Il 1° giorno del reddito di cittadinanza a Montalcino

L'ufficio di Montalcinio delle Poste ItalianeDa oggi, mercoledì 6 marzo, è possibile richiedere il “reddito di cittadinanza”, lo strumento varato del governo italiano per fornire un sussidio alle persone e alle famiglie in difficoltà economica. Per fare domanda va innanzitutto compilato un modulo dell’Inps, che va poi presentato online sul sito del governo (ma serve l’identità digitale o SPID), nei Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o agli uffici postali dopo il quinto giorno di ciascun mese. Non c’è una vera e propria scadenza; se si vuole ricevere il primo contributo ad aprile, andrà fatta richiesta entro il 31 marzo.

A Montalcino le possibilità per richiedere il reddito di cittadinanza (oltre alla via telematica) sono quattro. I cittadini possono presentarsi agli sportelli di Cia, Cgil ed Enasco o all’ufficio postale, che ha appeso delle locandine per dare informazioni e ha scelto di procedere in ordine alfabetico. Oggi venivano accolti i cognomi che iniziano per A e B, domani sarà il turno della C, l’8 marzo dalla D alla F, il 9 marzo dalla G alla K, l’11 marzo dalla L alla M, il 12 marzo dalla N alla R e il 13 marzo dalla S alla Z.

Le Poste Italiane, per motivi di privacy, non hanno fornito informazioni sul numero di richiedenti (ma hanno confermato poca affluenza e nessun intoppo, in linea con i dati nazionali), mentre alla Cgil stamattina un paio di persone hanno preso appuntamento per il 20 marzo (l’ufficio apre un mercoledì sì e un mercoledì no). Nessuna richiesta è ancora arrivata alla Cia, mentre Enasco (all’interno della sede di Confcommercio) apre il primo giovedì del mese, quindi domani (orario 9.30-16.30).

Si ricorda che prima di consegnare la domanda va presentato l’Isee 2019 (si può richiedere ai CAF oppure online sul sito dell’Inps). Una volta consegnati, i moduli saranno inviati all’INPS che, entro il 30 aprile, verificherà i requisiti e valuterà l’idoneità o meno al reddito. In caso di esito positivo, sarà comunicato via mail o sms dall’Inps quando e dove ritirare la carta del reddito di cittadinanza (al momento emessa da Poste Italiane, sarà identica a una carta Postepay). Entro 30 giorni dalla comunicazione, il beneficiario dovrà presentare una Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) presso i Centri per l’impiego o i patronati convenzionati con l’ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro).

Focus: chi può beneficiare del reddito di cittadinanza

Per beneficiare del reddito di cittadinanza (che è riconosciuto a un nucleo familiare e non a una persona) si deve soddisfare diversi requisiti (qui tutti i dettagli). Il richiedente deve essere cittadino maggiorenne italiano o dell’Unione Europea, oppure, suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. È inoltre necessario essere residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo. Ci sono poi dei limiti su redditi e patrimoni. Per esempio il valore Isee deve essere inferiore a 9.360 euro, il patrimonio immobiliare (esclusa la prima casa) non deve superare 30.000 euro e il patrimonio finanziario non deve oltrepassare 6.000 euro (ma il limite cambia in base al numero di componenti della famiglia).

