L’associazione di Camigliano ricorda don Otello

don Otello è stato un parroco molto amato a CamiglianoTanta gente questa mattina ha partecipato al funerale di don Otello. Una figura che già manca molto ai fedeli perché tutti conservano almeno un ricordo del parroco che è stato un punto di riferimento per più di una generazione. Anche nella nostra pagina Facebook non sono mancati messaggi di nostalgia da parte di persone che hanno celebrato, alla presenza di don Otello, qualcosa d’importante: un matrimonio, una comunione ma anche un semplice campo scuola in tempo di gioventù. Ragazzi e adulti hanno voluto salutare con affetto un parroco che, in un certo senso, è stato anche il simbolo di un’epoca che forse non esiste più. Lo sanno bene anche a Camigliano, un paese dove vivono meno di 40 persone che sono state onorate di avere avuto don Otello accanto a loro per così tanti anni. L’Associazione Culturale Ricreativa di Camigliano (140 soci provenienti anche da Montalcino e dintorni), l’unica presente nel paese e che ha il merito di aver ideato il festival blues e la Sagra del Galletto, ha avuto un lungo rapporto di collaborazione con don Otello. Per ogni attività ricreativa, sociale e culturale organizzata, il parroco, che era pure un socio, è sempre stato presente. A Camigliano la notizia della scomparsa di don Otello è stata accolta con molto dispiacere. Elia Palazzesi, presidente dell’Associazione Culturale Ricreativa, vuole lasciare una dedica a una persona che ha dato molto a tutti gli abitanti. “Già negli anni settanta don Otello era qui e per l’associazione è sempre stato di grande appoggio. Non solo era un nostro socio ma partecipava attivamente a qualsiasi iniziativa che proponevamo. Ricordo che negli anni ottanta e novanta, quando a Camigliano vivevano più famiglie di adesso, don Otello organizzava tante cose per i giovani. Per un paese così piccolo avere un parroco sempre presente è stato qualcosa di eccezionale che molto probabilmente non succederà più. Mi sento di ringraziarlo a nome di tutta l’associazione. Aveva una gran voglia di fare, amava i lavori di campagna, produceva la marmellata e gli piaceva la caccia. Questa mattina la bara di don Otello è stata avvolta con il foulard della nostra associazione. Sicuramente, entro la fine dell’anno, organizzeremo un evento per ricordare la sua figura, ci stiamo già pensando”. E don Otello, sicuramente, da lassù ringrazierà ed apprezzerà.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




poche nubi Montalcino
Temperatura ore 18: 21°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

22 settembre 2017

Nuovo incendio a Montisi, bosco in fiamme

Una spiacevole sorpresa nel primo pomeriggio di ieri a Montisi. Un incendio, a pochi chilometri dal centro abitato, nella zona denominata “San Rocco”, ha riacceso la paura dopo il precedente estivo nel mese di luglio. Per fortuna non ci sono

21 settembre 2017

E’ un Montalcino vincente anche in Coppa Toscana

Non si ferma la striscia vincente di risultati da parte del Montalcino. Dopo l’esordio convincente in campionato, il turno infrasettimanale di Coppa Toscana regala un altro 4-1 per i biancoverdi questa volta contro la Fontebelverde. Eppure le cose si erano

21 settembre 2017

“Sanguis Jovis”, lunedì parte la Summer School sul Sangiovese

Ai nastri di partenza la prima “Summer School” dedicata al Sangiovese, il vitigno simbolo di Montalcino. Si chiama “Sanguis Jovis” il progetto ideato dalla Fondazione Banfi che ha già riscontrato un discreto interesse da parte dei neolaureati e degli addetti

21 settembre 2017

Asta vini, circa 1400 euro dal Brunello per beneficenza

Come avevamo scritto ieri su queste pagine, l’asta benefica di sabato 16 settembre, nel Giardino dell’Orticultura di Firenze, a favore dell’Associazione Tumori Toscana (A.T.T.), ha raccolto ben 5.400 euro. A partecipare alla lodevole iniziativa anche nove aziende di Montalcino: Banfi,

21 settembre 2017

Il Comune di Montalcino assume autista collaboratore

Come vi avevamo anticipato il Comune di Montalcino ha varato un piano per le assunzioni. La prima figura ricercata è un collaboratore professionale autista, categoria B3, con patente “D” pubblica per il servizio scuolabus ed altre attività attinenti alla categoria.

20 settembre 2017

Ecco la nuova Proloco di San Giovanni d’Asso

Martedì 12 Settembre 2017, nei locali della Proloco di San Giovanni d’Asso, si sono svolte le elezioni del nuovo consiglio direttivo ed il collegio dei revisori dei conti. Sono stati eletti nel consiglio:  Bartoli David, Cosseddu Angelo, Guidotti Gabriele, Mangiavacchi

1 ottobre 2017 09:00

Seminari in biblioteca a Montalcino

L’Auser di Montalcino organizza una serie di conferenze dal titolo “Inferno, Paradiso e Cucchiai. Lo sai che con le tue percezioni crei la tua realtà?” tenute da Giovanni Maccioni. L’appuntamento è nei giorni 1, 7, 8 e 15 ottobre, a

29 settembre 2017

“Il posticino cheto” in scena a teatro

Torna protagonista il teatro a Montalcino. Venerdì 29 settembre alle ore 21.30, appuntamento agli “Astrusi” con la Compagnia del Paiolo che presenta la commedia in due atti dal titolo “Il posticino cheto”, per la regia di Giada Guidotti e le

26 settembre 2017

Il Giro delle chiese con l’Auser

Martedì 26 settembre l’Auser di Montalcino organizza il quarto appuntamento sul territorio, una gita denominata “Giro delle chiese”. La passeggiata, condotta dalla guida Mario Pianigiani, si articolerà in un percorso alla scoperta delle antiche chiese officianti, sconsacrate o addirittura scomparse attraverso