Calcio e Brunello, Sara Gama e la libertà delle donne

 Sara Gama, capitano della Juventus e della Nazionale di calcio femminile. Il 16 settembre 2018 riceverà al Teatro degli Astrusi il premio Prima Donna 2018“Il mio pensiero va alla meravigliosa terra del Brunello, ai suoi sapori e odori, alle donne che ne hanno colto il sentimento più profondo trasferendolo nel loro vino. Attraverso di esso hanno trovato altre donne che coltivano diversi vitigni intrisi delle stesse note, profumi, ideali provenienti da quel casale di Montalcino. Sapere che il mio terreno, su cui calcio un pallone con la loro stessa passione, può essere fonte di orgoglio ed emancipazione per tutte le donne è una immensa gratificazione”. Sara Gama, il capitano della Juventus e della Nazionale di calcio femminile che il 16 settembre riceverà al Teatro degli Astrusi il premio di “Prima Donna 2018”, ha scritto una dedica a Montalcino con l’auspicio che calcio e vino siano strumento di emancipazione delle donne. Gama, madre triestina e padre congolese, è il simbolo dell’integrazione ben riuscita ed è l’unica italiana inserita da Mattel (che le ha dedicato una Barbie) tra le 17 personalità femminili internazionali “fonte di ispirazione per le generazioni di ragazze del futuro”.

Oltre a Sara Gama, anche Andrea Gabbrielli (Gambero Rosso), Gioacchino Bonsignore (TG5) e Cristina Conforti (Rai) saliranno sul palco per ricevere il “Premio Casato Prime Donne”, riconoscimento creato da Donatella Cinelli Colombini nel 1999, esattamente 20 anni fa. E infatti, per l’occasione, è stato scritto un libro che racconta le 20 edizioni del premio e i contributi scritti dai membri della giuria, tra i quali la parlamentare e presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, insieme alla fondatrice del Premio Francesca Colombini Cinelli, al sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli e al presidente del Consorzio del Brunello Patrizio Cencioni. Articoli che tracciano il percorso femminile dell’ultimo ventennio esaminando specifici aspetti: vino, cinema, politica, economia, gastronomia, società, televisione. “Grazie a scelte coraggiose della giuria, il Premio Casato Prime Donne ha un’importanza crescente per l’universo femminile e per la meravigliosa terra di Montalcino”, spiega Donatella Cinelli Colombini.

Donatella Cinelli Colombini e Elisa Boldi, autrice dell’istallazione artistica che accompagna la dedica di Sara GamaPoco prima della cerimonia, una giuria popolare di 50 membri sceglierà la foto vincitrice fra le 5 finaliste di Bruno Bruchi, Lori Vetter Caradonna Bowers, Alfredo Falvo e Chiara Salvadori.

L’istallazione artistica che accompagna la dedica di Sara Gama è dell’architetto Elisa Boldi e si intitola “Da Montalcino si vede il mare”.  Affidandogli l’opera, che verrà collocata presso la cantina Casato Prime Donne, Donatella Cinelli Colombini, come negli anni passati, ha voluto stimolare un talento locale chiedendogli di cimentarsi nella land art proposta culturale che nobilita, arricchisce e modifica il paesaggio rurale. L’istallazione è costituita da una lastra di acciaio corten rivestito su due facce con pannelli a formare linee geometriche con piani sfalsati che ripropongono lo skyline del paesaggio. Elisa è cresciuta nella campagna senese e “fino da piccola la visione del mare dalle colline boscose di Montalcino mi sembrava qualcosa di magico e sorprendente”, racconta spiegando l’idea da cui è scaturita la sua opera: un pannello di quattro metri in cui le culture agricole e i profili del terreno si trasformano in un gioco concettuale. Elisa Boldi è un fabbro moderno che abbina talento creativo, tecnica e concretezza. Ecco che il suo pannello si apre a diventare un cancello ed è sostenuto da due pilastri metallici provocatoriamente rossi che hanno ai lati dei massi di arenaria.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

21 gennaio 2019

Brunelli e Pacenti al Forum nazionale vitivinicolo 2019

Migliorare la viticoltura italiana attraverso la ricerca, puntando sulle nuove tecnologie di “genome editing”. Questo il tema al centro del Forum nazionale vitivinicolo 2019, organizzato il 23 gennaio all’Auditorium di Sant’Apollonia a Firenze da Cia-Agricoltori Italiani, per la prima volta

21 gennaio 2019

Il contributo del Comune di Montalcino alla Brunello Crossing

Il Comune di Montalcino ha concesso all’associazione sportiva dilettantistica Montalcino Trail, organizzatrice della Brunello Crossing (9-10 febbraio), il patrocinio dell’evento, un contributo di 5.000 euro, l’utilizzo gratuito dei locali della palestra e del Teatro degli Astrusi e il suolo pubblico

21 gennaio 2019

Montalcino, neve in arrivo: domani scuole chiuse

Arriva la neve. Si sapeva da giorni, ormai guardare le previsioni meteo nel telefonino è molto più di un hobby, ma soprattutto ci sono i bollettini ufficiali. E la Regione Toscana indica criticità di colore “giallo” per oggi ma si

21 gennaio 2019

La cerimonia di commemorazione per Giuseppe Savastano ed Euro Tarsili

Oggi ricorre il trentasettesimo anniversario del sacrificio dei Carabinieri Giuseppe Savastano ed Euro Tarsilli, decorati di Croce al Valor Militare, caduti il 21 gennaio 1982 per mano terrorista. Nell’occasione, presso la Chiesa dei Santi Giusto e Donato di Monteroni d’Arbia

21 gennaio 2019

Il Montalcino sogna, il Torrenieri conferma il 2° posto

Il “sogno playoff” è sempre più concreto. Con un rotondo 3-0 il Montalcino, decimato dagli infortuni (out Pecchi, Signorini, Gugliotta e Salvestroni, recuperati in extremis Di Marco e Bandini), asfalta il Dicomano e sale al settimo posto, a -2 dagli

18 gennaio 2019

Sangiovese Purosangue, a Roma 15 cantine di Montalcino

Questo weekend (19 e 20 gennaio) torna al Radisson Blu Hotel a Roma Sangiovese Purosangue, l’evento interamente dedicato a uno dei vitigni italiani di riferimento, promosso dall’Associazione EnoClub Siena, con oltre 60 aziende ai banchi di assaggio (di cui 15

14 febbraio 2019 08:00

San Valentino in Val d’Orcia

Una cena a lume di candela, un brindisi a base di bollicine in camera, vini, profumi, leggende e wellness: tutto quello che serve per rendere un San Valentino indimenticabile nella proposta di Donatella Cinelli Colombini, che per la festa degli

9 febbraio 2019

Una notte all’opera

In attesa del debutto, il 19 gennaio al Teatro degli Astrusi con lo spettacolo “Saranno famosi”, è già in calendario il secondo evento di “Solo Belcanto d’inverno”, che si terrà il 9 febbraio agli Astrusi Off (ore 21.15) e vedrà

26 gennaio 2019

“La Divina” è pop agli Astrusi

Nuovo appuntamento al Teatro degli Astrusi di Montalcino. Sabato 26 gennaio, ore 21.15, andrà in scena “La Divina”, di Alessandro Fullin (anche regista e attore). Nel cast, Tiziana Catalano, Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro. Coreografie