Focus: l’importo del reddito di cittadinanza

Il reddito è diviso in due parti (integrazione al reddito familiare e sostegno per pagare affitto o mutuo) e la somma complessiva che si riceve sarà calcolata in base al numero di persone che fanno parte del nucleo familiare del richiedente. In ogni caso non si potrà ricevere meno di 480 e più di 19.656 euro all’anno, compreso l’eventuale aiuto per l’affitto. Il governo ha fatto alcuni esempi, riportati da Ilpost.it, che possono aiutare a capire esattamente quanto una persona possa aspettarsi di ricevere. Un disoccupato che vive da solo in affitto può aspettarsi di ricevere 780 euro al mese: 500 euro sono “l’integrazione al reddito” e 280 euro sono l’aiuto per pagare l’affitto. Una famiglia di quattro persone con due figli minorenni che vive in affitto può arrivare a ricevere 1.180 euro al mese, 900 euro di reddito e 280 euro per l’affitto. Una famiglia di quattro persone con un figlio maggiorenne che vive in affitto può invece aspettarsi di ricevere fino a 1.280 euro al mese, 1.000 euro di reddito e 280 euro per l’affitto. Questi però sono casi-limite, calcolati immaginando famiglie in grave stato di povertà, con un Isee prossimo allo zero. Gli importi, inoltre, sono calcolati in base agli stanziamenti previsti dalle legge di bilancio per il 2019 e potrebbero diminuire se il numero dei richiedenti superasse le stime fatte dal governo.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

19 marzo 2019

Contributi per le famiglie con figli minori disabili

Le famiglie con figli minori disabili possono ricevere dei contributi. Il Comune di Montalcino, preso atto dell’art. 5 della L.R.73/2018 che istituisce per il triennio 2019-2021 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori disabili che vivono

19 marzo 2019

Il ministro Centinaio incontra il Consorzio del Brunello

Oggi ultimo giorno di ProWein, una delle principali fiere enoiche internazionali che si svolge a Düsseldorf, Germania. Presente tutto il mondo del vino “che conta”, con l’Italia protagonista assoluta visto che il Belpaese è leader del settore sul mercato tedesco.

18 marzo 2019

Calcio, brutto pari per il Montalcino. Torrenieri ko nel derby

Era una partita da vincere a tutti i costi ma così non è stato. Il Montalcino pareggia 1-1 in casa contro l’Arno Castiglioni Laterina e getta al vento una grande opportunità per avvicinarsi ulteriormente alle posizioni di vertice. Gli aretini,

15 marzo 2019

Le degustazioni di Brunello a ProWein 2019

Un momento di incontro e confronto tra i vini ed i mercati del mondo, con l’Italia al centro, anche per capire se il 2019 vedrà l’export enoico del Belpaese tornare a correre come in passato, dopo un 2018 non brillantissimo,

15 marzo 2019

Due Brunello in cima alla lista dei winelovers di Vivino

Il giudizio dei wine lover, in quella democrazia diretta che è il web, ha stilato la classifica dei vini preferiti dagli enoappassionati di tutto il mondo, o almeno dei 35 milioni di utenti di Vivino (di cui quasi 3 milioni

15 marzo 2019

Lavori al Palazzo Comunale, il 18 marzo chiude Via Matteotti

L’ufficio tecnico comunale ha richiesto la chiusura di Via Matteotti per il 18 marzo a partire dalle ore 10 per poter effettuare i lavori in sicurezza nel tetto del Palazzo Comunale storico. Di conseguenza, la Polizia Municipale emetterà ordinanza con

29 marzo 2019

Vernissage de “L’odore del rosso#2”

Il 29 marzo (ore 18), a Ocra Montalcino, si terrà un incontro/vernissage con gli artisti e i performers della mostra “L’odore del rosso#2”, primo appuntamento del 2019 di Officina Creativa dell’Abitare. Per l’occasione si terranno due performance ideate da Franco

24 marzo 2019

Festa del Marzuolo

San Giovanni d’Asso dedica il week end del 23 e 24 marzo alla festa del “Tartufo Marzuolo delle Crete Senesi”, arrivata quest’anno all’edizione n°17. Molti gli appuntamenti organizzati dalla Proloco di San Giovanni d’Asso e dall’Associazione Tartufai Senesi (in collaborazione

24 marzo 2019

Colazione di San Giuseppe

Il 24 marzo il Quartiere Travaglio organizza la Colazione di San Giuseppe al Vignolo (ore 11). Prenotazioni presso la bacheca della società giallorossa.