La Comunità Premostratense lascia Sant’Antimo

Abbazia di Sant’AntimoÈ vero, entro la fine dell’anno, i Canonici Regolari dell’Ordine Premostratense lasceranno Sant’Antimo e le Parrocchie loro affidate, compresa quella di Montalcino, per trasferirsi in Francia e congiungersi ad un’altra ormai troppo piccola e precaria comunità Premostratense.
L’annuncio ufficiale ai parrocchiani e a tutta la cittadinanza, questo pomeriggio nell’incontro organizzato nella Chiesa di Sant’Egidio, lo ha fatto Padre Pierino chiarendo le motivazioni che hanno spinto la comunità a scegliere di seguire la proposta dell’Abate Generale dell’Ordine. “Una scelta molto dolorosa che scaturisce da una riflessione che dura da tempo - ha detto Padre Pierino -  A Sant’Antimo non ci sono gli spazi sufficienti per far crescere il nostro ordine e, per far diventare la nostra comunità feconda, abbiamo votato a favore del nostro trasferimento, per fondere la nostra comunità con quella di Frigolet e cercare di sviluppare il nostro Ordine”.
Nello spiegare i motivi che hanno spinto la comunità a decidere per il trasferimento è stata letta alla cittadinanza una nota stampa ufficiale della Comunità di Sant’Antimo che: “comunica con dolore il suo prossimo trasferimento all’abbazia Premostratense di San Michele di Frigolet vicino ad Avignone. Tale destinazione è stata indicata alla nostra comunità dall’Abate Generale dell’Ordine Premostratense sul naturale presupposto della necessaria crescita anche numerica di ogni comunità che purtroppo non è possibile nella realtà di Sant’Antimo. L’attuale comunità di Frigolet, a sua volta, pur disponendo di amplissimi spazi, è totalmente carente della presenza di un numero adeguato di religiosi ormai ridottisi a solo due unità, peraltro in evà avanzata.
Con la morte nel cuore, dobbiamo salutare la comunità montalcinese che tanto ci ha dato in questi trentasei anni ed alla quale così tanto siamo e resteremo legati.
Naturalmente l’Arcivescovo di Siena, Sua Eccellenza Monsignor Antonio Buoncristiani, è informato di tutto ciò e, con noi e con l’Associazione Amici di Sant’Antimo, si adopererà per trovare quanto prima una nuova comunità religiosa che possa proseguire il nostro cammino a Sant’Antimo.
L’Arcivescovo si è altresì già attivato per trovare la soluzione che garantisca la continuità pastorale nelle parrocchie già affidateci.
Sappiate che malgrado questa distanza geografica non potremo dimenticarvi e vi ricorderemo nelle nostre preghiere così come chiediamo a voi le vostre per la nostra comunità”. Con queste parole il Priore della Comunità di Sant’Antimo Padre Giancarlo, assente perchè proprio oggi è stato nominato amministratore della comunità unificata di Frigolet, ha spiegato ciò che è accaduto e ciò che succederà nei prossimi mesi.
Anche l’Associazione Amici di Sant’Antimo ha deciso di divulgare un comunicato che così recità: “il Consiglio Direttivo dell’Associazione Amici di Sant’Antimo riunitosi il 23 maggio 2015 in seduta straordinaria ha preso atto del prossimo trasferimento della Comunità dei Canonici Regolari presso l’Abbazia Premostratense di Frigolet.
È intuibile il sentimento di profondo dispiacere che la notizia ha provocato in tutti i consiglieri così come verosimilmente sarà per tutti i soci.
Più di trenta anni di conoscenza, stima reciproca e collaborazione costituiscono un’esperienza indimenticabile e difficilmente ripetibile specie in campo spirituale.
Dai primi anni in cui il nostro supporto era finalizzato hai bisogni essenziali dei confratelli che avevano deciso di stabilirsi a Sant’Antimo e al loro inserimento nella comunità locale, siamo poi passati a un interesse verso il recupero delle strutture che li ospitano e quelle dove vengono officiate le funzioni religiose.
La qualità di quest’ultime e la crescita spirituale sono state il dono che i Canonici hanno fatto nel tempo ai soci, agli abitanti del circondario e ai molti pellegrini provenienti dall’Italia e dal mondo.
Sant’Antimo si è così riaffermato come un centro elevato di spiritualità specialmente nel campo giovanile (mondo scout), familiare e artistico (canto gregoriano).
Replicare un’esperienza così lunga e significativa non sarà cosa semplice, tuttavia l’associazione si impegna, con l’ausilio del Vescovo, a proseguire la spiritualità di Sant’Antimo con una nuova comunità religiosa che auspichiamo arrivi nei tempi più brevi possibile.
Il sincero affetto che ci lega ai Canonici Regolari ci porta a rivolgere loro ogni augurio per la nuova missione che li attende nella certezza che ci ricorderanno ancora nelle loro preghiere”.
Nella Chiesa di Sant’Egidio gremita di fedeli e di cittadini preoccupati per la sorte non solo della splendida Abbazia ma anche della parrocchia di Montalcino e di quelle rette dai Canonici Regolari, si è aperto il dibattito che ha lasciato spazio a preoccupazioni e incertezza: si teme per il futuro dei bambini e della comunità dopo lo splendido lavoro iniziato e portato avanti da Padre Pierino e dalla Comunità di Sant’Antimo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

