L’associazione di Camigliano ricorda don Otello

don Otello è stato un parroco molto amato a CamiglianoTanta gente questa mattina ha partecipato al funerale di don Otello. Una figura che già manca molto ai fedeli perché tutti conservano almeno un ricordo del parroco che è stato un punto di riferimento per più di una generazione. Anche nella nostra pagina Facebook non sono mancati messaggi di nostalgia da parte di persone che hanno celebrato, alla presenza di don Otello, qualcosa d’importante: un matrimonio, una comunione ma anche un semplice campo scuola in tempo di gioventù. Ragazzi e adulti hanno voluto salutare con affetto un parroco che, in un certo senso, è stato anche il simbolo di un’epoca che forse non esiste più. Lo sanno bene anche a Camigliano, un paese dove vivono meno di 40 persone che sono state onorate di avere avuto don Otello accanto a loro per così tanti anni. L’Associazione Culturale Ricreativa di Camigliano (140 soci provenienti anche da Montalcino e dintorni), l’unica presente nel paese e che ha il merito di aver ideato il festival blues e la Sagra del Galletto, ha avuto un lungo rapporto di collaborazione con don Otello. Per ogni attività ricreativa, sociale e culturale organizzata, il parroco, che era pure un socio, è sempre stato presente. A Camigliano la notizia della scomparsa di don Otello è stata accolta con molto dispiacere. Elia Palazzesi, presidente dell’Associazione Culturale Ricreativa, vuole lasciare una dedica a una persona che ha dato molto a tutti gli abitanti. “Già negli anni settanta don Otello era qui e per l’associazione è sempre stato di grande appoggio. Non solo era un nostro socio ma partecipava attivamente a qualsiasi iniziativa che proponevamo. Ricordo che negli anni ottanta e novanta, quando a Camigliano vivevano più famiglie di adesso, don Otello organizzava tante cose per i giovani. Per un paese così piccolo avere un parroco sempre presente è stato qualcosa di eccezionale che molto probabilmente non succederà più. Mi sento di ringraziarlo a nome di tutta l’associazione. Aveva una gran voglia di fare, amava i lavori di campagna, produceva la marmellata e gli piaceva la caccia. Questa mattina la bara di don Otello è stata avvolta con il foulard della nostra associazione. Sicuramente, entro la fine dell’anno, organizzeremo un evento per ricordare la sua figura, ci stiamo già pensando”. E don Otello, sicuramente, da lassù ringrazierà ed apprezzerà.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




sereno con veli Montalcino
Temperatura ore 6: 9°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

17 gennaio 2018

L’impatto dell’anidride solforosa sulla qualità dei vini

L’impatto della anidride solforosa sulla qualità dei vini è molto più profondo di quello che si pensava fino ad oggi e può portare ad una “enologia di precisione”. Lo rivelano i risultati di una ricerca condotta da un team di

17 gennaio 2018

Elezioni politiche del 4 marzo, come votare dall’estero

Come stabilito dalle modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero per le elezioni politiche e per i referendum (legge 2015), gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo

17 gennaio 2018

Osticcio, scatta il divieto di transito per caduta alberi

Pericolo di caduta alberi a Montalcino. Il forte vento di questi giorni ha creato una situazione di allerta in un terreno adiacente a Via Osticcio. La segnalazione è partita dall’Ufficio Tecnico comunale, che ha poi effettuato un sopralluogo sul posto

16 gennaio 2018

Galleria La Linea di Montalcino a Setup Artfair a Bologna

Buone notizie in arrivo per la Galleria La Linea di Montalcino che comunica la propria partecipazione all’edizione 2018 di Setup Artfair a Bologna nella nuova prestigiosa sede di Palazzo Pallavicini dal 1° febbraio al 4 febbraio 2018, presentando un Solo

15 gennaio 2018

Italiano dell’anno, 3° posto al vincitore del premio Casato Prime Donne

Per il secondo anno di fila italiani.coop, lo strumento di ricerca e analisi della Coop nato per raccontare i cambiamenti che contraddistinguono la vita quotidiana degli italiani, ha promosso un sondaggio, in collaborazione con Ansa e realizzato da Nomisma, dove

15 gennaio 2018

Divieto di transito in Via del Mistero per lavori di scarico

In Via del Mistero, a Montalcino, un’impresa edile sta effettuando dei lavori in un cantiere a causa dello smantellamento di un pezzo di muro di contenimento, e ha la necessità di effettuare lo scarico di materiale pesante con l’ausilio di

29 gennaio 2018

“Pettegola” limited edition da Banfi

Quando l’arte incontra il vino cosa può nascere di interessante? Una “Pettegola” limited edition, ad esempio. Lunedì 29 gennaio alle ore 11 al Castello di Poggio alle Mura, Banfi presenterà la nuova bottiglia per l’anno 2018 in edizione limitata e

20 gennaio 2018

Pinci per tutti i gusti nella Ruga

In attesa dell’inaugurazione della nuova sede non si fermano gli eventi nel Quartiere Ruga. Una buona occasione per farsi un’appetitosa scorpacciata è la cena in programma per sabato 20 gennaio alle ore 20 quando tornerà con la decima edizione la

20 gennaio 2018

Cena in sede del Borghetto

Sabato 20 gennaio, alle ore 20.15, il Borghetto organizza una cena in sede offerta dalla Società Panfilo dell’Oca e dal Quartiere a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione della scorsa edizione della Sagra del Tordo. Confermare la presenza: