“Temperini è uno spunto per riscoprire la storia”

Il Piave di Fossalta. A sinistra l'ansa e la golena dove morì Fedele Temperini e fu ferito HemingwaySta avendo, e non avevamo dubbi, ancora grande risalto la notizia lanciata dal Washington Post, e ripresa in Italia per primi dal Corriere.it e poi dalla Montalcinonews, del salvataggio eseguito da parte di Fedele Temperini, un cittadino di Montalcino, ad Ernest Emingway. Il figlio di Pellegrino Temperini e Zelinda Marconi, soldato del 69° reggimento della Brigata Ancona che l’8 luglio 1918, sull’argine del Piave, fu dilaniato da un colpo di mortaio sparato dagli austriaci. La sua vita finì lì, ma quella di Ernest Hemingway, futuro Premio Nobel e Pulitzer e all’epoca guidatore di ambulanza della Croce Rossa, grazie a quel gesto è continuata Nell’articolo di James McGrath Morris sul popolare giornale degli States, si parla anche di uno studioso italiano, Marino Perissinotto. Questo signore è stato decisivo nell’individuare, con una minuziosa ricerca, la figura di Temperini come il salvatore del grande scrittore americano. Ma andiamo con ordine.

Tutto è nato dal libro dello stesso McGrath Morris “The Ambulance Drivers: Hemingway, Dos Passos, and a Friendship Made and Lost in War”, in cui, nelle ultime pagine, come spiega lo stesso Perissinotto, l’autore “ricostruendo i fatti di Fossalta si è chiesto chi fosse quel soldato che, involontariamente, ha salvato la vita del futuro premio Nobel, perdendo la sua”. Dall’Ufficio Storico dell’Esercito sono arrivati un elenco di tutti i militari italiani, sono 18 in totale, che risultano caduti l’8 e il 9 luglio 1918. Da qui l’interrogativo rivolto ai lettori per aiutare a individuare il salvatore di Emingway. Perissinotto ha accettato la sfida, iniziato a “scavare” sul passato e con una ricerca dettagliata è arrivato al nome del nostro eroe: Fedele Temperini, il giovane ventiseienne che ha di fatto dato la vita per Emingway. Leggetevi, se vi va, il lungo post nella pagina Facebook di Marino Perissinotto dove lui stesso spiega, passo per passo, come è avvenuta la ricerca.

Noi, dopo giorni e giorni di lavoro, siamo finalmente riusciti a metterci in contatto telefonicamente con lo storico di San Donà di Piave. E lo vogliamo ringraziare per il suo prezioso tempo che ci ha dedicato. “Sono capitato su quella pagina del libro e ho iniziato la ricerca - dice Perissinotto alla Montalcinonews - scoprendo poi che il nome era quello di Fedele Temperini. Non ho avuto una contestazione o un dubbio da nessuno sul suo nome. Il salvataggio di Hemingway è stato del tutto involontario, il soldato si è trovato in mezzo a un episodio che ha riguardato tanti altri ragazzi di quel periodo. Cosa bisogna fare adesso per ricordare Temperini? Io ho individuato un nome, ora qualcuno deve dare un volto e una storia a questo ragazzo”.

Ma non solo, e qui Perissinotto fornisce degli spunti interessanti su cui proseguire le ricerche: “qual è stata la sorte del suo corpo? Intanto che fu sicuramente sepolto in un cimitero militare. Ipotizzo che fu portato in quello di Croce di Musile a circa 4 chilometri da dove è deceduto e in seguito - continua Perissinotto - quando questo fu dismesso, al Sacrario Militare di Fagarè anche se dal registro non risulterebbe. Quindi potrebbe essere stato portato nella sua città natale?”. E infine una chiusura dedicata a Montalcino che ci sentiamo di condividere. “Ho visto la foto del vostro Monumento ai Caduti che è lungo perché contiene tanti nomi pur essendo Montalcino un posto piccolo. E allora questo potrebbe essere uno spunto per riscoprire parte della vostra storia. Montalcino è conosciuta in tutto il mondo, Hemingway lo stesso. Riscoprire il passato potrebbe rivelarsi una mossa giusta per valorizzare tutto il territorio”. E partire dall’intitolazione di una piazza, una via, un convegno a Fedele Temperini, proposta che abbiamo lanciato nei giorni scorsi, è forse un primo passo per iniziare questo percorso. Fedele era uno di noi, un valoroso ragazzo del mondo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

