Il turista se ne va e Montalcino “chiude”

Montalcino prima della pioggiaE’già iniziato l’inverno a Montalcino. Dopo la Sagra del Tordo le attività cominciano ad andare in ferie e non c’è nulla di nuovo in tutto questo. Con l’avvicinarsi del Natale ci sarà “uno sprint” per poi, con tutta probabilità, richiudere le saracinesche dopo l’Epifania. Tutto legittimo, chiaro. Ma perché la città appena si abbassano le temperature sembra “addormentarsi”? Di opinioni se ne sentono molte. “Si vede che non c’è bisogno di lavorare e quanto guadagnato in estate basta e avanza”, ci dice una signora che incontriamo per il corso. Allo stesso tempo è vero che con la fine delle feste della città (Sagra del Tordo in primis) mancano iniziative di grande richiamo e ciò spinge in tanti a chiudere le porte con il doppio giro e a riposarsi. Però c’è chi sostiene che bisognerebbe pure ritornare a vivere il centro storico, cosa che in molti non fanno più per varie ragioni. Si lavora prevalentemente con i turisti a Montalcino, sono loro che consumano e acquistano “e ci si dimentica di quelli che ci vivono tutto l’anno”, esclama un signore al mercato. Abbiamo sentito più di una voce pensarla così.

Ma la verità dove sta? In un mix di tutte questi punti di vista probabilmente. Secondo Fabio Borghi della Confcommercio, “andrebbero creati eventi di spessore per richiamare la gente. Anche nei paesi limitrofi ne vengono organizzati tanti ma sarebbe utile coordinarsi per farne meno ma di qualità e in grado di attirare i visitatori soprattutto in questo periodo dell’anno. E’vero anche che bisognerebbe riscoprire il valore del residente, perché sono loro la nostra ricchezza. Il Comune ci aveva comunque pensato con un regolamento sull’arredo urbano che consente di installare strutture coperte e riscaldate”. Ma non se ne sono viste in realtà. Centro storico semi-vuoto, dunque. E il problema si rivela più ostico nei riguardi di coloro che l’affitto lo pagano tutto l’anno. Anche perché non è che a luglio si paga meno che a gennaio. Ma il giro di affari, ovviamente, non è lo stesso. Sono una minoranza, è vero, chi non ha un fondo proprio. Ciò non risolve comunque la questione che è delicata non solo per Montalcino ma anche per le tante frazioni. Intanto nuove attività all’orizzonte non se ne vedono. Anzi una sì, un negozio che sostituirà un ristorante che recentemente ha cessato l’attività.

C’è chi si chiede se un negozio può decidere di chiudere quando e per quanto vuole. Abbiamo girato la domanda a Borghi. “C’è l’obbligo di apertura per due giorni alla settimana ma d’inverno è la stagione dove solitamente si ristrutturano i locali e in caso di chiusura per questi motivi l’obbligo viene a mancare”. Probabilmente non cambierà molto anche in futuro. Però sarebbe bello che cittadini, commercianti, istituzioni e associazioni si ritrovassero, magari in un incontro pubblico, per parlarne e discuterne tutti insieme. E chissà che una soluzione non venga trovata così come nuove idee.

Un pensiero su “Il turista se ne va e Montalcino “chiude”

  1. I residenti ( nativi o non) non vivono volentieri il centro anche perchè, alcuni commercianti, non hanno cura e pazienza. E capitato di entrare in negozi dove i proprietari non hanno nemmeno la grazia di guardarti in faccia ( credetemi è capitato piu volte). Bene, chi vive qui qualche mese all’anno, come me, ha deciso di andare a Buonconvento a far spese. Almeno qui un sorriso e cortesia, sono quasi sempre di casa.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

18 luglio 2018

Jazz & Wine Orchestra con Javier Girotto in concerto

A Montalcino prosegue Jazz & Wine, la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino. Il tango jazz in versione orchestrale come non l’avete mai sentito: è quanto promette

18 luglio 2018

Anche Marcello Faneschi parteciperà a “Musicisti nati…”

Ci sarà anche il montalcinese Marcello Faneschi, musicista molto noto e storico collaboratore di Domenico Modugno, lunedì prossimo (23 luglio) a “Musicisti nati a Montalcino e dintorni”. Per motivi professionali Faneschi, che nell’ultimo Festival di Sanremo ha diretto l’orchestra della

17 luglio 2018

Come partecipare al concorso di pittura “Montisi En Plein Air”

Sull’onda del successo riscosso negli ultimi anni, ritorna in concomitanza con la Giostra di Simone il concorso amatoriale di pittura estemporanea “Montisi En Plein Air”. La manifestazione ha lo scopo di richiamare nel borgo incastonato fra Crete Senesi e Val

17 luglio 2018

Il messaggio di Enel: attenzione alle email truffa

A seguito di nuove segnalazioni in merito a comunicazioni dal contenuto ingannevole, inviate da un indirizzo email solo all’apparenza riferito ad una società del Gruppo Enel, l’azienda ha pubblicato un comunicato dove fornisce le raccomandazioni del caso, precisando di aver

17 luglio 2018

La nuova composizione del Comitato di Tutela delle Feste Identitarie

Il Comitato di Tutela delle Feste Identitarie di Montalcino ha una nuova composizione. Gerardo Nicolosi, espressione del Consiglio Comunale, resta il presidente. Gli altri membri, rappresentanti dei Quartieri, sono Francesco Ripaccioli e Cristina Paccagnini, che sostituisce il compianto Roberto Caselli.

16 luglio 2018

Aumentano le rese per ettaro di Brunello e Rosso di Montalcino

Aumentano da 65 a 70 quintali per ettaro le rese del Brunello di Montalcino. Il provvedimento, indicato nella delibera della Regione Toscana, è dovuto al calo delle giacenze nelle cantine, causato da due annate ravvicinate, la 2014 e la 2017,

28 luglio 2018 09:00

Torneo di tennis Fit a Montalcino

Tennisti, della zona e non, tenetevi liberi e soprattutto pronti! Dal 28 luglio al 5 agosto si terrà la trentasettesima edizione del Torneo di tennis Fit (singolare) Città di Montalcino riservato ai giocatori di quarta categoria e ai non classificati.

24 luglio 2018

“Amore e Capoeira” a La Sosta

Le note della hit del momento, “Amore e Capoeira”, prodotta da Takagi & Ketra e cantata da Giusy Ferreri e dal giamaicano Sean Kingston, arrivano fino a Montalcino, con una serata musicale organizzata dal locale La Sosta, col dj Makossa.

22 luglio 2018

La Corsa delle Botti a Torrenieri

In concomitanza dei festeggiamenti della Patrona Santa Maria Maddalena, e dell’anniversario dell’inaugurazione dell’Osteria dei Briganti e dei Poeti, domenica 22 luglio verrà organizzata a Torrenieri la prima edizione della Corsa delle Botti. Partenza alle ore 18 davanti alla Posta Vecchia.