione: quattro anni di carcere per l’accusa di sabotaggio, l’aggiunta di un anno per la continuazione del reato e un altro anno per danno aggravato, ma, dal momento che il giudice ha concesso alla difesa la formula del rito, che prevede la riduzione della pena, il pubblico ministero ha formalmente richiesto una carcerazione complessiva di quattro anni. Una sentenza che non soddisfa Andrea Di Gisi che, attraverso il suo legale Maria Rita Maccioni, del Foro Siena, fa sapere che, tra 90 giorni, ovvero dopo che il giudice avrà depositato le motivazioni della sentenza emessa oggi, si riserva di ricorrere in Appello. Ma qual è stata la linea difensiva portata avanti da Di Gisi? “Abbiamo eccepito l’inutilizzabilità di alcuni atti di indagine tra cui le intercettazioni ambientali eseguite, a nostro parere, al di fuori dei casi di ammissibilità espressamente previsti dalla legge, - spiega l’avvocato Maria Rita Maccioni - abbiamo inoltre richiesto la derubricazione del reato di sabotaggio contestato dal pubblico ministero nel reato, meno grave, di danneggiamento; abbiamo contestato altresì la quantificazione della pena richiesta dal pubblico ministero soprattutto in relazione alla personalità del Di Gisi, erroneamente dipinto dalla pubblica accusa come un pericoloso criminale abitualmente dedito alla commissione di reati, evidenziando come, invece, si trattasse di un soggetto che dopo alcuni marginali problemi con la giustizia in giovane età era riuscito a costruirsi col tempo una vita normale ed ad assicurarsi una stabile occupazione, bruscamente interrotta a seguito di forti contrasti con il datore di lavoro presso il quale era occupato da quattro anni. In ogni caso ci riserviamo, con il collega Riccardo Dainelli che mi ha affiancato nella difesa, di leggere le motivazioni della sentenza per valutare la proposizione di una eventuale impugnazione”. Ma le richieste di Di Gisi non sono state accolte e, forse, potrebbero essere riproposte in appello. Al processo, a porte chiuse, non c’era Andrea Di Gisi, tutt’ora agli arresti domiciliari nella sua casa di Roma, c’era solo il suo avvocato Maria Rita Maccioni, originaria di Montalcino, il legale della difesa Nicola Mini e Gianfranco Soldera.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

6 dicembre 2021

“Ripresa economica, la sfida è adesso”. Convegno online sull’agricoltura

Dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza alla sfida della digitalizzazione passando per la riforma della giustizia e per il l’importanza di nuovi modelli di previdenza e di sostegno del credito. Su questi temi e non solo s’interrogheranno esperti di

3 dicembre 2021

AdF, a Montalcino oltre 600mila euro di investimenti

Oltre 600mila euro di investimenti sulle infrastrutture del servizio idrico integrato a Montalcino. A dirlo è Adf aggiungendo che si è conclusa in questi giorni una tranche di lavori per il potenziamento della linea di adduzione per Montalcino, con la

1 dicembre 2021

Aquedotto del Fiora, il 6 dicembre lavori di manutenzione a Torrenieri

Lavori di manutenzione di Aquedotto del Fiora sono in programma a Torrenieri lunedì 6 dicembre dalle 9 alle 12 e potrebbero determinare la temporanea sospensione dell’erogazione di acqua in via Giovanni Pascoli, via Giusti, via G. Carducci, via Ugo Foscolo,

30 novembre 2021

Montalcino, gli orari e i giorni di apertura dello sportello Tari

Il Comune di Montalcino informa che è aperto al pubblico lo sportello Tari. Per quanto riguarda gli orari, appuntamento giovedì dalle ore 9.30 alle 13.30 a Montalcino e l’ultimo lunedì del mese dalle ore 9.30 alle 13.30 a San Giovanni

29 novembre 2021

Calcio, il derby della Valdorcia finisce senza gol

Finisce a reti inviolate il derby della Valdorcia. Al Soccorso Saloni il Montalcino pareggia zero a zero contro il Pienza e manca una bella occasione per fare un passo avanti in classifica. Il Montalcino parte bene ma non sfrutta la

29 novembre 2021

Confagricoltura Toscana: bisogna ottimizzare le opportunità del Pnrr

Ottimizzare al massimo le opportunità del Pnrr, in modo da renderlo un’occasione di sviluppo, di interventi strutturali che vadano a garantire il reddito alle aziende agricole. È il pensiero di Confagricoltura Toscana, espresso dal suo presidente Marco Neri dopo l’incontro

11 dicembre 2021

Lo spettacolo “Muratori”

Sabato 11 dicembre alle ore 21.15 inizia la stagione di prosa al Teatro degli Astrusi di Montalcino con Muratori di Edoardo Erba, con la regia di Enrico Falaschi e l’interpretazione di Alberto Ierardi, Marta Paganelli, Giorgio Vierda. In un’ambientazione notturna, due muratori fanno

8 dicembre 2021

“Mignolina Rap” a Montalcino

Inaugura la stagione teatrale dedicata alle famiglie, mercoledì 8 dicembre alle ore 17 al Teatro degli Astrusi di Montalcino, Mignolina Rap, di Enrico Falaschi, con Serena Cercignano e Marta Paganelli: uno spettacolo che ha una forte implicazione ambientale, con canzoni, musica e tanti

4 dicembre 2021 17:30

Santa Cecilia

Appuntamento da non perdere quello in calendario il prossimo weekend a Montalcino dove la musica tornerà protagonista assoluta. Una due giorni di festeggiamenti in onore di Santa Cecilia, la Patrona della Musica, organizzati dalla Società Filarmonica “G.Puccini” di Montalcino. Si

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy