Gagnarli e la ricerca vincitrice del premio “Case Basse Soldera”

È stato attribuito ad Elena Gagnarli, collaboratrice a tempo determinato del Crea, il diploma di eccellenza scientifica del premio internazionale Brunello di Montalcino, bandito dall’azienda agricola Case Basse di Gianfranco Soldera, dopo che Paola Furlan, dello stesso gruppo di ricerca, aveva vinto il premio nella seconda edizione.
Un premio internazionale giunto alla settima edizione che l’azienda indice per sostenere giovani ricercatori di tutto il mondo che si occupano delle tematiche vitivinicole riguardanti il Sangiovese nell’areale di Montalcino ed i vari aspetti inerenti.
Il premio è frutto del riconoscimento dell’alto valore scientifico dell’indagine svolta, soprattutto nell’ottica di una gestione sostenibile del vigneto, del territorio e delle loro funzioni ecosistemiche.
Matteo Giusti, per agronotizie.imagelinenetwork.com ha intervistato la ricercatrice.
Di seguito l’intervista integrale
“In cosa consiste la tua ricerca? Dopo anni di studi, esperimenti e monitoraggi nel campo della lotta biologica applicata per rendere sempre più efficaci le tecniche di controllo di insetti ed acari dannosi alle produzioni vitivinicole, la ricerca si è concentrata su due comparti ecosistemici: la parte aerea della pianta e il suolo. In particolare, sulla pianta, è stata indagata l’attività predatoria di alcuni acari durante l’intero arco della giornata al fine di comprendere i ritmi di attività in campo; nel suolo, sono stati confrontati vari indici ecologici per valutarne la qualità.
La ricerca che ha vinto il premio dell’edizione 2016 è quindi il proseguo del lavoro e dell’attività svolta a Montalcino da più anni? Sono almeno dieci anni che il gruppo di ricerca di cui faccio parte conduce studi su tecniche di controllo di parassiti sostenibili per l’ambiente oltre che per la produzione vitivinicola.
Dove è stata pubblicata? Parte dei risultati sono stati pubblicati in contributi presentati alle giornate fitopatologiche 2014 e all’edizione 2016 del Congresso nazionale italiano di entomologia.
Che zona del territorio di Montalcino avete monitorato? I dati presentati si riferiscono agli studi effettuati nelle aziende Case Basse e Sante Marie.
Nello studio sono state prese in considerazione sia aziende biologiche che convenzionali? Soprattutto per quanto riguarda gli studi svolti su pianta sono stati presi in considerazione e messi a confronto alcuni vigneti di Case Basse a conduzione convenzionale e Sante Marie a conduzione biologica.
Se sì, che differenze ci sono tra i due tipi di coltura? Per quanto riguarda le attività degli acari predatori, i risultati sono stati più o meno gli stessi, sia nelle parcelle condotte in biologico e che in quelle convenzionali. Le principali differenze sono state registrate solo in termini di abbondanza degli acari: nella conduzione biologica la densità dei predatori su foglia è risultata maggiore.
Quando è partito il vostro progetto di ricerca? I rilievi e gli studi finalizzati al controllo biologico del ragnetto giallo, problema ricorrente in tale area, sono iniziati già prima del 2000, con regolarità dal 2005.
È uno studio inserito in un progetto di ricerca più ampio o è uno studio specifico? Gli studi sono inquadrati in una serie di progetti e convenzioni strutturati tra numerose aziende di Montalcino e Val d’Orcia ed il Crea-Dc di Firenze.
Come è stato finanziato? È stato determinante lo spirito di innovazione e rispetto della conservazione dell’ambiente dei proprietari delle aziende che non si fossilizzano su quanto già è noto ma vogliono migliorare e incrementare prodotti di qualità tipici della nostra regione.
Continuerà? O quali sono i vostri prossimi campi di ricerca in viticoltura? L’esigenza è mantenere gli equilibri raggiunti, in misura sostenibile per l’ambiente. Le prospettive del gruppo di ricerca sono quelle di collegare in modo sostanziale i vari ambiti dell’ecosistema vigneto: dalla micro alla macro scala. Nello specifico per l’ecosistema suolo, l’obiettivo è comprendere i servizi ecosistemici forniti dalle comunità che popolano questo comparto e che contribuiscono a renderlo fertile senza bisogno di additivi. Al tempo stesso sarà effettuata una valutazione sulla diffusione di predatori e antagonisti per una ‘copertura’ sempre più estesa delle aree interessate”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




pioggia debole Montalcino
Temperatura ore 23: 11°
Precipitazioni (mm): 3

dati a cura di 3BMeteo

15 dicembre 2017

Calcio, Montalcino ospita l’Ambra. Torrenieri, serve l’impresa!

Il Natale si avvicina e per il calcio dilettantistico sono le ultime partite dell’anno. Domenica al “Soccorso Saloni” il Montalcino ospiterà l’Ambra (squadra già affrontata e battuta in Coppa Toscana) per proseguire il cammino in campionato (Prima Categoria girone F

14 dicembre 2017

Dodici volte Montalcino nella Top 100 Suckling

Nella “The top 100 Italian Wines of 2017” di James Suckling compare ancora una volta il Brunello di Montalcino, anche se con una evidente flessione rispetto al 2016, quando ben 18 vini di Montalcino vennero inseriti nei primi 40 posti.

13 dicembre 2017

Dopo Cristicchi, a teatro arriva Benvenuti

Chi è che ancora non conosce gli ormai celebri dieci commensali riuniti intorno al tavolo del pranzo di Natale? “Benvenuti in casa Gori” è la cronaca di un pranzo di Natale realmente accaduto il 25 dicembre del 1986 in casa

12 dicembre 2017

Come e quando è possibile ritirare il diploma delle Medie

News in arrivo dall’Istituto Scolastico Comprensivo “Insieme” di Montalcino. Nei giorni 30 dicembre e 5 gennaio gli uffici di segreteria resteranno chiusi al pubblico. Sono inoltre disponibili i diplomi di Licenza di Scuola Secondaria di Primo Grado relativi all’anno scolastico

12 dicembre 2017

Il Comitato per i festeggiamenti della Madonna del Soccorso

I festeggiamenti per i trecento anni dall’incoronazione della Madonna del Soccorso si terranno, indicativamente, dall’1 al 13 maggio (l’8 dello stesso mese si celebra la ricorrenza del patrono). A tale scopo si è formato il Comitato festeggiamenti composto da Don

12 dicembre 2017

San Giovanni d’Asso, il Municipio il 21 dicembre apre dalle ore 15 alle 18

Giovedì 21 dicembre il Municipio di San Giovanni d’Asso sarà aperto al pubblico dalle ore 15 alle ore 18. Per urgenze la cittadinanza potrà rivolgersi al Comune di Montalcino ai seguenti numeri: 0577/804426 (Anagrafe) e 0577/804455 (URP).

23 dicembre 2017

La Buona Novella di De Andrè

Sabato 23 dicembre, alle ore 21.30, al Teatro degli Astrusi di Montalcino, va in scena il concerto di Natale con “La Buona Novella” di De André e le musiche della Corale “G. Verdi” di Arcidosso, accompagnate dal vivo dal gruppo

22 dicembre 2017

Gli auguri della Misericordia

Venerdì 22 dicembre la Confraternita della Misericordia di Montalcino organizza in Piazza del Popolo (ore 18) il tradizionale momento di scambio degli auguri. Sarà un momento speciale perché per l’occasione ci sarà l’inaugurazione del Doblò in ricordo di Gaetanino Fagnani

21 dicembre 2017 18:30

Yoga per ragazzi a Torrenieri

Nel periodo natalizio arriva un’altra interessante iniziativa, stavolta a firma dell’Associazione Polisportiva Torrenieri. Si tratta di due lezioni di yoga pensate e dedicate a tutti i ragazzi delle scuole elementari per avvicinarsi a questa coinvolgente disciplina fisica e mentale. Giovedì