23 aprile 2019

Orcia Wine Festival, il tema è la “Francigena di Vino”

Tutto pronto a San Quirico d’Orcia per il taglio del nastro della decima edizione dell’Orcia Wine Festival. Dal 25 al 28 aprile torna la manifestazione che avrà come tema la “Francigena di Vino”, ovvero il pellegrinaggio per antonomasia, che in

23 aprile 2019

In escursione all’Abbazia di S.Antimo

Si dice che i muri dell’Abbazia di S.Antimo restituiscano ogni giorno senza sosta i canti gregoriani che hanno ascoltato e assorbito nei secoli. Le sue pietre racchiudono un mondo di melodia e di preghiera che in ogni istante entra impercettibilmente

19 aprile 2019

Vittorio Veneto dona la cittadinanza onoraria a 331 soldati di Montalcino

Sabato 20 aprile, ore 11.00, l’Aula Civica del Museo della Battaglia ospiterà la cerimonia di concessione della Cittadinanza Onoraria di Vittorio Veneto a 331 combattenti della Grande Guerra del comune di Montalcino. Sarà presente una delegazione di amministratori della nostra

17 aprile 2019

Gemellaggi, se ne occuperà la Proloco di San Giovanni

Sarà la Proloco di San Giovanni d’Asso ad organizzare nel 2019 le iniziative relative ai gemellaggi del Comune di Montalcino con i Comuni di Hautvillers e Purbach. L’assegnazione del bando è arrivata lo scorso novembre. Il Comune ha impegnato verso

17 aprile 2019

Lavori Enel, chiude parte di Via delle Cave a Castelnuovo dell’Abate

Enel Distribuzione, affidandoli a ditta esterna, deve effettuare uno scavo per l’interramento di una linea elettrica in una parte di Via delle Cave, a Castelnuovo dell’Abate. Per questo motivo il 18 aprile, fino al termine dei lavori (comunque non oltre

17 aprile 2019

Guasto idrico, domani chiude parte di Via Osticcio

Dal 18 aprile resterà chiusa al traffico la parte di Via Osticcio compresa fra le due intersezioni con Via Albergheria, a Montalcino, per permettere all’Acquedotto del Fiora” di effettuare (tramite ditta esterna) la riparazione di un guasto idrico. I lavori

29 aprile 2019

L’Assemblea della Pro Loco Torrenieri

Lunedì 29 aprile, alla sala del Teatro Arci, si terrà l’assemblea ordinaria dei soci dell’Associazione Pro Loco di Torrenieri (ore 20 prima convocazione, ore 21 seconda convocazione). All’ordine del giorno: l’approvazione del bilancio 2018, il tesseramento per il 2019, programmazione

28 aprile 2019

Escursione a Montalcino e S.Antimo

Domenica 28 aprile “Poeti e Scarponi - Guide Ambientali Escursionistiche” organizzano un’escursione con partenza dal borgo di Villa a Tolli che si trova a pochi chilometri di distanza dall’antico centro religioso di Sant’Antimo. Durante il percorso protagoniste saranno le querce

28 aprile 2019

Pranzo del Quartierante nel Borghetto

Domenica 28 aprile il Quartiere Borghetto organizza il “Pranzo del Quartierante”. Il programma inizierà alle ore 11.15 con l’omaggio e il saluto del Quartiere di Porta del Foro di Arezzo e uscita della Comparsa. Alle ore 12.30 l’aperitivo anticiperà il