Montalcino entra nella storia della maratona di New York

Raniero Pierangioli e Claudio Giannetti all’edizione 2017 della maratona di New YorkVinci anche se non hai vinto. Perché alla maratona più bella e affascinante del mondo basta essere presenti per entrare nella leggenda. Se poi realizzi il tuo record personale, o ci vai vicino, hai tutto il diritto di essere orgoglioso. Raniero Pierangioli e Claudio Giannetti difficilmente si scorderanno quei 42.195 chilometri che si snodano lungo i cinque distretti di New York. Un tracciato difficile, in pendenza, dove anche i migliori fanno fatica (la parola “Manhattan” deriva dal linguaggio degli indiani d’America, che la ribattezzarono “isola delle colline”). 2,5 milioni di spettatori, 53.000 partecipanti di cui 3.000 italiani, e tra di loro anche Raniero e Claudio. “È andata benone - commenta Raniero Pierangioli alla Montalcinonews -. In questi casi non si guarda la classifica, però ho fatto dei tempi di gara migliori del previsto”. 3:12:48, posizione n. 2115 su 53.000 e, addirittura, il record personale. “Una gran bella soddisfazione, anche perché è una gara difficile, con dislivello e condizioni non favorevoli per fare un personale. Poi, grazie al piazzamento nella maratona precedente, ero in una griglia di partenza a ridosso dei top runner. Sono partito dietro a loro e ho avuto modo di vederli mentre venivano applauditi nelle fasi di riscaldamento. Un’emozione in più”. Pierangioli aveva annunciato di indossare la divisa personalizzata della Brunello Crossing, una maglia pesante che si sposava bene con le basse temperature di New York. “Ma quella mattina era meno freddo del solito e serviva un abbigliamento più leggero, per non rischiare di patire il caldo durante il percorso”. Pochi giorni prima, l’attentato di Hallowen, con un furgone lanciato verso una pista ciclabile. “Lo abbiamo saputo dalla televisione, ma ad essere sinceri, i media americani non hanno dato tanto risalto rispetto a noi. I controlli sono stati efficienti in tutte le fasi della maratona, la sicurezza in città si percepiva, ma non credo sia aumentata in seguito all’attentato”. Dopo la maratona, l’occasione di visitare la città, prima di riprendere il volo di ritorno. “Siamo rimasti fino a mercoledì. Abbiamo visto le cose più importanti, come l’Empire State o il Ground Zero”.

Claudio Giannetti alza il fazzoletto del Borghetto sul traguardo dell’edizione 2017 della maratona di New YorkTutto sommato è andata bene anche a Claudio Giannetti, che con un 3:50:15 non ha infranto il record (è comunque il secondo tempo dopo la corsa di Vienna) ma ha centrato i suoi due obiettivi. Il primo: restare sotto le 4 ore. “Avevo un braccialetto al polso con tutti i tempi miglio per miglio. Quando ho capito di farcela mi sono goduto la gente, mi sono rilassato.. Comunque pensavo fosse molto peggio. Sarà per il clima abbastanza mite, sarà per l’ora legale, con la sveglia che è come se fosse stata alle 5.30 e non alle 4.30. Ma non è stato così drammatico come quanto mi aveva riferito chi la gara l’aveva fatta”. Il secondo obiettivo: far conoscere in America il bianco e il rosso del Borghetto. All’arrivo, a Central Park, si è frugato nel marsupio, ha preso il fazzoletto del suo Quartiere e l’ha sventolato al cielo. E chissà cosa avranno pensato i newyorkesi, a vedere quei colori così simili alla bandiera americana. Ma “Stars and Stripes” stavolta non c’entrava niente. Era più una questione di “Golden Arrow”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 ottobre 2018

Il bando per gestire iniziative relative ai gemellaggi di Montalcino

Sono aperti i termini per la presentazione delle proposte di soggetti appartenenti al Terzo Settore interessati ad organizzare iniziative relative ai due gemellaggi del Comune di Montalcino, quelli con i Comuni di Hautvillers e Purbach. Le proposte dovranno pervenire entro

15 ottobre 2018

Altro tentato furto al bancomat di Castelnuovo dell’Abate

A poco più di un anno di distanza, quando il bancomat di Castelnuovo dell’Abate fu preso letteralmente a picconate, il borgo a due passi da Sant’Antimo deve fare i conti con un altro tentato furto. È successo nella notte tra

15 ottobre 2018

Fuga di gas bloccata dai Vigili a Torrenieri

Venerdì scorso i Vigili del Fuoco del Comando di Siena sono intervenuti a Torrenieri, a seguito di una perdita di gas da un deposito di GPL dovuta ad una errata manovra di un mezzo meccanico che, mentre stava eseguendo alcuni

14 ottobre 2018

Olimpiadi Giovanili, Fabrizzi eliminato nel mixed team

News dall’Argentina dove Federico Fabrizzi, il sedicenne di San Quirico tesserato per gli Arcieri Montalcino, sta partecipando, unico in maglia azzurra, alle Olimpiadi Giovanili. Nella prima giornata del tiro con l’arco sulle settantadue frecce di ranking round, Fabrizzi ha concluso

13 ottobre 2018

Si rinchiude in camera e tenta di bucarsi, la madre chiama i carabinieri

Aveva paura, perché il sesto senso delle madri, soprattutto nei confronti dei figli, sbaglia poche volte. E allora la signora non ci ha pensato due volte a chiamare i Carabinieri di Montalcino quando ha visto il suo ragazzo rinchiudersi in

12 ottobre 2018

Il miglior assaggio di vino per Massobrio e Gatto è un Brunello

Nel supplemento “Liberi Tutti” in edicola questa mattina sul Corriere della Sera, si parla del libro “Vino. Assaggi memorabili di quel giorno e di quell’ora”, scritto da Paolo Massobrio e Marco Gatti (Cairo Editore). Nell’articolo di Luciano Ferraro si parla

23 ottobre 2018

Visitare Montisi con l’Auser

Auser Montalcino il 23 ottobre organizza l’edizione n. 6 di “Conoscenza del territorio”. In programma la visita a Montisi con le seguenti tappe: Grancia con teatro, Contrada della Torre, Chiesa di Santa Flora e Lucila, Chiesa del Santissimo Sacramento e

21 ottobre 2018

“Colori di note” agli Astrusi

Le foto (inedite) della vita di Montalcino, dai paesaggi ai tramonti, dai cortei agli arcieri nei loro Campi di Tiro, accompagnate da tre musicisti e da un coro di bambini. Tutto questo è “Colori di note”, l’ultimo evento prima della

20 ottobre 2018

Borse di studio “Franceschelli”

Premiare gli studenti più meritevoli e ricordare una persona tanto cara a Montalcino. È questo il senso dell’iniziativa della Confraternita del Santuario della Madonna del Soccorso, che per il 13° anno di fila ha stanziato tre borse di studio (di