D-Day, momento più buio della storia di Torrenieri

Aerei su Braccagni (Grosseto) durante la Seconda Guerra MondialeMentre in tutta Europa oggi si ricorda il D-Day, lo sbarco in Normandia degli Stati Uniti che dette una svolta alla Seconda Guerra Mondiale e avviò le liberazioni delle terre da Occidente verso Berlino, a Torrenieri il 6 giugno 1944 rievoca un evento terribile che mai si era verificato prima nel nostro territorio. Un bombardamento degli aerei americani, che forse intendevano colpire la strada statale e la ferrovia, centrò invece delle case all’inizio della via che porta a San Giovanni d’Asso, provocando dieci vittime e diversi feriti.

A quel tempo la Val d’Orcia era occupata dai tedeschi (a Torrenieri era presente una piccola guarnigione delle SS) e sempre più spesso cadevano bombe dal cielo, inizialmente a Poggibonsi e a Siena, con l’obiettivo di distruggere gli scali ferroviari. Il 4 giugno 1944, quando Roma fu liberata dagli Alleati, i tedeschi iniziarono a confluire sulla Cassia per battere in ritirata verso la linea gotica. Il 6 giugno due aerei americani sganciarono quattro bombe. Lo scoppio fu tremendo e diverse abitazioni crollarono, provocando la morte di dieci persone. Da quel momento cominciò lo spopolamento di Torrenieri. Per una quindicina di giorni la maggior parte dei cittadini si rifugiò nelle campagne, in attesa della liberazione del paese avvenuta il 28 giugno.

I nomi dei dieci caduti (Maria Fedeli Bandini, Alvaro Bandini, Manlio Bolgi, Pierino Bonucci, Pierina Tornesi Machetti, Nello e Mario Turchi, Cesira Papi Turchi, Maria Papi e Vasco Turillazzi) sono ricordati in una lapide davanti alla chiesa di Torrenieri. “Una lapide poco considerata e un po’ trascurata - evidenzia lo storico Bruno Bonucci - sembra che la memoria sia andata perduta, si è sempre parlato poco di questo evento”.

In effetti, del bombardamento del 6 giugno 1944 si hanno poche tracce. E allora bisogna ripartire dai ricordi di chi è ancora vivo, dai documenti a disposizione (c’è una dettagliata ricostruzione di Alberto Cappelli, che quel momento visse in prima persona, sul sito web della Pro Loco di Torrenieri), da iniziative anche istituzionali per non dimenticare un momento che sconvolse la vita, le abitudini, i ricordi e il futuro di una intera comunità.

2 pensieri su “D-Day, momento più buio della storia di Torrenieri

  1. Ringrazio Montalcinonews per il ricordo che ha voluto fare sul bombardamento di Torrenieri del 6 giugno 1944.
    Da anni mi sforzo di ricordarlo alla popolazione di Torrenieri anche con articoli pubblicati su varie riviste on line compresa Val d’Orcia Terra di Eccellenza, proponendo anche di ricordare in maniera stabile e più consona questo triste evento con una lapide da apporre su una delle abitazioni oggetto di distruzione e subito ricostruite o con un cippo a lato della strada provinciale, di fronte alle stesse.
    Ha ragione l’amico Bruno Bonucci: è un vero peccato che si perda la memoria di questo triste evento e non si faccia niente per ricordarlo.
    Nel cinquantenario proposi alla locale Misericordia di ricordarlo, apponendo alla lapide al lato della Chiesa una corona di fiori, cosa che fu fatta, ma è stato l’unico ricordo pubblico..

  2. Pingback: Le bombe, Gregoretti, Volpi e una riflessione sulla memoria | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

26 maggio 2020

Prevenzione rischio sismico, dalla Regione oltre 1 milione per interventi

Ammontano a 1.072.000 euro le risorse che la Regione Toscana ha attivato per il 2020 con il Dops, il Documento operativo per la prevenzione del rischio sismico. Il Documento prevede stanziamenti a favore di interventi per ridurre il rischio sismico

25 maggio 2020

Il consiglio comunale in videoconferenza: come seguirlo

Giovedì 28 maggio, alle ore 18, si terrà il consiglio comunale di Montalcino. La seduta sarà in videoconferenza e i temi affrontati di grande importanza. Per i cittadini sarà possibile seguirlo da remoto collegandosi dal proprio dispositivo (pc, tablet, smartphone…)

25 maggio 2020

Montalcino e Torrenieri, campionato ufficialmente finito

Cinque giorni fa è arrivata l’ufficialità: stop definitivo al calcio dilettantistico. Si chiude qui di conseguenza la stagione sportiva 2019/2020 del Montalcino e del Torrenieri, in attesa di sapere i criteri che definiranno promozioni e retrocessioni. La Lnd ha formulato

22 maggio 2020

Caccia, la stagione si riaprirà il 20 settembre

Su proposta dell’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, la Giunta regionale ha approvato nella sua ultima seduta il calendario venatorio, con le regole che riguardano la stagione di caccia 2020-21. Sarà possibile cacciare dal 20 settembre 2020 fino al 31 gennaio 2021, ma

20 maggio 2020

Un gruppo di esperti per la Bottega Solidale di Torrenieri

La Bottega Solidale di Torrenieri, dalla sua inaugurazione lo scorso 14 aprile, sta fondendo un preziosissimo aiuto ai più bisognosi grazie agli enti coinvolti, dalla Misericordia di Torrenieri all’Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino, fino alle parrocchie

20 maggio 2020

Domani riapre il centro raccolta rifiuti in località Osticcio

Domani riapre il centro raccolta di rifiuti urbani ed assimilati differenziati in località Pineta-Osticcio a Montalcino, chiuso a seguito di un’ordinanza regionale del 6 aprile scorso. I giorni e gli orari di apertura saranno gli stessi previsti prima dell’emergenza Covid-19,

17 maggio 2020

Festa del Treno

L’edizione n. 11 di “Prossima stazione… Torrenieri” si farà, anche se virtuale. Il 17 maggio verrà pubblicato sul sito e sulla pagina Facebook della Proloco di Torrenieri un filmato con i momenti salienti delle edizioni passate e alle ore 11.30

16 maggio 2020

Conversazioni su Montalcino e Brunello

Ovviamente ancora è presto per tornare ad assistere ad eventi e presentazioni. Ma il web ci aiuta ad essere informati e ad assistere, a distanza, a qualche bella iniziativa. In attesa che tutto torni alla normalità. Sabato 16 maggio alle

8 maggio 2020

La festa dell’8 maggio

Non ci sarà la musica, la partecipazione e il clima di festa di sempre, perché l’emergenza sanitaria non lo permette, ma i cittadini di Montalcino potranno celebrare comunque il giorno a loro più caro, la Festa della Madonna del Soccorso. Domani