Con Aste Bolaffi, Biondi Santi e Soldera all’incanto

Soldera e Biondi Santi Wine-Searcher1.204 lotti, tante rarità ed i “soliti” big di Francia, ma a fare la parte del leone - come si legge su WineNews, uno dei siti più cliccati dagli amanti del buon bere - nell’asta di Bolaffi di scena a Torino il 25 e 26 maggio, sarà il top dell’enologia del Belpaese, specie quella piemontese e toscana: Gaja è rappresentato più che degnamente da quasi tutti i suoi cru più importanti, sia quelli provenienti da Barbaresco che da Barolo, come lo Sperss, con annate, fatta eccezione per alcuni 1996, 1997, 1998, piuttosto recenti, ma tra le bottiglie più quotate ci sono anche i Barolo di Bruno Giacosa. Passando ai toscani, spiccano i Brunello di Soldera (Case Basse) e Biondi Santi, ma non mancheranno i protagonisti delle aste internazionali, i Supertuscan firmati dalle due famiglie del vino più importanti della Regione: da una parte Antinori, con Tignanello e Solaia, dall’altra Frescobaldi, con Masseto ed Ornellaia. Infine, la star di Bolgheri, il Sassicaia, offerto in tre annate recenti, ma anche in una verticale (in trattativa privata, e quindi fuori dall’asta) composta da 37 bottiglie dal 1968 al 2007, che comprende tutte le annate del periodo, ad eccezione del 1978, direttamente dalla cantina bolgherese di un collezionista, incluse vendemmie, storiche come la 1968, la prima prodotta, presente nella rara versione con la capsula rossa, le annate 1975 e 1977, la prestigiosa 1985, e le memorabili 1988, 1990, 1995, 1997 e 2004 (www.astebolaffi.it).
Il lotto top, però, è singolarmente al di fuori dalle rotte classiche: è uno Champagne, il Cristal 2002 di Louis Roederer nell’edizione limitata firmata dall’artista Di Méo, con la bottiglia “ingabbiata” in un’armatura d’oro a 24 carati, per una base d’asta di 10.000 euro. Subito dietro, in termini di quotazioni, le 6 bottiglie di Masseto 2001, per le quali si parte da 4.000 euro, stessa base d’asta della singola bottiglia di Romanée-Conti Grand Cru 1976 del Domaine de la Romaneé-Conti. Quindi una selezione dell’annata 1985 di Bordeaux: 11 bottiglie, che spaziano tra le diverse denominazioni, da Pétrus a Cheval Blanc, da Ausone a Lynch Bages, da Haut Brion a Mouton Rothschild, da Margaux a Lafite Rothschild, fino a Latour, per una base d’asta di 3.800 euro. Poco meno (3.000 euro), per le 6 bottiglie di Barbaresco Asili Riserva Speciale Etichetta Rossa 1967 di Bruno Giacosa, mentre per le 12 bottiglie di Brunello di Montalcino Riserva 2004 di Biondi Santi ci vorranno almeno 2.800 euro, proprio come per le 24 bottiglie di Sperss 2006 di Gaja. Si parte da 2.700 euro per le 6 bottiglie di Masseto 1998. Tra i protagonisti, come detto, il Solaia, con le 24 bottiglie dell’annata 2007 (offerta minima 2.600 euro), Soldera (Case Basse), con 12 bottiglie di 2005 ed altrettante di 2004, entrambi con base d’asta di 2.400 euro, il Sassicaia, con 12 bottiglie della 2006 a 1.800 euro, e l’Ornellaia, con 12 bottiglie di 2009 a 1.300 euro.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




poche nubi Montalcino
Temperatura ore 18: 31°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

15 giugno 2017

Tenute Silvio Nardi presenta “Domenica Slow in Fattoria”

Domenica 18 giugno a Tenute Silvio Nardi, cantina di Montalcino, andrà in scena “Domenica Slow in Fattoria”, una vera e propria festa della cultura enogastronomica. Un appuntamento imperdibile per conoscere da vicino il mondo Slow Food e la storia passata,

13 giugno 2017

Svelati i nomi della Giunta Comunale di Montalcino

Silvio Franceschelli (avvocato), Angelo Braconi (rappresentante), Gloria Pignattai (laureata in legge), Giulia Iannotta (laureata in scienze politiche), Christian Bovini (dipendente Mps). Questi i nomi della Giunta comunale che guiderà il Comune di Montalcino per i prossimi 5 anni. Il neoeletto

12 giugno 2017

Montalcino e amministrative: 15 sindaci in 73 anni di Comune

“Ogni Comune ha un sindaco ed una Giunta Municipale. Il sindaco e gli assessori municipali sono nominati dal Prefetto”. Dopo diciotto anni, erano queste le parole che, all’articolo 1 del Regio Decreto del 4 aprile 1944, cancellavano la norma voluta

7 giugno 2017

Martina e i candidati sindaco in campagna elettorale

Una fiaccolata in ogni provincia per difendere il futuro e sostenere l’accordo sul clima recentemente rinnegato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il Partito Democratico della Toscana ha aderito alla campagna e ieri sera, a Montalcino, insieme a molti

7 giugno 2017

Scuola Media di Montalcino: spettacoli di fine anno

L’anno scolastico volge al termine e, come ogni anno, le scuole organizzano saggi di fine anno. Venerdì è la volta della scuola media di Montalcino che, alle ore 12, nel chiostro dei Musei vedrà i ragazzi impegnati nel concerto, diretto

1 giugno 2017

Filarmonica G. Puccini di Montalcino: confermato Marini alla presidenza

“È stato un triennio felice e impegnato. Il Consiglio uscente ha mostrato attaccamento, collaborazione e professionalità nel gestire tutti i giorni questa importante realtà. La banda, la scuola di musica, il coro sono oggi, con l’ingresso anche di molti giovani

9 giugno 2017 08:00

San Giovanni: “Mojito Fest”

Tutto pronto ormai a San Giovanni d’Asso: venerdì 9 e sabato 10 giugno torna il “Mojito Fest”. Giunti alla quinta edizione, la rassegna musicale sangiovannese cresce ogni anno di più. Anche quest’anno, come da tradizione, il programma prevede l’accostamento di

9 giugno 2017 08:00

Il Travaglio festeggia San Donnolo

Un fine settimana ricco di eventi per tutti i gusti e occasioni per fare festa, quello che attende i quartieranti giallo-rossi. Il Travaglio, in occasione della ricorrenza del Santo Patrono, San Donnolo, festeggerà, come ogni anno, in grande stile. Si

4 giugno 2017 08:00

Panda Day n. 7: torna il raduno di Sant’Angelo in Colle

Torna, per il settimo anno consecutivo, domenica 4 giugno 2017, il Panda Day, un raduno, tutto riservato ad uno dei modelli più rappresentativi non solo della Fiat ma del Made in Italy e dello stile di vita tutto “targato” Belpaese.