Resta a Montalcino archivio Palazzo Vescovile

Il Palazzo Vescovile di Montalcino, costruito nel Quattrocento da Papa Pio III Piccolomini e passato a fine 2018 all’imprenditore e viticoltore Pasquale ForteMigliaia di preziosi e antichi documenti che ripercorrono la secolare storia della diocesi di Montalcino, nata nel 1462. È il materiale contenuto nell’archivio diocesano, da oltre quarant’anni conservato nel Palazzo Vescovile, lo splendido edificio costruito nel Quattrocento da Papa Pio III Piccolomini che dopo 24 anni di inutilizzo è stato venduto all’imprenditore e viticoltore Pasquale Forte. L’acquisizione, conoscendo il gusto e il senso estetico del nuovo proprietario, è stata accolta sicuramente in positivo, ma in molti si sono allarmati sul futuro dell’archivio diocesano. Si parla di un patrimonio enorme: 600 cartelle piene di materiale più scaffali contenenti preziosi documenti, come le ultime testimonianze rimaste dell’Abbazia di Sant’Antimo, gli stati d’anime e la raccolta di nascite, morti e matrimoni della diocesi (utili per ricerche genealogiche) o alcuni processi relativi alla vicenda di Davide Lazzaretti, il “Cristo dell’Amiata” che tentò un moto popolare alla fine dell’Ottocento.

L’archivio è composto da vari “fondi”. Il fondo della curia è il nucleo centrale e comprende la cancelleria vescovile (inclusi i processi civili e penali dibattuti nel tribunale vescovile). Troviamo poi il fondo delle parrocchie (alla metà del Novecento la diocesi ne contava ben 36), il fondo della mensa vescovile (il patrimonio agricolo dell’Abbazia di Sant’Antimo), il capitolo della cattedrale e altri fondi aggregati, come quello delle compagnie laicali o alcune cartelle del Convento di Santa Caterina.

“L’archivio resterà a Montalcino, non si muoverà dal nostro territorio e sarà ricollocato in una sede dignitosa. La nuova proprietà e la Curia hanno trovato un accordo e si sta lavorando per trovare la soluzione migliore”, assicura alla Montalcinonews il sindaco Silvio Franceschelli. Un’importante primo passo. Il secondo sarà farlo inventariare (una sommaria indicizzazione fu realizzata da don Antonio Brandi zio dell’attuale parroco) per poi pubblicarlo a stampa, come è stato fatto per l’archivio vescovile di Pienza, e renderlo fruibile a storici e studiosi, sulla falsa riga dell’archivio comunale. Che è importantissimo per Montalcino, mentre quello diocesano lo è anche per tanti altri paesi limitrofi, come Castel del Piano, Arcidosso, San Quirico, Rocca d’Orcia e Cinigiano.

Un pensiero su “Resta a Montalcino archivio Palazzo Vescovile

Rispondi a Guido Pratesi Annulla risposta

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

14 giugno 2019

Attacchi da lupo, stanziati 700 mila euro per i danni agli animali allevati

Ammonta a 700 mila euro il contributo per risarcire le perdite di produzione dovuti ad attacchi da lupo agli animali allevati. Sono centinaia le aziende zootecniche toscane interessate. Allevamenti che hanno già denunciato e richiesto il risarcimento per la morte

14 giugno 2019

Il Giro d’Italia Under 23 arriva a Montalcino: ecco dove passerà

Lo spettacolo del ciclismo torna sulle strade di Montalcino. Lunedì 17 giugno fra le ore 11.50 e le ore 12.30, il Giro d’Italia Under 23 passerà per Montalcino. I ciclisti, in arrivo da Buonconvento, passeranno nei pressi di Porta Cerbaia,

13 giugno 2019

Al via le iscrizioni per il camposcuola di protezione civile

Sono aperte le iscrizioni per il camposcuola di protezione civile organizzato dalla Misericordia di Torrenieri. L’iniziativa, rivolta a ragazzi e ragazze dai 10 ai 16 anni, si svolgerà dal 1° al 6 luglio. Le domande di iscrizione devono essere presentate

12 giugno 2019

Il 16 giugno arrivano le Spider d’epoca a Montalcino

Il 16 giugno arrivano a Montalcino circa 25 auto Spider d’epoca, che partecipano ad un raduno organizzato da “HR Tours”. Quel giorno, dalle ore 11.30 alle ore 13, le Spider sono autorizzate ad utilizzare il parcheggio di Via Aldo Moro

12 giugno 2019

Possibili sensi unici alternati a Torrenieri

Da domani 13 giugno e fino al termine dei lavori (comunque non oltre il 30 giugno) potrebbe essere istituito un senso unico alternato con la presenza di impianto semaforico o con l’attivazione di movieri a Torrenieri, in una parte di

12 giugno 2019

Il 23 giugno a Montisi passa la granfondo “Toscanaccia”

Il Comune di Montalcino ha concesso il patrocinio alla Toscanaccia Gran Fondo Cicloturistica, manifestazione sportiva non competitiva, con biciclette da strada, valevole per il circuito cicloturistico Terre d’Etruria 2019. La gara prevede tre percorsi che si sviluppano all’interno dei territori

17 giugno 2019

Corso per defibrillatore a Torrenieri

Il 17 giugno la Misericordia di Torrenieri organizza un corso (con certificazione) per l’utilizzo del defibrillatore. L’evento, gratuito e aperto a tutta la popolazione, si terrà dalle ore 18.30 alle ore 23.30 nella sede della Misericordia, in Viale Bindo Crocchi.

17 giugno 2019

Assemblea ordinaria nel Pianello

Il 17 giugno (ore 21.15) assemblea ordinaria nel Quartiere Pianello. All’ordine del giorno i resoconti di San Patrick e della Festa Contadina, l’organizzazione della Festa del Patrono e varie ed eventuali.

16 giugno 2019

Raduno nazionale veicoli storici

Il 16 giugno i Beverendi in 4×4 organizzano il “Memorial Patrizio Angelini”, primo raduno nazionale dei veicoli storici (si accettano auto e fuoristrada con anno di costruzione non oltre il 1994) con il ricavato che sarà destinato al progetto di