Il vino ed il made in Italy salutano Lucio Caputo

Il vino ed il made in Italy tutto salutano uno dei suoi pionieri in Usa: si è spento, ad 84 anni, Lucio Caputo, fondatore e dal 1984 presidente dell’Italian Wine & Food Institute, dopo essere stato alla guida dell’Ice di New York, ufficio da lui stesso aperto nel 1970. Una storia avvincente quella di Caputo, scampato a ben due attentati al World Trade Center, nel 1993 e in quello più recente e noto dell’11 settembre 2001. Attento osservatore, da sempre, della scena internazionale (per l’Ice, giovanissimo, ha lavorato anche a Londra ed in Asia), è stato uno dei primi e più attivi promotori del vino italiano in negli Stati Uniti, dove, tra il 1974 ed il 1982, ha dato vita ad una delle più grandi campagne di promozione del made in Italy in bottiglia sull’altra sponda dell’Atlantico, ed è stato anche è stato anche Excutive Chairman dei vari Comitati che hanno organizzato le visite negli Usa dei principali rappresentanti del Governo italiano, fra i quali numerosi Presidenti del Consiglio e i Presidenti della Repubblica Pertini, Cossiga, Scalfaro e Ciampi.

“Era un grande lettore di WineNews, di cui ha seguito il percorso fin dall’inizio con grande attenzione - ricorda il direttore WineNews, Alessandro Regoli - ed era sempre un grande piacere condividere con lui riflessioni, visioni e considerazioni sul vino italiano ed i suoi sviluppi, incontrandolo nei grandi eventi del vino italiano, a cui pur ormai vivendo in Usa non mancava mai, da Vinitaly a VinoVip a Cortina, per citarne solo due. Anche partendo dall’osservatorio statistico che aveva messo in piedi con l’Iwfi. Lo ricordo come un uomo intelligente e schietto, che non aveva timore di fare critiche, sempre puntuali e costruttive. Con lui se ne va uno dei grandi uomini a cui il vino italiano deve parte del suo successo, in America e non solo”.

“Lucio Caputo era un grande amico, ha fatto tantissimo per la nostra famiglia, mio padre Franco Biondi Santi è stato il primo Chairman del Wine Advisory Committee dell’Italian Wine & Food Institute, io sono stato l’ultimo, c’è sempre stata una grande amicizia ed un grande legame. Lucio Caputo è riuscito a portare il made in Italy del vino in Usa, faceva eventi dove c’era davvero la crema delle grandi personalità americane. È un personaggio che ricorderemo sempre, un grande professionista. E con l’Italian Wine & Food Institute raccontava all’Italia del vino quello che era il mercato statunitense, e, al tempo stesso, creava relazioni e contatti di grande livello tra i produttori italiani e l’America”, è il ricordo, a WineNews, del produttore Jacopo Biondi Santi.

 

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 ottobre 2019

I numeri della Granfondo: 1.100 al via (video)

L’attesa della partenza e le biciclette al via. La passione di uno sport e di un evento, la Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia, capace di portare sul territorio oltre 1.100 persone. Nel video che abbiamo realizzato ci sono

14 ottobre 2019

Francigena Ultramarathon: in 350 a Torrenieri

Il weekend che è appena andato in archivio è stato anche quello della World Francigena Ultramarathon che ha percorso l’antico itinerario di “Sigerico”. Una manifestazione che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio e quindi anche le sue bellezze

14 ottobre 2019

Il Consorzio del Brunello accoglie enotecari italiani e francesi

Prosegue la collaborazione storica tra il Consorzio del Brunello e Vinarius: l’associazione delle enoteche italiane in questi giorni è a Montalcino per uno stage formativo dei suoi associati, che quest’anno sarà ancora più speciale. Da aprile, infatti, insieme all’Associazione Enotecari

14 ottobre 2019

Montalcino, esonerato Corbucci. A breve il nome del sostituto

L’avventura di Luca Corbucci a Montalcino è arrivata al capolinea. La società biancoverde, alla luce delle difficoltà incontrate in questo avvio di stagione, ha deciso di sollevare dall’incarico l’ex tecnico del Badesse. “Come spesso avviene in questi casi, paga la

14 ottobre 2019

Montacino finisce di nuovo sul Tg2 Weekend

“Non si può citare Montalcino senza pensare subito al vino che ormai identifica questo territorio”. Comincia così il servizio Rai dedicato a Montalcino e mandato in onda nel Tg2 Weekend del 12 ottobre, a tre settimane esatte dalla visita alla

12 ottobre 2019

Una pedalata nobile in cantina con le Lady Bike

La Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia è partita e già da stamattina ha iniziato ad animare Montalcino. Una comitiva di circa trenta persone, in attesa della “classicissima” di domani, che spegne 30 candeline, hanno aderito al progetto delle

20 ottobre 2019

La Passeggiata in Rosa a Montalcino

Per il terzo anno le Hop Hope organizzano la “Passeggiata in Rosa” che andrà alla scoperta delle mura di Montalcino. Un percorso di 7 km aperto a tutti, facile, con ritrovo domenica 20 ottobre (ore 14.30) al parcheggio sterrato dello

19 ottobre 2019

“I Quartieri per la storia” a Montalcino

Sabato 19 ottobre (ore 17.30), nel Complesso di Sant’Agostino, terzo appuntamento con “I Quartieri per la storia”, progetto che prevede la pubblicazione di una tesi di laurea inedita o di un nuovo lavoro di ricerca sulla storia di Montalcino, sostenuti

19 ottobre 2019

Cena nel Travaglio

Il 19 ottobre (ore 20) cena nel Quartiere Travaglio. Prenotazioni nella bacheca della società.