Con Aste Bolaffi, Biondi Santi e Soldera all’incanto

Soldera e Biondi Santi Wine-Searcher1.204 lotti, tante rarità ed i “soliti” big di Francia, ma a fare la parte del leone - come si legge su WineNews, uno dei siti più cliccati dagli amanti del buon bere - nell’asta di Bolaffi di scena a Torino il 25 e 26 maggio, sarà il top dell’enologia del Belpaese, specie quella piemontese e toscana: Gaja è rappresentato più che degnamente da quasi tutti i suoi cru più importanti, sia quelli provenienti da Barbaresco che da Barolo, come lo Sperss, con annate, fatta eccezione per alcuni 1996, 1997, 1998, piuttosto recenti, ma tra le bottiglie più quotate ci sono anche i Barolo di Bruno Giacosa. Passando ai toscani, spiccano i Brunello di Soldera (Case Basse) e Biondi Santi, ma non mancheranno i protagonisti delle aste internazionali, i Supertuscan firmati dalle due famiglie del vino più importanti della Regione: da una parte Antinori, con Tignanello e Solaia, dall’altra Frescobaldi, con Masseto ed Ornellaia. Infine, la star di Bolgheri, il Sassicaia, offerto in tre annate recenti, ma anche in una verticale (in trattativa privata, e quindi fuori dall’asta) composta da 37 bottiglie dal 1968 al 2007, che comprende tutte le annate del periodo, ad eccezione del 1978, direttamente dalla cantina bolgherese di un collezionista, incluse vendemmie, storiche come la 1968, la prima prodotta, presente nella rara versione con la capsula rossa, le annate 1975 e 1977, la prestigiosa 1985, e le memorabili 1988, 1990, 1995, 1997 e 2004 (www.astebolaffi.it).
Il lotto top, però, è singolarmente al di fuori dalle rotte classiche: è uno Champagne, il Cristal 2002 di Louis Roederer nell’edizione limitata firmata dall’artista Di Méo, con la bottiglia “ingabbiata” in un’armatura d’oro a 24 carati, per una base d’asta di 10.000 euro. Subito dietro, in termini di quotazioni, le 6 bottiglie di Masseto 2001, per le quali si parte da 4.000 euro, stessa base d’asta della singola bottiglia di Romanée-Conti Grand Cru 1976 del Domaine de la Romaneé-Conti. Quindi una selezione dell’annata 1985 di Bordeaux: 11 bottiglie, che spaziano tra le diverse denominazioni, da Pétrus a Cheval Blanc, da Ausone a Lynch Bages, da Haut Brion a Mouton Rothschild, da Margaux a Lafite Rothschild, fino a Latour, per una base d’asta di 3.800 euro. Poco meno (3.000 euro), per le 6 bottiglie di Barbaresco Asili Riserva Speciale Etichetta Rossa 1967 di Bruno Giacosa, mentre per le 12 bottiglie di Brunello di Montalcino Riserva 2004 di Biondi Santi ci vorranno almeno 2.800 euro, proprio come per le 24 bottiglie di Sperss 2006 di Gaja. Si parte da 2.700 euro per le 6 bottiglie di Masseto 1998. Tra i protagonisti, come detto, il Solaia, con le 24 bottiglie dell’annata 2007 (offerta minima 2.600 euro), Soldera (Case Basse), con 12 bottiglie di 2005 ed altrettante di 2004, entrambi con base d’asta di 2.400 euro, il Sassicaia, con 12 bottiglie della 2006 a 1.800 euro, e l’Ornellaia, con 12 bottiglie di 2009 a 1.300 euro.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




coperto Montalcino
Temperatura ore 12: 3°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

21 febbraio 2018

Divieti di sosta in Viale della Libertà fino al 20 aprile

Un impresa edile deve aprire un cantiere di lavoro in Viale della libertà (lato Fortezza) per ristrutturare un fabbricato e ha necessità di far salire e scendere il materiale con l’ausilio di un montacarichi. Per questo motivo, dal 26 febbraio

21 febbraio 2018

Il nuovo orario del Municipio di San Giovanni d’Asso

È online sull’Albo Pretorio del Comune il nuovo orario di apertura al pubblico del Municipio di San Giovanni d’Asso. Per vedere nel dettaglio l’apertura degli uffici (amministratori comunali, anagrafe, Polizia Municipale, tributi, sportello rifiuti, assistenza sociale etc…) clicca qui.

21 febbraio 2018

Via Moglio, divieto di transito per scarico di mobilia

Vista la richiesta di un privato cittadino residente in Via Moglio nel centro storico di Montalcino, per effettuare lo scarico di mobilia con l’ausilio di un autocarro, Comune di Montalcino ha imposto il divieto di transito a tutti i mezzi

18 febbraio 2018

Maltempo, non si gioca. E il Montalcino viene raggiunto dal Mazzola

Slitta il debutto di Simone Francini come allenatore del Montalcino. L’ex mister della Juniores, arrivato da pochi giorni dopo l’esonero di Gianni Maestrini, era pronto a sistemarsi in panchina nel derby odierno col Quercegrossa, ma la partita è stata rinviata

17 febbraio 2018

I wine lovers affollano Benvenuto Brunello 2018

Nel sabato di Sting, Benvenuto Brunello 2018 ha visto anche l’ingresso dei produttori al Museo. Porte aperte agli addetti ai lavori e ai wine lovers che hanno affollato i chiostri dove i 135 produttori hanno messo in vetrina i loro

16 febbraio 2018

Il ruolo di apripista del Brunello sul web

Il ruolo di apripista del Brunello di Montalcino all’estero, la sua forte crescita sul web (dove è la denominazione più venduta nella fascia dei vini ultra-premium), la sua percezione nell’immaginario collettivo del consumatore cinese. Queste le considerazioni dei protagonisti della prima

24 febbraio 2018

“Cena con Delitto” nel Travaglio

Tornano le serate nel Quartiere Travaglio. Venerdì 24 febbraio la compagnia “I Delittuosi” presenta la “Cena con Delitto” con tema “Assassinio al Grande Fratello”. Appuntamento nella Società, per una serata a numero chiuso che avrà inizio alle ore 20. Prenotazioni

24 febbraio 2018

Agricoltura di precisione agli Astrusi

Competitività e sostenibilità, qualità dell’agricoltura e qualità del territorio sono le parole chiave per lo sviluppo delle aree rurali. OENOSMART, all’interno del progetto integrato di filiera “Montalcino: Alta qualità sostenibile”, è il laboratorio attivato tra imprese agricole e mondo scientifico,

23 febbraio 2018

Si gioca a burraco a Torrenieri

Dopo l’appuntamento di sabato 27 gennaio al dancing L’Etoile di Torrenieri ritorna, venerdì 23 febbraio, il “Grande torneo di burraco” con cena. L’inizio della gara è previsto per le ore 19.30. Verranno assegnati premi per le prime quattro coppie classificate.