La Comunità Premostratense lascia Sant’Antimo

Abbazia di Sant’AntimoÈ vero, entro la fine dell’anno, i Canonici Regolari dell’Ordine Premostratense lasceranno Sant’Antimo e le Parrocchie loro affidate, compresa quella di Montalcino, per trasferirsi in Francia e congiungersi ad un’altra ormai troppo piccola e precaria comunità Premostratense.
L’annuncio ufficiale ai parrocchiani e a tutta la cittadinanza, questo pomeriggio nell’incontro organizzato nella Chiesa di Sant’Egidio, lo ha fatto Padre Pierino chiarendo le motivazioni che hanno spinto la comunità a scegliere di seguire la proposta dell’Abate Generale dell’Ordine. “Una scelta molto dolorosa che scaturisce da una riflessione che dura da tempo - ha detto Padre Pierino -  A Sant’Antimo non ci sono gli spazi sufficienti per far crescere il nostro ordine e, per far diventare la nostra comunità feconda, abbiamo votato a favore del nostro trasferimento, per fondere la nostra comunità con quella di Frigolet e cercare di sviluppare il nostro Ordine”.
Nello spiegare i motivi che hanno spinto la comunità a decidere per il trasferimento è stata letta alla cittadinanza una nota stampa ufficiale della Comunità di Sant’Antimo che: “comunica con dolore il suo prossimo trasferimento all’abbazia Premostratense di San Michele di Frigolet vicino ad Avignone. Tale destinazione è stata indicata alla nostra comunità dall’Abate Generale dell’Ordine Premostratense sul naturale presupposto della necessaria crescita anche numerica di ogni comunità che purtroppo non è possibile nella realtà di Sant’Antimo. L’attuale comunità di Frigolet, a sua volta, pur disponendo di amplissimi spazi, è totalmente carente della presenza di un numero adeguato di religiosi ormai ridottisi a solo due unità, peraltro in evà avanzata.
Con la morte nel cuore, dobbiamo salutare la comunità montalcinese che tanto ci ha dato in questi trentasei anni ed alla quale così tanto siamo e resteremo legati.
Naturalmente l’Arcivescovo di Siena, Sua Eccellenza Monsignor Antonio Buoncristiani, è informato di tutto ciò e, con noi e con l’Associazione Amici di Sant’Antimo, si adopererà per trovare quanto prima una nuova comunità religiosa che possa proseguire il nostro cammino a Sant’Antimo.
L’Arcivescovo si è altresì già attivato per trovare la soluzione che garantisca la continuità pastorale nelle parrocchie già affidateci.
Sappiate che malgrado questa distanza geografica non potremo dimenticarvi e vi ricorderemo nelle nostre preghiere così come chiediamo a voi le vostre per la nostra comunità”. Con queste parole il Priore della Comunità di Sant’Antimo Padre Giancarlo, assente perchè proprio oggi è stato nominato amministratore della comunità unificata di Frigolet, ha spiegato ciò che è accaduto e ciò che succederà nei prossimi mesi.
Anche l’Associazione Amici di Sant’Antimo ha deciso di divulgare un comunicato che così recità: “il Consiglio Direttivo dell’Associazione Amici di Sant’Antimo riunitosi il 23 maggio 2015 in seduta straordinaria ha preso atto del prossimo trasferimento della Comunità dei Canonici Regolari presso l’Abbazia Premostratense di Frigolet.
È intuibile il sentimento di profondo dispiacere che la notizia ha provocato in tutti i consiglieri così come verosimilmente sarà per tutti i soci.
Più di trenta anni di conoscenza, stima reciproca e collaborazione costituiscono un’esperienza indimenticabile e difficilmente ripetibile specie in campo spirituale.
Dai primi anni in cui il nostro supporto era finalizzato hai bisogni essenziali dei confratelli che avevano deciso di stabilirsi a Sant’Antimo e al loro inserimento nella comunità locale, siamo poi passati a un interesse verso il recupero delle strutture che li ospitano e quelle dove vengono officiate le funzioni religiose.
La qualità di quest’ultime e la crescita spirituale sono state il dono che i Canonici hanno fatto nel tempo ai soci, agli abitanti del circondario e ai molti pellegrini provenienti dall’Italia e dal mondo.
Sant’Antimo si è così riaffermato come un centro elevato di spiritualità specialmente nel campo giovanile (mondo scout), familiare e artistico (canto gregoriano).
Replicare un’esperienza così lunga e significativa non sarà cosa semplice, tuttavia l’associazione si impegna, con l’ausilio del Vescovo, a proseguire la spiritualità di Sant’Antimo con una nuova comunità religiosa che auspichiamo arrivi nei tempi più brevi possibile.
Il sincero affetto che ci lega ai Canonici Regolari ci porta a rivolgere loro ogni augurio per la nuova missione che li attende nella certezza che ci ricorderanno ancora nelle loro preghiere”.
Nella Chiesa di Sant’Egidio gremita di fedeli e di cittadini preoccupati per la sorte non solo della splendida Abbazia ma anche della parrocchia di Montalcino e di quelle rette dai Canonici Regolari, si è aperto il dibattito che ha lasciato spazio a preoccupazioni e incertezza: si teme per il futuro dei bambini e della comunità dopo lo splendido lavoro iniziato e portato avanti da Padre Pierino e dalla Comunità di Sant’Antimo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

