Gagnarli e la ricerca vincitrice del premio “Case Basse Soldera”

È stato attribuito ad Elena Gagnarli, collaboratrice a tempo determinato del Crea, il diploma di eccellenza scientifica del premio internazionale Brunello di Montalcino, bandito dall’azienda agricola Case Basse di Gianfranco Soldera, dopo che Paola Furlan, dello stesso gruppo di ricerca, aveva vinto il premio nella seconda edizione.
Un premio internazionale giunto alla settima edizione che l’azienda indice per sostenere giovani ricercatori di tutto il mondo che si occupano delle tematiche vitivinicole riguardanti il Sangiovese nell’areale di Montalcino ed i vari aspetti inerenti.
Il premio è frutto del riconoscimento dell’alto valore scientifico dell’indagine svolta, soprattutto nell’ottica di una gestione sostenibile del vigneto, del territorio e delle loro funzioni ecosistemiche.
Matteo Giusti, per agronotizie.imagelinenetwork.com ha intervistato la ricercatrice.
Di seguito l’intervista integrale
“In cosa consiste la tua ricerca? Dopo anni di studi, esperimenti e monitoraggi nel campo della lotta biologica applicata per rendere sempre più efficaci le tecniche di controllo di insetti ed acari dannosi alle produzioni vitivinicole, la ricerca si è concentrata su due comparti ecosistemici: la parte aerea della pianta e il suolo. In particolare, sulla pianta, è stata indagata l’attività predatoria di alcuni acari durante l’intero arco della giornata al fine di comprendere i ritmi di attività in campo; nel suolo, sono stati confrontati vari indici ecologici per valutarne la qualità.
La ricerca che ha vinto il premio dell’edizione 2016 è quindi il proseguo del lavoro e dell’attività svolta a Montalcino da più anni? Sono almeno dieci anni che il gruppo di ricerca di cui faccio parte conduce studi su tecniche di controllo di parassiti sostenibili per l’ambiente oltre che per la produzione vitivinicola.
Dove è stata pubblicata? Parte dei risultati sono stati pubblicati in contributi presentati alle giornate fitopatologiche 2014 e all’edizione 2016 del Congresso nazionale italiano di entomologia.
Che zona del territorio di Montalcino avete monitorato? I dati presentati si riferiscono agli studi effettuati nelle aziende Case Basse e Sante Marie.
Nello studio sono state prese in considerazione sia aziende biologiche che convenzionali? Soprattutto per quanto riguarda gli studi svolti su pianta sono stati presi in considerazione e messi a confronto alcuni vigneti di Case Basse a conduzione convenzionale e Sante Marie a conduzione biologica.
Se sì, che differenze ci sono tra i due tipi di coltura? Per quanto riguarda le attività degli acari predatori, i risultati sono stati più o meno gli stessi, sia nelle parcelle condotte in biologico e che in quelle convenzionali. Le principali differenze sono state registrate solo in termini di abbondanza degli acari: nella conduzione biologica la densità dei predatori su foglia è risultata maggiore.
Quando è partito il vostro progetto di ricerca? I rilievi e gli studi finalizzati al controllo biologico del ragnetto giallo, problema ricorrente in tale area, sono iniziati già prima del 2000, con regolarità dal 2005.
È uno studio inserito in un progetto di ricerca più ampio o è uno studio specifico? Gli studi sono inquadrati in una serie di progetti e convenzioni strutturati tra numerose aziende di Montalcino e Val d’Orcia ed il Crea-Dc di Firenze.
Come è stato finanziato? È stato determinante lo spirito di innovazione e rispetto della conservazione dell’ambiente dei proprietari delle aziende che non si fossilizzano su quanto già è noto ma vogliono migliorare e incrementare prodotti di qualità tipici della nostra regione.
Continuerà? O quali sono i vostri prossimi campi di ricerca in viticoltura? L’esigenza è mantenere gli equilibri raggiunti, in misura sostenibile per l’ambiente. Le prospettive del gruppo di ricerca sono quelle di collegare in modo sostanziale i vari ambiti dell’ecosistema vigneto: dalla micro alla macro scala. Nello specifico per l’ecosistema suolo, l’obiettivo è comprendere i servizi ecosistemici forniti dalle comunità che popolano questo comparto e che contribuiscono a renderlo fertile senza bisogno di additivi. Al tempo stesso sarà effettuata una valutazione sulla diffusione di predatori e antagonisti per una ‘copertura’ sempre più estesa delle aree interessate”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




