“Wine Tree”, parte il countdown per la raccolta fondi

“Montalcino Wine Tree”, parte il countdown per la raccolta fondiObiettivo 16.000. È cominciato il conto alla rovescia per la raccolta fondi di “Montalcino Wine Tree”, il progetto promosso dall’associazione Land.is (con base a Sant’Angelo in Colle) per salvaguardare il testucchio, l’albero su cui la vite si arrampicava per crescere, fino agli anni 50-60 del Novecento, nel Centro Italia. La moderna viticoltura ha poi cancellato questo paesaggio, modellandone uno nuovo che ben conosciamo. “Vogliamo fare un’operazione di archeologia per non far scomparire definitivamente questa tipologia”, ha spiegato circa un mese fa, su queste pagine, il presidente di Land.is Mario Ferrero. L’iniziativa è stata illustrata venerdì scorso, ad Ocra, durante la presentazione del libro “Storie di volti e di parole” di Luigi Ananìa e Nicola Boccianti. Ananìa, produttore di Brunello con la sua azienda agricola La Torre, fa parte del progetto Land.is assieme a Mario Ferrero, Fabio Salvitano, Mauro Buonincontri e Gaetano Di Pasquale, storico delle piante e del paesaggio e docente dell’Università Federico II di Napoli. Centrale poi è la figura di Amelio Taccioli, ultraottantenne che coltiva i testucchi ereditati dal padre, nella zona della Pieve di San Pietro in Pava (tra Torrenieri e San Giovanni d’Asso), dove nel 2014 è stato istituito un Parco Archeologico per proteggere e aprire al pubblico i resti di una villa romana, una chiesa paleocristiana e un grande cimitero medievale. “Amelio utilizza questa forma di allevamento antica, con quattro piante di vite e un acero - spiega alla Montalcinonews Luigi Ananìa - ci ha detto che suo padre le aveva piantate nel 1888”. Si tratterebbe di una tecnica di origini etrusche, descritta nella “Naturalis Historia” di Plinio il Vecchio. “Abbiamo preso del materiale vegetale e lo abbiamo fatto analizzare a Siena - continua Ananìa - a breve sapremo di che tipo di vitigni si tratta, se possono essere vinificati per dare risultati interessanti”.

Dopo uno studio quantificato con agronomi e viticoltori, il costo dell’intero progetto è stato fissato a 16.000 euro, che serviranno anche per la manutenzione della vigna per gli anni futuri. Land.is ha scelto la strada del crowdfunding, un finanziamento collettivo sulla piattaforma Kickstarter, che ha accettato la proposta per la sua originalità. La modalità della raccolta è “tutto o niente”. Il progetto scatterà solo se raggiungerà la somma prefissata entro il 31 ottobre. In caso contrario, il denaro accumulato verrà restituito ai finanziatori. Land.it ha programmato anche una serie di ricompense per i sostenitori dell’iniziativa. Chi dona 10 euro riceve dei ringraziamenti sulla pagina Facebook del progetto. Con 25 euro viene inviato un fotolibro con le firme dei promotori. Con 50 euro viene anche inserito il proprio nome nei titoli di coda del film-documentario “Montalcino Wine Tree”. Con 100 euro, stesso pacchetto più l’aggiunta di un’etichetta con il nome del donatore su una nuova pianta. Con 200 euro, visite guidate al Parco Archeologico e all’azienda La Torre (con degustazione) e una bottiglia di Rosso di Montalcino dell’azienda stessa. Per i più generosi, una bottiglia di Brunello di Montalcino e un’intera fila di piante con scritto il proprio nome (offerta oltre 500 euro) o due bottiglie di Brunello e una di Grappa e la possibilità di partecipare alla vendemmia 2018 di La Torre (1000 euro).

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

13 luglio 2018

Una “invasione” di Vespe a Montalcino

Amanti delle due ruote più allegre, mitiche e colorate tenetevi pronti. Domani le Vespe “invaderanno” pacificamente Montalcino. Il tutto grazie al Vespa Club di San Quirico d’Orcia che ha organizzato il settimo raduno nazionale (sabato 14 e domenica 15 luglio).

11 luglio 2018

Cambia la viabilità a Montalcino, Sant’Angelo, Castelnuovo e Montisi

Sabato 14 luglio cambia la viabilità a Montalcino, Sant’Angelo in Colle, Castelnuovo dell’Abate e Montisi. A Montalcino è stata accolta la richiesta del Vespa Club di San Quirico d’Orcia, organizzatore di un ritrovo motoristico, di fare una breve sosta in

11 luglio 2018

Divieto di transito in Via Castellana per lavori di sabbiatura

Giovedì 12 luglio, dalle ore 8 alle ore 15, è vietato il transito a tutti i mezzi in Via Castellana, dall’intersezione con Via del Mistero all’intersezione con Via S. Lucia. Il provvedimento consentirà ad un’impresa edile di effettuare operazioni di

11 luglio 2018

Dayna Stephens, super anteprima a Castello Banfi

Una formazione stellare che porta in Italia il grande jazz internazionale. Sarà una super anteprima quella che domani sera, a Castello Banfi, anticiperà il festival Jazz & Wine (17-22 luglio), nato dalla collaborazione tra la cantina Banfi, la famiglia Rubei

11 luglio 2018

“Tuscany Crossing 2019”, il 15 luglio aprono le iscrizioni

Domenica 15 luglio si aprono le iscrizioni per partecipare alla settima edizione della “Tuscany Crossing”, evento clou della Val d’Orcia che ripercorre il viaggio dei viandanti e pellegrini che hanno attraversato a piedi questa terra per secoli. La data del

10 luglio 2018

Libera professione, fasce orarie più ampie per prenotare

A partire da lunedì 16 luglio saranno ampliate le fasce orarie per le prenotazioni telefoniche delle prestazioni in libera professione nelle zone Amiata, Valdelsa e Valdichiana senese. In particolare, per l’Amiata senese i cittadini dovranno fare riferimento al nuovo numero 0577

28 luglio 2018 09:00

Torneo di tennis Fit a Montalcino

Tennisti, della zona e non, tenetevi liberi e soprattutto pronti! Dal 28 luglio al 5 agosto si terrà la trentasettesima edizione del Torneo di tennis Fit (singolare) Città di Montalcino riservato ai giocatori di quarta categoria e ai non classificati.

18 luglio 2018

Escursione a Sant’Antimo

Carla Pau, guida turistica specializzata in escursioni, trekking e viaggi in Maremma, Argentario, Amiata e Val d’Orcia, propone il 18 luglio un itinerario a Sant’Antimo, con visita all’Abbazia e al borgo di Castelnuovo dell’Abate, dalla durata di tre ore. Costo

15 luglio 2018

Concerto d’Estate dedicato a Vivaldi

Il resort di Montalcino Rosewood Castiglion del Bosco celebra l’estate con un grande concerto dedicato al più noto ciclo di composizioni vivaldiane. Lunedì 16 luglio (ore 19), nel suggestivo scenario della Terrazza Quadrata, con vista panoramica sulla Val d’Orcia, si