Una sola richiesta per il Servizio civile alla Misericordia

Anche la Misericordia di Torrenieri ha avuto un calo di richieste per il Servizio CivileSi è parlato molto, anche nelle cronache nazionali, del Servizio civile e di come viene visto dai giovani. All’apparenza sembrerebbe scontato che sia un’opportunità per i ragazzi. Non solo economica, perché gli oltre 400 euro mensili garantiti non saranno uno stipendio ma fanno pur sempre comodo per chi si trova senza lavoro, ma anche e soprattutto di vita. Il Servizio civile aiuta a crescere, a relazionarsi e a mettersi a disposizione del prossimo. E’ una boccata di ossigeno per gli anziani che si ritrovano soli con i giovani che diventano, grazie alla loro disponibilità, un punto di riferimento per l’intera comunità. Non sono poche le testimonianze di chi si è trovato cambiato da questa esperienza tanto che ha deciso poi di proseguire come volontario. Certamente si tratta di una scelta. C’è chi preferisce trovarsi un lavoro perché ha delle esigenze economiche da soddisfare e allora il servizio civile diventa un’opzione secondaria. Però, e questo è l’aspetto su cui soffermarsi, c’è anche chi sceglie di restare a casa. Tutto legittimo sia chiaro. Ma forse viene persa un’opportunità di vita e anche il paese ne risente perché la carenza di volontariato produce degli effetti tangibili. Ma qual è la situazione a Montalcino e dintorni? Cosa pensano i ragazzi in merito all’opportunità data dal servizio civile? Ne abbiamo parlato con la Misericordia che ci ha descritto la situazione attuale. Giuseppe Antichi commenta con un pizzico di amarezza le adesioni numeriche di quest’anno. “Purtroppo per questo bando abbiamo ricevuto una sola domanda a fronte di quattro posti a disposizione. Non me lo so spiegare anche perché facciamo attività di comunicazione, inviamo le lettere a casa e c’è il passaparola. Peccato, magari nel 2018 andrà meglio, lo speriamo”. La Misericordia di Torrenieri ha riempito invece le due caselle a disposizione per il Servizio civile. Anche se ci dicono che “di domande ne sono arrivate soltanto due. Gli altri anni erano di più”. La tendenza, è giusto sottolinearlo, riguarda anche altri paesi della provincia di Siena. Eppure c’è chi in passato ha provato questa esperienza e non ha più voluto rompere il legame che si è venuto a creare. E’ il caso, ad esempio, di Carolina Gorini, una ragazza di Torrenieri che dopo il Servizio civile sta proseguendo la sua attività alla Misericordia di Montalcino. “Ero uscita dalla maturità, avrei potuto scegliere di fare un altro lavoro. Dico che è un’esperienza che andrebbe fatta. Si aiutano i bambini disabili, si portano gli anziani negli ospedali. Ho imparato a relazionarmi con le persone più grandi di me ed ho ricevuto tanta umanità. Tutti ti riconoscono e vieni apprezzata per quello che fai. Quando una persona mi chiede di voler fare il viaggio con me è una soddisfazione. E di piccole o grandi gratificazioni simili se ne vivono ogni giorno. Il mio lavoro è stato apprezzato e mi è stata offerta anche un’opportunità lavorativa”. Lo scorso anno la Misericordia di Montalcino ha avuto più risposte rispetto al bando del 2017. Una di queste è stata di Federico Marcucci, 22 anni, che terminerà il Servizio civile ad ottobre. “Ho già consigliato questa scelta ad altri miei amici perché non solo abbiamo l’occasione di aiutare gli altri ma anche noi stessi. Ho appreso le manovre salvavita che sono fondamentali e poi si impara a conoscere persone e luoghi nuovi che possono sempre tornare utili. Cosa farò in futuro? Vorrei continuare a rimanere in questo ambito”. Montalcino sicuramente apprezzerà.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




poche nubi Montalcino
Temperatura ore 18: 21°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

22 settembre 2017

Nuovo incendio a Montisi, bosco in fiamme

Una spiacevole sorpresa nel primo pomeriggio di ieri a Montisi. Un incendio, a pochi chilometri dal centro abitato, nella zona denominata “San Rocco”, ha riacceso la paura dopo il precedente estivo nel mese di luglio. Per fortuna non ci sono

21 settembre 2017

E’ un Montalcino vincente anche in Coppa Toscana

Non si ferma la striscia vincente di risultati da parte del Montalcino. Dopo l’esordio convincente in campionato, il turno infrasettimanale di Coppa Toscana regala un altro 4-1 per i biancoverdi questa volta contro la Fontebelverde. Eppure le cose si erano

21 settembre 2017

“Sanguis Jovis”, lunedì parte la Summer School sul Sangiovese

Ai nastri di partenza la prima “Summer School” dedicata al Sangiovese, il vitigno simbolo di Montalcino. Si chiama “Sanguis Jovis” il progetto ideato dalla Fondazione Banfi che ha già riscontrato un discreto interesse da parte dei neolaureati e degli addetti

21 settembre 2017

Asta vini, circa 1400 euro dal Brunello per beneficenza

Come avevamo scritto ieri su queste pagine, l’asta benefica di sabato 16 settembre, nel Giardino dell’Orticultura di Firenze, a favore dell’Associazione Tumori Toscana (A.T.T.), ha raccolto ben 5.400 euro. A partecipare alla lodevole iniziativa anche nove aziende di Montalcino: Banfi,

21 settembre 2017

Il Comune di Montalcino assume autista collaboratore

Come vi avevamo anticipato il Comune di Montalcino ha varato un piano per le assunzioni. La prima figura ricercata è un collaboratore professionale autista, categoria B3, con patente “D” pubblica per il servizio scuolabus ed altre attività attinenti alla categoria.

20 settembre 2017

Ecco la nuova Proloco di San Giovanni d’Asso

Martedì 12 Settembre 2017, nei locali della Proloco di San Giovanni d’Asso, si sono svolte le elezioni del nuovo consiglio direttivo ed il collegio dei revisori dei conti. Sono stati eletti nel consiglio:  Bartoli David, Cosseddu Angelo, Guidotti Gabriele, Mangiavacchi

1 ottobre 2017 09:00

Seminari in biblioteca a Montalcino

L’Auser di Montalcino organizza una serie di conferenze dal titolo “Inferno, Paradiso e Cucchiai. Lo sai che con le tue percezioni crei la tua realtà?” tenute da Giovanni Maccioni. L’appuntamento è nei giorni 1, 7, 8 e 15 ottobre, a

29 settembre 2017

“Il posticino cheto” in scena a teatro

Torna protagonista il teatro a Montalcino. Venerdì 29 settembre alle ore 21.30, appuntamento agli “Astrusi” con la Compagnia del Paiolo che presenta la commedia in due atti dal titolo “Il posticino cheto”, per la regia di Giada Guidotti e le

26 settembre 2017

Il Giro delle chiese con l’Auser

Martedì 26 settembre l’Auser di Montalcino organizza il quarto appuntamento sul territorio, una gita denominata “Giro delle chiese”. La passeggiata, condotta dalla guida Mario Pianigiani, si articolerà in un percorso alla scoperta delle antiche chiese officianti, sconsacrate o addirittura scomparse attraverso