Paszkowski direttore musicale di Solo Belcanto

Nicola Paszkowski, nuovo direttore musicale del Festival Solo Belcanto Montisi-MontalcinoNicola Paszkowski è il primo direttore musicale del Festival Solo Belcanto Montisi-Montalcino. La nomina è avvenuta durante il Consiglio Direttivo dell’Associazione Solo Belcanto, che ha anche eletto Silvia Mannucci Benincasa come presidente, Raoul Gallini come vicepresidente e Giovanni Vitali come Direttore Artistico. Fiorentino, 52 anni, Paszkowski vanta una lunga collaborazione con Riccardo Muti, il Ravenna Festival, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, nonché con tante altre prestigiose istituzioni musicali italiane ed estere.

“Con la nomina del Maestro Paszkowski - osserva il direttore artistico Giovanni Vitali - iniziamo a gettare le basi per lo sviluppo futuro del Festival, a partire dalla sesta edizione prevista per il 2019. Lo ringraziamo per aver accettato di collaborare con noi e ci auguriamo di poter costruire insieme un progetto culturale importante, nello spirito che ha fin qui contraddistinto Solo Belcanto”. Paszkowski sarà a Montisi dal 17 al 23 agosto 2018 come docente della master class di interpretazione vocale insieme al pianista Davide Cavalli.

Focus: chi è Nicola Paszkowski

Nicola Paszkowski, diplomatosi in direzione d’orchestra con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze, prende parte ai corsi di perfezionamento tenuti da Ferdinand Leitner, Carlo Maria Giulini e Emil Tchakarov. Collabora con numerose orchestre e istituzioni tra le quali: Orchestra della Toscana, Teatro Verdi di Pisa, Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Regionale del Lazio, Filarmonica di Torino, Sinfonica Siciliana, Haydn di Bolzano, orchestre del Teatro Lirico di Cagliari e del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra Filarmonica di Montecarlo, Filarmonica di Cracovia. Dal 2000 al 2012 è direttore preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana.

Nel 2009 dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e la Giovanile Italiana a Ravenna Festival su invito di Riccardo Muti. Nel 2010 è di nuovo alla guida della Cherubini per Il trovatore, con la regia di Cristina Mazzavillani Muti, e l’anno successivo dell’Orchestra e del Coro del Teatro dell’Opera di Roma per il Nabucco al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Nel 2012, a chiusura della XXIII edizione del Ravenna Festival, dirige la trilogia popolare di Verdi, Rigoletto, Trovatore e La traviata al Teatro Alighieri e, nello stesso anno, è alla guida dell’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini al Kissinger Sommer International Musikfestival. Sempre per la regia di Cristina Mazzavillani Muti, dirige la trilogia “Verdi & Shakespeare”, Macbeth, Otello e Falstaff nel 2013.

Nel 2015 porta in scena Il barbiere di Siviglia per Opera Studio, inaugura la stagione estiva dell’Opera di Firenze con l’Orchestra del Maggio Musicale e in settembre dirige il concerto per i trent’anni della Royal Oman Symphony Orchestra. Nell’ambito della trilogia pucciniana del Ravenna Festival 2015, dirige La bohème, regia di Cristina Mazzavillani Muti. Nel 2016 ha diretto La vedova allegra per Opera Studio e nell’aprile ha ripreso per il Teatro Alighieri di Ravenna Macbeth; ha diretto poi un concerto sinfonico con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari e al Savonlinna Opera Festival Falstaff e Macbeth. Nello stesso anno, su invito di Raina Kabaivanska, ha diretto Turandot di Puccini al Teatro Lirico di Sofia. Nell’aprile del 2017 ha diretto La bohème a San Pietroburgo per il II Festival “Elena Obraztsova” e in settembre il concerto finale del Concorso Internazionale “Renata Tebaldi”. Fa parte della commissione esaminatrice dell’Italian Opera Academy di Riccardo Muti a Ravenna.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

12 dicembre 2018

Il Brunello di Montalcino re della tavola a Eataly Boston

La cucina italiana riceve consensi in tutto il mondo. E se l’abbinamento è con il Brunello di Montalcino il successo è assicurato. A Eataly Boston (Usa) è andato in scena un evento che ha visto la collaborazione di Eataly e

12 dicembre 2018

International Wine Report, brilla il Brunello di Montalcino nella top 100

Nella “Top 100” dei vini del 2018 firmata dall’International Wine Report al primo posto troviamo il californiano Tor Cabernet Sauvignon Beckstoffer To Kalon 2016 ma a brillare particolarmente è il Brunello di Montalcino presente ben 5 volte (17 le etichette

11 dicembre 2018

Dal Comune 15.000 euro alle Misericordie del territorio

Il Comune di Montalcino ha concesso il coinvolgimento indiretto alle Misericordie di Montalcino e Torrenieri, stanziando un contributo di 15.000 euro (10.000 euro alla Venerabile Confraternita di Misericordia di Montalcino e 5.000 euro alla Venerabile Confraternita di Misericordia di Torrenieri).

11 dicembre 2018

Dati Ismea: crollo vini comuni, tra le Dop guida il Brunello

Il Brunello di Montalcino si conferma al vertice dei vini pregiati italiani, con un aumento del prezzo del +3,3% rispetto al 2017, mentre le quotazioni dei vini comuni registrano un calo sia dei bianchi (-21,1%) che dei rossi e dei

11 dicembre 2018

“Wine-Lister”, sul podio della Top 10 il Brunello de Il Marroneto

Il mercato dei fine wine cresce, nel mondo, e di conseguenza gli operatori che forniscono servizi specializzati per collezionisti e professionisti del vino investono sempre di più e allargano i propri orizzonti. È il caso del portale “Wine-Lister”, che grazie

11 dicembre 2018

Argiano festeggia a Firenze i venti anni del Solengo

Stasera, alla Trattoria Da Burde a Firenze, si svolgerà l’evento di celebrazione del ventesimo anniversario della nascita del Solengo, il “Supertuscan” della cantina Argiano concepito dalle mani sapienti di Giacomo Tachis. Nell’occasione saranno assaggiate alcune tra le migliori annate alla

22 dicembre 2018

“Lumen de Lumine” a Sant’Antimo

L’Arcidiocesi di Siena, Colle val d’Elsa e Montalcino, insieme alla comunità di Sant’Antimo, nell’attesa del Natale, sabato 22 dicembre alle ore 21 presso l’Abbazia, propone “Lumen de Lumine”, una riflessione sul tema della luce che anticiperà la liturgia in Nocte

16 dicembre 2018

Pranzo di Natale nella Ruga

Non mancano le iniziative natalizie nemmeno nel Quartiere Ruga. Domenica 16 dicembre, alle ore 13, è in programma il pranzo degli auguri in sede. Prenotazioni, entro il 14 dicembre, presso “Il Filo di Fumo” (da Guido).

15 dicembre 2018

Pupo legge Pinocchio

Sabato 15 dicembre terzo appuntamento della stagione teatrale di Montalcino. Al Teatro degli Astrusi arriva Enzo Ghinazzi (in arte Pupo), che prima incontrerà con Manfredi Rutelli il pubblico parlando di teatro nell’iniziativa ”Calici d’artista” (ore 18, bar del teatro, ingresso