Di Gisi, il “killer del Brunello” condannato a 4 anni

Andrea di Gisi, il killer del BrunelloCondannato a quattro anni di reclusione. È la sentenza del giudice Monica Gaggelli che, oggi, accolta la richiesta della difesa, di procedere con rito abbreviato, ha giudicato colpevole Andrea Di Gisi, l’ex dipendente della cantina Case Basse, di Gianfranco Soldera, di aver sversato nelle fogne di 626 ettolitri di Brunello di Montalcino.  Durante l’udienza il pubblico ministero Aldo Natalini aveva richiesto sei anni di reclusione: quattro anni di carcere per l’accusa di sabotaggio, l’aggiunta di un anno per la continuazione del reato e un altro anno per danno aggravato, ma, dal momento che il giudice ha concesso alla difesa la formula del rito, che prevede la riduzione della pena, il pubblico ministero ha formalmente richiesto una carcerazione complessiva di quattro anni. Una sentenza che non soddisfa Andrea Di Gisi che, attraverso il suo legale Maria Rita Maccioni, del Foro Siena, fa sapere che, tra 90 giorni, ovvero dopo che il giudice avrà depositato le motivazioni della sentenza emessa oggi, si riserva di ricorrere in Appello. Ma qual è stata la linea difensiva portata avanti da Di Gisi? “Abbiamo eccepito l’inutilizzabilità di alcuni atti di indagine tra cui le intercettazioni ambientali eseguite, a nostro parere, al di fuori dei casi di ammissibilità espressamente previsti dalla legge, - spiega l’avvocato Maria Rita Maccioni - abbiamo inoltre richiesto la derubricazione del reato di sabotaggio contestato dal pubblico ministero nel reato, meno grave, di danneggiamento; abbiamo contestato altresì la quantificazione della pena richiesta dal pubblico ministero soprattutto in relazione alla personalità del Di Gisi, erroneamente dipinto dalla pubblica accusa come un pericoloso criminale abitualmente dedito alla commissione di reati, evidenziando come, invece, si trattasse di un soggetto che dopo alcuni marginali problemi con la giustizia in giovane età era riuscito a costruirsi col tempo una vita normale ed ad assicurarsi una stabile occupazione, bruscamente interrotta a seguito di forti contrasti con il datore di lavoro presso il quale era occupato da quattro anni. In ogni caso ci riserviamo, con il collega Riccardo Dainelli che mi ha affiancato nella difesa, di leggere le motivazioni della sentenza per valutare la proposizione di una eventuale impugnazione”. Ma le richieste di Di Gisi non sono state accolte e, forse, potrebbero essere riproposte in appello. Al processo, a porte chiuse, non c’era Andrea Di Gisi, tutt’ora agli arresti domiciliari nella sua casa di Roma, c’era solo il suo avvocato Maria Rita Maccioni, originaria di Montalcino, il legale della difesa Nicola Mini e Gianfranco Soldera.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




sereno con veli Montalcino
Temperatura ore 18: 23°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

17 ottobre 2017

New York Wine Experience, Montalcino sarà protagonista

L’Italia leader del vino straniero in Usa sarà protagonista alla New York Wine Experience di Wine Spectator, di scena dal 19 al 21 ottobre al Marriot Marquis Hotel di New York City. Sotto i riflettori non solo 50 le cantine

17 ottobre 2017

Via libera per nuovo lastrico di Piazza Cavour e via Panfilo dell’Oca

Semaforo verde per il rifacimento del lastrico di Piazza Cavour e di via Panfilo dell’Oca a Montalcino. Il 12 ottobre è stata rilasciata l’autorizzazione paesaggistica che di fatto sbloccherà l’inizio dei lavori delle parti interessate che si trovano nel centro

16 ottobre 2017

Calcio, il Montalcino frena. Il Torrenieri piomba in zona playout

Si interrompe a sei (compresa la Coppa) la striscia di vittorie del Montalcino, frenato in casa da un ottimo Mazzola Valdarbia. Un risultato che non fa perdere le certezze ai ragazzi di Maestrini, saldi al primo posto a +4 sul

16 ottobre 2017

Gene Gnocchi apre la World Francigena Ultra Marathon

Manca pochissimo alla World Francigena Ultra Marathon, la prima ultramaratona europea, a passo di trekking, che si snoda lungo l’antico itinerario di Sigerico, da Siena ad Acquapendente (21-22 ottobre). La manifestazione si apre venerdì 20 ottobre con la consegna dei

13 ottobre 2017

C’è anche il Brunello in asta con Pandolfini per le Guide L’Espresso

C’è anche il Brunello in asta con Pandolfini per le Guide L’Espresso in una “due giorni d’incanto” a Firenze (19-20 ottobre). Il “re” delle aste è il Masseto, annata 2001 (stimato 3.000-6.000 euro), brilla il Brunello di Montalcino Riserva Soldera

13 ottobre 2017

Calcio, Montalcino e Torrenieri a caccia dei tre punti

Sarà una nuova domenica calcistica piena di emozioni per le squadre del nostro territorio. Nel Campionato di Prima Categoria, girone F Toscana, troviamo in testa il Montalcino a punteggio pieno con 12 punti. Il Torrenieri, neopromosso e autentica rivelazione di

3 novembre 2017 08:00

Canto gregoriano a Sant’Antimo

L’Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino promuove, dal 3 al 5 novembre, presso l’Abbazia di Sant’Antimo, il corso di canto gregoriano dal titolo Vox Christi, tenuto da Livio Picotti. Vox Christi è un seminario che permetterà ai

22 ottobre 2017

Presentazione di “Orciolo”

Un sigaro nato dalla collaborazione tra l’azienda agricola Col d’Orcia di Montalcino e la Compagnia Toscana Sigari di Sansepolcro. Domenica 22 ottobre “Orciolo”, alle ore 14, sarà presentato dall’azienda in abbinamento ai distillati biologici, ovvero la Grappa di Moscadello di

22 ottobre 2017

“D’oro è la freccia”

Domenica 22 ottobre (ore 18) al Teatro degli Astrusi, i Quartieri di Montalcino presentano “D’oro è la freccia”, una serata per celebrare la sesta edizione della Freccia d’Oro attraverso filmati ed interviste ai protagonisti della Sagra del Tordo degli anni