Palazzetto dello sport a Montalcino: idea o utopia?

(foto Pixabay)Torniamo per un attimo a discutere di sport. L’argomento, come abbiamo visto sui nostri social parlando degli sviluppi futuri della piscina, appassiona. Perché a Montalcino e dintorni, la gente che pratica qualche disciplina motoria, non manca. Ovviamente tutto in proporzione alle dimensioni di un territorio che è sì vasto, ma che non abbraccia un numero di abitanti molto elevato. Guardando anche agli altri impianti, una parentesi va aperta anche per la palestra, utilizzata dalle scuole ma pure dalla Libertas. Il volley è una realtà solida e che richiama tanti giovani. Questa struttura basta per portare avanti tutte le attività? Al momento sì. Anche se siamo al limite.

Ma cosa succederebbe se a Montalcino nascesse un nuovo sport come, ad esempio, il basket o la ginnastica artistica? Lo spazio non sarebbe più sufficiente. La Valdorcia è priva di un palazzetto dello sport moderno. Un impianto comodo, con parcheggi e dotato di comfort potrebbe portare alla nascita di nuove realtà sportive, il tutto a vantaggio dell’aggregazione sociale. Il problema rimane sempre quello: dove farlo? E poi c’è una reale esigenza di costruirlo? Intanto guardiamo alla situazione attuale. Ne abbiamo parlato con Claudio Cesarini, presidente della Libertas. “Noi con il volley facciamo un’attività importante, abbiamo ben sei squadre e copriamo tante ore. Si tratta di una palestra comunale-scolastica e giustamente fino alle ore 16.30 è a uso e consumo delle scuole. Per l’utilizzo e l’utenza la palestra è appena sufficiente. Se si volesse poi praticare uno sport come il basket non ci sarebbero nemmeno le misure adatte”. Sulla nascita di un eventuale palazzetto dello sport ci sarebbero tanti aspetti da “pesare”. Certo è che la zona Valdorcia rimane scoperta se guardiamo alla vicina Valdichiana. Dove Torrita e Sinalunga hanno il loro palasport, Chiusi presto ne avrà a disposizione addirittura due e Chianciano sta lavorando alla ristrutturazione della sua struttura che ospiterà ad ottobre l’Opening Day 2019 del campionato di A1 Femminile di basket. Perché poi lo sport può essere anche un motore per il turismo. “I posti della zona li conosco ormai molto bene - continua Cesarini - penso pure a Sarteano che ha un impianto bellissimo. Sarebbe una cosa importante aprire a nuove attività sportive ma allo stesso tempo dico che in posti piccoli a livello di abitanti, come il nostro, si può correre il rischio di frazionarci troppo, faticando ad emergere anche numericamente”.

Ogni tanto, come è avvenuto per il campo sportivo, c’è chi dice che un palasport, o meglio un centro sportivo vero e proprio, tra Montalcino e Torrenieri sarebbe un progetto azzeccato. E che potrebbe diventare un punto di riferimento per la zona della Valdorcia ma non solo. In un’area dall’alta qualità di vita ma dove di attrazioni per i giovani non ce ne sono tantissime, lo sport è sicuramente un tema da non sottovalutare. Montalcino soffre di assenza di infrastrutture e di collegamenti. Ma da qualche parte, prima o poi, bisognerà iniziare. “Venire a fare sport a Montalcino, per la posizione geografica e le strutture che abbiamo - continua Cesarini - non è comodo. In passato sono stato contattato anche da grandi squadre ma non è così semplice organizzare ritiri da noi. Un centro sportivo a metà strada tra Montalcino e Torrenieri non lo vedrei male, io sono comunque dell’idea che i servizi debbano rimanere più vicini possibile al capoluogo; poi, a quel punto, l’amministrazione comunale dovrebbe creare un sistema efficace per i collegamenti”. Un centro sportivo dove creare campi da allenamento per il calcio (domanda: è possibile, in un posto benestante come il nostro, che la prima squadra del Montalcino, viste le precarie condizioni del terreno di gioco, debba andare a cercare un campo in provincia per allenarsi?), un palazzetto che diventi la casa delle squadre attuali (volley, taekwondo, calcetto…) e dove poter dar vita a nuovi sport, il tutto generando, di riflesso, un centro di aggregazione giovanile, sarebbe una piccola rivoluzione. Non serve? Sarebbe superfluo? Troppo costoso? Eppure sognare non costa niente. E dopo la fusione, e le risorse in più collegate alla realizzazione di questo processo, pensare a un investimento del genere forse non è proprio un’utopia. Perlomeno, iniziarne a parlare, non sarebbe sbagliato.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 ottobre 2019

I numeri della Granfondo: 1.100 al via (video)

L’attesa della partenza e le biciclette al via. La passione di uno sport e di un evento, la Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia, capace di portare sul territorio oltre 1.100 persone. Nel video che abbiamo realizzato ci sono

14 ottobre 2019

Francigena Ultramarathon: in 350 a Torrenieri

Il weekend che è appena andato in archivio è stato anche quello della World Francigena Ultramarathon che ha percorso l’antico itinerario di “Sigerico”. Una manifestazione che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio e quindi anche le sue bellezze

14 ottobre 2019

Il Consorzio del Brunello accoglie enotecari italiani e francesi

Prosegue la collaborazione storica tra il Consorzio del Brunello e Vinarius: l’associazione delle enoteche italiane in questi giorni è a Montalcino per uno stage formativo dei suoi associati, che quest’anno sarà ancora più speciale. Da aprile, infatti, insieme all’Associazione Enotecari

14 ottobre 2019

Montalcino, esonerato Corbucci. A breve il nome del sostituto

L’avventura di Luca Corbucci a Montalcino è arrivata al capolinea. La società biancoverde, alla luce delle difficoltà incontrate in questo avvio di stagione, ha deciso di sollevare dall’incarico l’ex tecnico del Badesse. “Come spesso avviene in questi casi, paga la

14 ottobre 2019

Montacino finisce di nuovo sul Tg2 Weekend

“Non si può citare Montalcino senza pensare subito al vino che ormai identifica questo territorio”. Comincia così il servizio Rai dedicato a Montalcino e mandato in onda nel Tg2 Weekend del 12 ottobre, a tre settimane esatte dalla visita alla

12 ottobre 2019

Una pedalata nobile in cantina con le Lady Bike

La Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia è partita e già da stamattina ha iniziato ad animare Montalcino. Una comitiva di circa trenta persone, in attesa della “classicissima” di domani, che spegne 30 candeline, hanno aderito al progetto delle

20 ottobre 2019

La Passeggiata in Rosa a Montalcino

Per il terzo anno le Hop Hope organizzano la “Passeggiata in Rosa” che andrà alla scoperta delle mura di Montalcino. Un percorso di 7 km aperto a tutti, facile, con ritrovo domenica 20 ottobre (ore 14.30) al parcheggio sterrato dello

19 ottobre 2019

“I Quartieri per la storia” a Montalcino

Sabato 19 ottobre (ore 17.30), nel Complesso di Sant’Agostino, terzo appuntamento con “I Quartieri per la storia”, progetto che prevede la pubblicazione di una tesi di laurea inedita o di un nuovo lavoro di ricerca sulla storia di Montalcino, sostenuti

19 ottobre 2019

Cena nel Travaglio

Il 19 ottobre (ore 20) cena nel Quartiere Travaglio. Prenotazioni nella bacheca della società.