Boom vigneti, Neri: “guardiamo alla qualità”

Giacomo NeriSi parla molto, in queste ore, della notizia sul boom di valore dei vigneti a Montalcino. Perché, come scrive il sito specializzato WineNews, dal 1966, anno del riconoscimento della Doc, ad oggi, l’incremento del valore è stato del 4.500%, un record pazzesco, che porta i vigneti di Montalcino a “sedere” sull’Olimpo di quelli più pregiati al mondo ed in cima a quelli italiani, insieme al Barolo. In poco più di due anni i valori sono più che raddoppiati: nel 2016 un ettaro di vigneto a Brunello oscillava sui 350.000 euro, nel 2017 è passato a 500.000 euro e adesso è salito a 650-700.000 euro, con quotazioni che vanno anche oltre, come detto, con picchi che a volte sfiorano i 900.000 euro. L’ultimo affare, quello della Castello Banfi, conferma, nonostante valori stellari dei terreni, ancora una volta l’appeal e la vivacità del territorio, con un 2018 che, solo negli ultimi mesi, ha visto anche il perfezionamento di nuove acquisizioni di appezzamenti di vigne da parte di vari gruppi. WineNews ha chiesto a uno dei produttori “big”, in termini di qualità (lo testimoniano la lunga fila di riconoscimenti internazionali ricevuti negli ultimi anni), del Brunello, Giacomo Neri, leader della cantina Casanova di Neri, una visione di questo fenomeno, pensando soprattutto alla crescita dei valori fondiari. “Montalcino è un territorio unico, bellissimo - spiega Giacomo Neri a WineNews - dove ci sono vigneti che danno vini unici dal Sangiovese. Certo ci sono delle differenze, ci sono vigneti bellissimi, che danno origine a vini grandissimi, a Sangiovese unici, di grandissima qualità, e non hanno prezzo, ed è difficile stabilirne un valore, per me. Poi ci sono ottimi vigneti che hanno vini buoni, e che quindi hanno prezzi di mercato. Ma io ora sono davanti alla mia cantina, e guardo Montalcino: è un quadro, sembra il Buongoverno di Lorenzetti, è un insieme che fa si che i valori fondiari aumentino”. E sugli investimenti stranieri e su cosa deve fare Montalcino in futuro per mantenere questo appeal, Neri è chiaro: “Se si guarda alle più grandi zone del mondo, la Borgogna, Bordeaux, Champagne o Barolo, noi siamo sempre il territorio più a “buon mercato” - sottolinea il produttore - e, quindi, è naturale che i grandi gruppi guardino qui. Noi dobbiamo continuare a parlare di vigne, di terroir e di vino, e rimanere con i piedi sporchi di fango, dobbiamo rimanere veri, essere autentici, e se teniamo questa filosofia, seguita da tanti anni, il futuro sarà molto positivo. Il fatto che siano arrivati e arrivino investimento da fuori dal territorio è un fatto positivo, conferma l’interesse mondiale che c’è per questo luogo e per questo vino, che esporta l’80% della sua produzione. Ma, detto questo, non dobbiamo perdere le nostre radici ed il nostro attaccamento a questo territorio”, chiosa Neri, che aggiunge: “la nostra filosofia, come territori, deve essere quella quella di fare qualità, non quantità, di pensare a grandi bottiglie, non grandi numeri. E, a livello di mercati, gli Usa rimangono importantissimi, ma dobbiamo far si che il Brunello sia una denominazione leader anche in altri Paesi del mondo, anche in Asia. Dobbiamo imparare e seguire chi ha più storia di noi, come la Borgogna, o Bordeaux, o la Champagne, pensando, però, che noi in 30 anni abbiamo fatto quello che altri, magari, hanno fatto in 150 anni”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

22 marzo 2019

Rubano al distributore, scatta inseguimento lungo la Cassia

Questo pomeriggio (ore 16 circa) due rumeni a bordo di una Volvo si sono fermati a fare gasolio al distributore sulla Cassia di Buonconvento. Hanno chiesto alla titolare di controllare i livelli dell’olio e mentre uno di loro distraeva la

22 marzo 2019

Banfi partner di “ContaminAzione”, la cena dei grandi chef

Claudio Sadler, Daniel Canzian, Felice Lo Basso, Stefano Marzetti, Lionello Cera, Elio Sironi, Gaetano Trovato, Peter Brunel, Alessandro Buffolino e Roberto Tonola. Dieci grandi chef internazionali hanno messo a disposizione la loro arte, in una cena con un menù esclusivo

22 marzo 2019

A Montalcino la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

Il 2 aprile si svolgerà la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Il Comune di Montalcino ha aderito e patrocinato l’iniziativa proposta dall’Associazione Autismo Siena - Piccolo Principe e il 2 aprile illuminerà di blu il Palazzo Comunale storico, oltre a

22 marzo 2019

Montalcino aderisce alla campagna “L’Orchidea Unicef”

Il Comune di Montalcino aderisce alla campagna nazionale di raccolta fondi “L’Orchidea Unicef: ogni bambino è vita” allestendo due postazioni, il 29 marzo ai Giardini dell’Impero (ore 8.30-13) e il 30 marzo in Piazza Nuova a Castelnuovo dell’Abate (ore 8.30-13).

22 marzo 2019

Calcio, il Montalcino va a Pontassieve: in palio punti pesanti per i playoff

Ventiseiesima giornata di campionato (Promozione Girone B) e per il Montalcino arriva un match da non fallire: dopo il brutto pareggio della scorsa settimana i biancoverdi domenica saranno ospiti del Pontassieve che si trova al quarto posto in classifica precedendo

22 marzo 2019

Treno Natura, dal Comune di Montalcino oltre 6.000 euro per il 2019

Tornerà anche quest’anno lo spettacolo del Treno Natura, iniziativa ormai considerata tra le preferite dai turisti che vanno alla scoperta dei nostri paesaggi e della natura di cui è ricca la provincia in cui viviamo. Il Comune di Montalcino parteciperà

30 marzo 2019

“Il Malato Immaginario” a Montisi

Doppia data per un unico spettacolo al Teatro della Grancia di Montisi. Sabato 30 marzo, alle ore 21.15 e domenica 31 marzo alle ore 18 l’appuntamento è con La “Compagnia teatrale da dù soldi” che presenta “Il Malato Immaginario” di

29 marzo 2019

Vernissage de “L’odore del rosso#2”

Il 29 marzo (ore 18), a Ocra Montalcino, si terrà un incontro/vernissage con gli artisti e i performers della mostra “L’odore del rosso#2”, primo appuntamento del 2019 di Officina Creativa dell’Abitare. Per l’occasione si terranno due performance ideate da Franco

24 marzo 2019

Festa del Marzuolo

San Giovanni d’Asso dedica il week end del 23 e 24 marzo alla festa del “Tartufo Marzuolo delle Crete Senesi”, arrivata quest’anno all’edizione n°17. Molti gli appuntamenti organizzati dalla Proloco di San Giovanni d’Asso e dall’Associazione Tartufai Senesi (in collaborazione