22 marzo 2019

Rubano al distributore, scatta inseguimento lungo la Cassia

Questo pomeriggio (ore 16 circa) due rumeni a bordo di una Volvo si sono fermati a fare gasolio al distributore sulla Cassia di Buonconvento. Hanno chiesto alla titolare di controllare i livelli dell’olio e mentre uno di loro distraeva la

22 marzo 2019

Banfi partner di “ContaminAzione”, la cena dei grandi chef

Claudio Sadler, Daniel Canzian, Felice Lo Basso, Stefano Marzetti, Lionello Cera, Elio Sironi, Gaetano Trovato, Peter Brunel, Alessandro Buffolino e Roberto Tonola. Dieci grandi chef internazionali hanno messo a disposizione la loro arte, in una cena con un menù esclusivo

22 marzo 2019

A Montalcino la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

Il 2 aprile si svolgerà la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Il Comune di Montalcino ha aderito e patrocinato l’iniziativa proposta dall’Associazione Autismo Siena - Piccolo Principe e il 2 aprile illuminerà di blu il Palazzo Comunale storico, oltre a

22 marzo 2019

Montalcino aderisce alla campagna “L’Orchidea Unicef”

Il Comune di Montalcino aderisce alla campagna nazionale di raccolta fondi “L’Orchidea Unicef: ogni bambino è vita” allestendo due postazioni, il 29 marzo ai Giardini dell’Impero (ore 8.30-13) e il 30 marzo in Piazza Nuova a Castelnuovo dell’Abate (ore 8.30-13).

22 marzo 2019

Calcio, il Montalcino va a Pontassieve: in palio punti pesanti per i playoff

Ventiseiesima giornata di campionato (Promozione Girone B) e per il Montalcino arriva un match da non fallire: dopo il brutto pareggio della scorsa settimana i biancoverdi domenica saranno ospiti del Pontassieve che si trova al quarto posto in classifica precedendo

22 marzo 2019

Treno Natura, dal Comune di Montalcino oltre 6.000 euro per il 2019

Tornerà anche quest’anno lo spettacolo del Treno Natura, iniziativa ormai considerata tra le preferite dai turisti che vanno alla scoperta dei nostri paesaggi e della natura di cui è ricca la provincia in cui viviamo. Il Comune di Montalcino parteciperà

30 marzo 2019

“Il Malato Immaginario” a Montisi

Doppia data per un unico spettacolo al Teatro della Grancia di Montisi. Sabato 30 marzo, alle ore 21.15 e domenica 31 marzo alle ore 18 l’appuntamento è con La “Compagnia teatrale da dù soldi” che presenta “Il Malato Immaginario” di

29 marzo 2019

Vernissage de “L’odore del rosso#2”

Il 29 marzo (ore 18), a Ocra Montalcino, si terrà un incontro/vernissage con gli artisti e i performers della mostra “L’odore del rosso#2”, primo appuntamento del 2019 di Officina Creativa dell’Abitare. Per l’occasione si terranno due performance ideate da Franco

24 marzo 2019

Festa del Marzuolo

San Giovanni d’Asso dedica il week end del 23 e 24 marzo alla festa del “Tartufo Marzuolo delle Crete Senesi”, arrivata quest’anno all’edizione n°17. Molti gli appuntamenti organizzati dalla Proloco di San Giovanni d’Asso e dall’Associazione Tartufai Senesi (in collaborazione