Al via le adesioni al distretto di Montalcino

L'incontro promosso dalla Fondazione del Brunello agli Astrusi OffDa oggi le imprese di Montalcino possono aderire al progetto di distretto “Montalcino: also of wine”, portato avanti dalla Fondazione del Brunello per destinare i finanziamenti della Regione Toscana (5 milioni in totale) verso le filiere olivo-oleica, cerealicola, apistica, ovi-caprina, bovina ed ortofrutticola (che include anche il tartufo). “È il primo di tanti progetti del Distretto Rurale, una forma nuova, diversa e interessante dove le aggregazioni di economie omogenee si fanno portavoce del territorio e vanno a cercare finanziamenti”, spiega Stefano Cinelli Colombini, intervenuto ieri pomeriggio nella sala Astrusi Off per esporre l’iniziativa davanti a circa 30 presenti. “In questa prima fase, per via dei tempi stretti (la scadenza è il 15 ottobre, ndr) e dei fondi limitati, siamo stati costretti a limitare i campi di azione eliminando il vitivinicolo. Entro fine anno comunque ci sarà un altro bando nazionale”.

La Fondazione del Brunello ha assegnato la segreteria del progetto a Qualitoscana, società di consulenza montalcinese rappresentata ieri da Andrea Brachino. “La filiera in questo caso non è verticale come nei Pif, dal produttore al consumatore, ma orizzontale”, sottolinea Brachino, che illustra anche il percorso da realizzare. “Sul sito della Fondazione verrà fornita in questi giorni una parte documentale che potrà essere compilata e spedita mediante Pec entro il 10 settembre. Una commissione apposita valuterà le domande. La scadenza del bando è il 15 ottobre e, siccome è una data già prorogata, non credo ci saranno ulteriori proroghe”.

Fabio Fabbri, funzionario della Regione ToscanaPresente all’incontro agli Astrusi Off anche Fabio Fabbri, funzionario della Regione e coordinatore dei Progetti Integrati di Distretto (Pid). “La Toscana ha stanziato 5 milioni di euro - dice Fabbri - ma ci siamo lasciati la possibilità di rifinanziare il bando in funzione delle progettualità raccolte. Nel futuro vorremmo utilizzare questo strumento in alternativa ai progetti integrati di filiera”.

E se il progetto è aperto ad ogni tipo di iniziativa, la Fondazione ha già pronte due aree di intervento. La prima è una ricerca sull’ambiente, per dimostrare la salubrità del territorio con dati scientifici. La seconda è una possibile soluzione del problema idrico, diventato drammatico per esempio in annate come la 2003 e la 2017. “Vorremmo fare uno studio per il recupero di acque piovane -  sostiene Cinelli Colombini - collaborando con le Università di Siena, Pisa e Firenze e l’Accademia dei Georgofili”. “Grazie al Distretto Rurale e la notorietà del Brunello abbiamo l’occasione di fare qualcosa di importante nell’agroalimentare - conclude Cinelli Colombini - dobbiamo trovare una condivisione del concetto di controllo. Abbiamo parlato con Valoritalia, società che certifica il Brunello e tantissimi altri vini, e sono interessati ad ogni attività di controllo. Penso a “Terre di Montalcino”, marchio che fornirà una garanzia assoluta al consumatore finale. L’adesione chiaramente è volontaria”.

In un mondo agroalimentare che è un caos pazzesco, si tratta certamente di una grande occasione. Delle 750 attività imprenditoriali di Montalcino, poi, la maggior parte è di piccole dimensioni, con ristretti spazi di manovra. Questo tipo di progetto calza a pennello per loro.

Un pensiero su “Al via le adesioni al distretto di Montalcino

  1. Pingback: Verso la raccolta differenziata col codice a barre? | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

13 dicembre 2019

Dal Comune 22.000 euro per le attività natalizie

È di 22.000 euro la cifra stanziata dal Comune di Montalcino da destinare alle Pro Loco del territorio per le attività natalizie 2019. Nello specifico 13.000 euro andranno a Montalcino, 2.500 euro a San Giovanni d’Asso, 2.400 euro a Torrenieri,

13 dicembre 2019

Cambio nella Commissione per il paesaggio di Montalcino

Cambio nella Commissione per il paesaggio di Montalcino, ente che si occupa dell’autorizzazione paesaggistica (di competenza della Regione, che può tuttavia delegarla ai Comuni). L’ingegnere Luciano Solfanelli (di Chianciano Terme) e l’architetto Lorena Di Girolamo (di Firenze) vanno a sostituire

13 dicembre 2019

San Giovanni d’Asso, il 19 dicembre stop all’erogazione di acqua

Lavori di manutenzione programmata nel Comune di Montalcino. Il 19 dicembre (ore 8.30-17) i tecnici di Acquedotto del Fiora effettueranno un intervento in Via della Stazione, a San Giovanni d’Asso, determinando la temporanea sospensione dell’erogazione di acqua alle utenze situate

12 dicembre 2019

Il Brunello al top nelle liste dei ristoranti di Pechino

Il Brunello di Montalcino è tra le denominazioni più presenti nelle liste dei ristoranti di Pechino. Lo rivela un approfondimento di WineNews sui dati dello studio MiBD “Wines in Beijing Restaurants”, che rivela un quadro sfaccettato ed interessante nei 158

12 dicembre 2019

Un “rinforzo” per la Polizia Municipale di Montalcino

Un “rinforzo” per la Polizia Municipale di Montalcino. Il Comune di Montalcino ha assegnato un incarico per prestazione occasionale a Carlo Terzuoli, dipendente della Provincia di Siena e originario di Abbadia San Salvatore. Il contratto partirà il 16 dicembre e

11 dicembre 2019

Il costo delle luminarie del Natale a Montalcino

È di 18.000 euro (Iva inclusa) il costo per le luminarie di Natale nel Comune di Montalcino, affidate quest’anno ad una ditta pistoiese che svolgerà il servizio anche nel 2020, allo stesso prezzo. È quanto si apprende da una determina

15 dicembre 2019 16:00

San Giovanni d’Asso per Telethon

Importante iniziativa in arrivo a San Giovanni d’Asso e in programma per il prossimo weekend. Per i 30 anni della Fondazione Telethon è stato promosso l’evento “Fammi un regalo”, in cui sarà possibile acquistare dei cuori di cioccolata (in tre

14 dicembre 2019

“DuoVa” e beneficenza a S.Angelo

Una serata per ricordare e fare del bene e in cui non mancherà la musica, l’allegria e la buona cucina locale. Sabato 14 dicembre, alle ore 20.30, al Circolo Ricreativo di Sant’Angelo in Colle è in programma la cena di

14 dicembre 2019

A cena con il Montisi calcio

A cena con l’associazione sportiva Montisi. Sabato 14 dicembre, alle ore 20, nei locali dell’associazione, l’A.s. Montisi invita tutti i montisani e non, simpatizzanti e atleti a partecipare alla consueta cena degli auguri. Una serata per stare insieme ma che