sereno con veli Montalcino
Temperatura ore 18: 23°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

17 ottobre 2017

New York Wine Experience, Montalcino sarà protagonista

L’Italia leader del vino straniero in Usa sarà protagonista alla New York Wine Experience di Wine Spectator, di scena dal 19 al 21 ottobre al Marriot Marquis Hotel di New York City. Sotto i riflettori non solo 50 le cantine

17 ottobre 2017

Via libera per nuovo lastrico di Piazza Cavour e via Panfilo dell’Oca

Semaforo verde per il rifacimento del lastrico di Piazza Cavour e di via Panfilo dell’Oca a Montalcino. Il 12 ottobre è stata rilasciata l’autorizzazione paesaggistica che di fatto sbloccherà l’inizio dei lavori delle parti interessate che si trovano nel centro

16 ottobre 2017

Calcio, il Montalcino frena. Il Torrenieri piomba in zona playout

Si interrompe a sei (compresa la Coppa) la striscia di vittorie del Montalcino, frenato in casa da un ottimo Mazzola Valdarbia. Un risultato che non fa perdere le certezze ai ragazzi di Maestrini, saldi al primo posto a +4 sul

16 ottobre 2017

Gene Gnocchi apre la World Francigena Ultra Marathon

Manca pochissimo alla World Francigena Ultra Marathon, la prima ultramaratona europea, a passo di trekking, che si snoda lungo l’antico itinerario di Sigerico, da Siena ad Acquapendente (21-22 ottobre). La manifestazione si apre venerdì 20 ottobre con la consegna dei

13 ottobre 2017

C’è anche il Brunello in asta con Pandolfini per le Guide L’Espresso

C’è anche il Brunello in asta con Pandolfini per le Guide L’Espresso in una “due giorni d’incanto” a Firenze (19-20 ottobre). Il “re” delle aste è il Masseto, annata 2001 (stimato 3.000-6.000 euro), brilla il Brunello di Montalcino Riserva Soldera

13 ottobre 2017

Calcio, Montalcino e Torrenieri a caccia dei tre punti

Sarà una nuova domenica calcistica piena di emozioni per le squadre del nostro territorio. Nel Campionato di Prima Categoria, girone F Toscana, troviamo in testa il Montalcino a punteggio pieno con 12 punti. Il Torrenieri, neopromosso e autentica rivelazione di

3 novembre 2017 08:00

Canto gregoriano a Sant’Antimo

L’Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino promuove, dal 3 al 5 novembre, presso l’Abbazia di Sant’Antimo, il corso di canto gregoriano dal titolo Vox Christi, tenuto da Livio Picotti. Vox Christi è un seminario che permetterà ai

22 ottobre 2017

Presentazione di “Orciolo”

Un sigaro nato dalla collaborazione tra l’azienda agricola Col d’Orcia di Montalcino e la Compagnia Toscana Sigari di Sansepolcro. Domenica 22 ottobre “Orciolo”, alle ore 14, sarà presentato dall’azienda in abbinamento ai distillati biologici, ovvero la Grappa di Moscadello di

22 ottobre 2017

“D’oro è la freccia”

Domenica 22 ottobre (ore 18) al Teatro degli Astrusi, i Quartieri di Montalcino presentano “D’oro è la freccia”, una serata per celebrare la sesta edizione della Freccia d’Oro attraverso filmati ed interviste ai protagonisti della Sagra del Tordo degli anni