14 giugno 2019

Attacchi da lupo, stanziati 700 mila euro per i danni agli animali allevati

Ammonta a 700 mila euro il contributo per risarcire le perdite di produzione dovuti ad attacchi da lupo agli animali allevati. Sono centinaia le aziende zootecniche toscane interessate. Allevamenti che hanno già denunciato e richiesto il risarcimento per la morte

14 giugno 2019

Il Giro d’Italia Under 23 arriva a Montalcino: ecco dove passerà

Lo spettacolo del ciclismo torna sulle strade di Montalcino. Lunedì 17 giugno fra le ore 11.50 e le ore 12.30, il Giro d’Italia Under 23 passerà per Montalcino. I ciclisti, in arrivo da Buonconvento, passeranno nei pressi di Porta Cerbaia,

13 giugno 2019

Al via le iscrizioni per il camposcuola di protezione civile

Sono aperte le iscrizioni per il camposcuola di protezione civile organizzato dalla Misericordia di Torrenieri. L’iniziativa, rivolta a ragazzi e ragazze dai 10 ai 16 anni, si svolgerà dal 1° al 6 luglio. Le domande di iscrizione devono essere presentate

12 giugno 2019

Il 16 giugno arrivano le Spider d’epoca a Montalcino

Il 16 giugno arrivano a Montalcino circa 25 auto Spider d’epoca, che partecipano ad un raduno organizzato da “HR Tours”. Quel giorno, dalle ore 11.30 alle ore 13, le Spider sono autorizzate ad utilizzare il parcheggio di Via Aldo Moro

12 giugno 2019

Possibili sensi unici alternati a Torrenieri

Da domani 13 giugno e fino al termine dei lavori (comunque non oltre il 30 giugno) potrebbe essere istituito un senso unico alternato con la presenza di impianto semaforico o con l’attivazione di movieri a Torrenieri, in una parte di

12 giugno 2019

Il 23 giugno a Montisi passa la granfondo “Toscanaccia”

Il Comune di Montalcino ha concesso il patrocinio alla Toscanaccia Gran Fondo Cicloturistica, manifestazione sportiva non competitiva, con biciclette da strada, valevole per il circuito cicloturistico Terre d’Etruria 2019. La gara prevede tre percorsi che si sviluppano all’interno dei territori

17 giugno 2019

Corso per defibrillatore a Torrenieri

Il 17 giugno la Misericordia di Torrenieri organizza un corso (con certificazione) per l’utilizzo del defibrillatore. L’evento, gratuito e aperto a tutta la popolazione, si terrà dalle ore 18.30 alle ore 23.30 nella sede della Misericordia, in Viale Bindo Crocchi.

17 giugno 2019

Assemblea ordinaria nel Pianello

Il 17 giugno (ore 21.15) assemblea ordinaria nel Quartiere Pianello. All’ordine del giorno i resoconti di San Patrick e della Festa Contadina, l’organizzazione della Festa del Patrono e varie ed eventuali.

16 giugno 2019

Raduno nazionale veicoli storici

Il 16 giugno i Beverendi in 4×4 organizzano il “Memorial Patrizio Angelini”, primo raduno nazionale dei veicoli storici (si accettano auto e fuoristrada con anno di costruzione non oltre il 1994) con il ricavato che sarà destinato al progetto di