La birra a Montalcino? La fanno i Canonici di Sant’Antimo

La birra artigianale prodotta dai frati dell'Abbazia di Sant'AntimoUna storia che arriva da lontano ed una tradizione che si perde nella notte dei tempi quella che ha ispirato i Canonici dell’Abbazia di Sant’Antimo e ha fatto sì che decidessero di iniziare a produrre birra.
Durante il Medioevo, infatti, l’utilità di avere un birrificio era, per le abbazie ed i vari enti ecclesiasti come gli ospedali, di fondamentale importanza per gli aspetti sanitari. All’epoca, non era possibile verificare se l’acqua per l’alimentazione fosse potabile o meno, quindi si cercò un modo per aggirare il problema escogitando un modo per idratarsi senza incorrere in malattie spesso mortali. E si scoprì, in maniera empirica, che la fabbricazione della birra o prodotti simili ottenuti con la fermentazione del grano, permetteva di evitare malattie legate all’infezione dell’acqua ed epidemie - soprattutto del tifo - grazie alla fase della bollitura che sterilizzava, anche se all’epoca si faceva inconsapevolmente, il prodotto.
Ma c’era anche un altro aspetto positivo per i monaci delle abbazie che producevano questo genere di bevande a base di acqua e grano: una delle proprietà era quella di poter rifocillare, grazie alle sue qualità nutrienti e senza rischio, i pellegrini e i viaggiatori della Via Francigena, già numerosi all’epoca. A Siena, per esempio, nell’ospedale di Santa Maria della Scala, veniva servita una bevanda fermentata a base di grano, chiamata “Terza”.
“Ispirandoci alla lunga e prestigiosa storia brassicola del nostro Ordine dei Canonici Regolari Premostratensi, fondato la notte di Natale 1121 da San Norberto da Xanten, che annovera birre famose come quelle di Leffe, di Grimbergen, di Schlägl ed altre meno note - spiega Padre Giancarlo Le Roy, Abate di Sant’Antimo - abbiamo voluto far rivivere questa usanza qui nella nostra Abbazia, unendola alla tradizione agricola della Val d’Orcia, dove, da sempre si produce grano. Rispettando gli antichi processi e utilizzando preziose conoscenze, tramandate di generazione in generazione, e ingredienti di eccellenza del nostro territorio, abbiamo sviluppato questa birra veramente unica, ricca di aromi e sapori, che unisce sapienza antica a metodologie di avanguardia. Per quanto riguarda l’etichetta della nostra birra, abbiamo scelto uno stemma dell’Abbazia”.
I Canonici si sono affidati, per la produzione della loro “bionda”, all’esperienza e alla professionalità del Birrificio San Quirico.
Ma c’è un’altra “chicca” che i Canonici di Sant’Antimo hanno deciso, produrre la “gelatina di birra”: “ una gelatina zuccherina molto succulenta e versatile - spiega Le Roy - un’alternativa al miele e alle mostarde, da spalmare su formaggi e ricotta, da usare su dolci come la pannacotta ma anche da gustare con le uova sode”.
Bella iniziativa, questa dei monaci, che oltre a continuare una tradizione millenaria  del proprio ordine, dimostrano che Montalcino non è solo un territorio di vino.

Guarda la Photogallery

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 ottobre 2019

I numeri della Granfondo: 1.100 al via (video)

L’attesa della partenza e le biciclette al via. La passione di uno sport e di un evento, la Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia, capace di portare sul territorio oltre 1.100 persone. Nel video che abbiamo realizzato ci sono

14 ottobre 2019

Francigena Ultramarathon: in 350 a Torrenieri

Il weekend che è appena andato in archivio è stato anche quello della World Francigena Ultramarathon che ha percorso l’antico itinerario di “Sigerico”. Una manifestazione che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio e quindi anche le sue bellezze

14 ottobre 2019

Il Consorzio del Brunello accoglie enotecari italiani e francesi

Prosegue la collaborazione storica tra il Consorzio del Brunello e Vinarius: l’associazione delle enoteche italiane in questi giorni è a Montalcino per uno stage formativo dei suoi associati, che quest’anno sarà ancora più speciale. Da aprile, infatti, insieme all’Associazione Enotecari

14 ottobre 2019

Montalcino, esonerato Corbucci. A breve il nome del sostituto

L’avventura di Luca Corbucci a Montalcino è arrivata al capolinea. La società biancoverde, alla luce delle difficoltà incontrate in questo avvio di stagione, ha deciso di sollevare dall’incarico l’ex tecnico del Badesse. “Come spesso avviene in questi casi, paga la

14 ottobre 2019

Montacino finisce di nuovo sul Tg2 Weekend

“Non si può citare Montalcino senza pensare subito al vino che ormai identifica questo territorio”. Comincia così il servizio Rai dedicato a Montalcino e mandato in onda nel Tg2 Weekend del 12 ottobre, a tre settimane esatte dalla visita alla

12 ottobre 2019

Una pedalata nobile in cantina con le Lady Bike

La Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia è partita e già da stamattina ha iniziato ad animare Montalcino. Una comitiva di circa trenta persone, in attesa della “classicissima” di domani, che spegne 30 candeline, hanno aderito al progetto delle

20 ottobre 2019

La Passeggiata in Rosa a Montalcino

Per il terzo anno le Hop Hope organizzano la “Passeggiata in Rosa” che andrà alla scoperta delle mura di Montalcino. Un percorso di 7 km aperto a tutti, facile, con ritrovo domenica 20 ottobre (ore 14.30) al parcheggio sterrato dello

19 ottobre 2019

“I Quartieri per la storia” a Montalcino

Sabato 19 ottobre (ore 17.30), nel Complesso di Sant’Agostino, terzo appuntamento con “I Quartieri per la storia”, progetto che prevede la pubblicazione di una tesi di laurea inedita o di un nuovo lavoro di ricerca sulla storia di Montalcino, sostenuti

19 ottobre 2019

Cena nel Travaglio

Il 19 ottobre (ore 20) cena nel Quartiere Travaglio. Prenotazioni nella bacheca della società.