Confagricoltura Toscana: danni ai vigneti per il freddo

Vite dopo gelataOltre il 20% della produzione andata distrutta per un valore di circa 80 milioni di euro. È la stima di Confagricoltura Toscana, riportata da intoscana.it, che fa il bilancio dei danni nei vitigni dopo l’improvvisa ondata di gelo che ha colpito buona parte della Toscana mettendo in ginocchio numerose aziende alle prese con temperature scese anche sotto lo zero.
Danni abbastanza contenuti si sono registrati sulle aree litoranee, come a Bolgheri ed in Val di Cornia, e della Toscana meridionale, dove sulle colline di Scansano, di Capalbio ed in quasi tutta la Maremma le temperature solo raramente sono scese oltre i livelli critici. Danni maggiori, sebbene riguardanti solo le porzioni inferiori dei versanti, a Montalcino, mentre nelle zone di produzione del Chianti, del Chianti Classico e di Rufina, si registra una rilevante intensità di danno, mediamente superiore al 20% con alcune aziende che hanno perso fino al 90% della produzione.
“Non è ancora finita - spiega Francesco Colpizzi, presidente della Federazione Vitivinicola di Confagricoltura Toscana - siamo in apprensione per i prossimi giorni. Le stime fatte non sono ancora definitive e, se per un verso le viti possono ancora reagire – benché in piccola parte - germogliando dai complessi gemmari secondari, per l’altro, purtroppo, in base alle previsioni meteo dei prossimi giorni i danni sarebbero destinati ad aumentare. La fotografia dei nostri vigneti ad oggi è desolante. Inoltre solo una minima parte dei danni sofferti potrà essere oggetto di risarcimento alle aziende visto che, in base alle norme comunitarie che riconoscono lo stato di calamità soltanto al superamento del 30% di danni, le assicurazioni per avversità atmosferiche previste dalle politiche comunitarie interverranno ad indennizzare le aziende solo oltre tale soglia”.
L’improvviso abbassamento delle temperature, crollate in alcune aree anche sotto lo zero, ha provocato gelate estese nei campi coltivati con pesanti danni anche a frutteti e ortaggi. Coldiretti Toscana ha evidenziato una situazione di difficoltà a macchia di leopardo lungo la regione. Dalla valdichiana aretina, dove la preoccupazione è soprattutto per le piante da frutto in piena fioritura, alle zone del chianti fiorentino e senese.
A marzo la temperatura è stata di ben 2,5 gradi superiore alla media del periodo di riferimento mentre le precipitazioni sono praticamente dimezzate (-54%) ma la pioggia, che è importante per dissetare i campi resi aridi dalla siccità, per essere utile deve cadere in modo costante e leggero mentre i forti temporali, soprattutto se accompagnati da grandine, aggravano i danni.

Foto: Gianluca Morino

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




nuvoloso Montalcino
Temperatura ore 12: 13°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

7 dicembre 2017

Montalcino, occhio all’Amiata. Altro scontro diretto per il Torrenieri

Meno tre al giro di boa. Il girone F di Prima Categoria giunge nel weekend alla 13° giornata. Il Montalcino, dopo il pareggio a reti bianche col Manciano, torna a giocare al “Soccorso Saloni” dove arriva l’Amiata, che è settimo

6 dicembre 2017

Il Comune acquista 250 copie del libro di Magini

L’Archivio Storico Comunale di Montalcino conserva una preziosissima mole di documenti sulla storia della comunità locale non abbastanza conosciuti e valorizzati. Nel corso degli anni diversi studiosi hanno incentrato le loro ricerche su vari periodi storici, specialmente su quello che

6 dicembre 2017

Tenuta Piccini, una bottiglia di Natale della Robur nella Cantina del Brunello

Da un po’ di tempo Tenuta Piccini, storica realtà toscana da 16 milioni di bottiglie vendute e un fatturato superiore ai 60 milioni di euro, proprietaria a Montalcino di Villa al Cortile (12 ettari tutti a Brunello), ha deciso di

5 dicembre 2017

Open day all’Istituto Professionale Agrario di Montalcino

Arriva, per la prima volta, l’open day all’Istituto Professionale Agrario di Montalcino. Un modo per conoscere la scuola e il suo staff oltre che un’opportunità per tutti i giovani che frequentano l’ultimo anno delle medie di chiarirsi un po’ le

5 dicembre 2017

Nuova pavimentazione in pietra per centro storico Montisi

Il Comune di Montalcino punta sulla riqualificazione del centro storico di Montisi. Investimento in arrivo per la realizzazione di una nuova pavimentazione in pietra in via Umberto I°, nel cuore del paese. L’intervento, previsto nel programma triennale e nel relativo

4 dicembre 2017

Il Borghetto e i volantini in Piazza del Popolo

Una serie di volantini incollati a terra, a formare il numero 30, è apparsa nella notte tra sabato e domenica scorsa in Piazza del Popolo, nel cuore di Montalcino. Non è stato certo difficile collegare il fatto ai responsabili. Trenta

15 dicembre 2017

Cena degli auguri Avis

L’Avis Montalcino organizza la tradizionale cena degli auguri per ringraziare i donatori di sangue per i loro preziosi gesti. Venerdì 15 dicembre (ore 20), al ristorante “Locanda Sant’Antimo” di Castelnuovo dell’Abate, cena a base di pesce (a richiesta è possibile

15 dicembre 2017

Cena con “il re della Catalana”

Venerdì 15 dicembre la Drogheria Franci propone una serata con Riccardo Artizzu di Viareggio, “il re della Catalana”. Il menu propone: gambero di fondale fritto e crocchette di baccalà, carpaccio di ombrina, tartara di sugarello, filetto di triglia, scampo e

10 dicembre 2017

Calcio, Montalcino-Amiata

Meno tre al giro di boa. Il girone F di Prima Categoria giunge nel weekend alla 13° giornata. Il Montalcino capolista, dopo il pareggio a reti bianche col Manciano, torna a giocare al “Soccorso Saloni” dove arriva l’Amiata, che è