Festa dei Bianchi e storia della Misericordia

Festa dei Bianchi, foto di una passata edizioneUna domenica da passare con la Festa dei Bianchi e in onore di Maria SS. della Pace. Il 25 agosto a Montalcino (Prato Spedale) torna l’evento organizzato dalla Confraternita della Misericordia di Montalcino, una delle associazioni di riferimento per il nostro territorio. Il programma avrà inizio alle ore 9 alla Chiesa dei Bianchi con la Santa Messa. Nel pomeriggio, ore 16.30, il concerto della banda “G. Puccini” di Montalcino. La merenda a base di “panelline” anticiperà la sempre partecipata estrazione della lotteria con prodotti enogastronomici locali. Alle ore 18.30 si gioca con la caccia al tesoro a premi mentre alle ore 20 apericena a buffet e musica per soci e volontari dell’associazione. L’ultimo evento in scaletta è il torneo di briscola alle ore 21 con premi in palio.

Focus - La Venerabile Confraternita di Misericordia di Montalcino ci invia un breve cenno della propria storia.

Il movimento caritativo delle Misericordie nato dalla Compagnia di Santa Maria ebbe inizio a Firenze nel 1244 grazie a Padre Messer Santo Pietro martire alla vigilia dell’Assunzione della Beata Vergine Maria. La Confraternita di Misericordia di Montalcino nasce nel 1846 dalla preesistente Compagnia dei Bianchi sorta nei primi anni del 1300 in un periodo di terribili pestilenze con lo scopo di assistere gli infermi e dare degna sepoltura ai morti. In quel tempo quella dei Bianchi non era la sola compagnia di carità esistente nel territorio perché in ogni parrocchia o presso le singole chiese operavano diverse confraternite con la stessa finalità di aiutare le persone in difficoltà. Nel 1784 il Granduca di Toscana, Leopoldo I°, soppresse tutte le compagnie esistenti. Dopo la morte del Granduca (1792) solo le compagnie meglio organizzate riuscirono a ricostituirsi e fra queste quella dei Bianchi. E così il 29 luglio 1846, con decreto del Viario Regio di Montalcino, viene istituita formalmente la Confraternita di Misericordia e vengono nominati i componenti del primo organismo direttivo, la Deputazione. L’allora Statuto ribadiva i principi ed i propositi della Compagna dei Bianchi, cioè l’esigenza di esercitare “le opere della cristiana carità a sollievo del nostro prossimo”; successivamente nel giugno 1885 entra in vigore un nuovo Statuto reso necessario per adeguare ai tempi le strutture organizzative. Circa 70 anni dopo, il 30 dicembre 1959, un nuovo Statuto ribadisce ancora il carattere della Confraternita: “un sodalizio di religione e di assistenza”. Successivamente negli anni si sono resi necessari adeguamenti statutari per modifiche normative ed organizzative; l’ultima è di questo anno con l’entrata in vigore della Riforma del Terzo Settore. La Misericordia di Montalcino ha aderito alla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia fin dal 1899, anno di costituzione di detta organizzazione. Per poter svolgere i servizi in modo più adeguato possibile nel 1925 viene acquistata la prima autoambulanza motorizzata e da allora in poi notevoli sono stati gli sforzi della Confraternita per il rinnovamento e l’adeguamento degli automezzi che negli ultimi tempi sono quasi sempre realizzati grazie ai contributi della popolazione, degli enti e dei privati. E’ del 1994 l’acquisto della prima unità mobile di rianimazione dotata di apparecchiature per il soccorso avanzato utilizzata nel servizio di emergenza medica coordinato allora dal “Siena Soccorso”, associazione di volontariato delle Misericordie della provincia di Siena sorta con lo scopo di coordinare le attività in ambito di trasporto sanitario, servizi alla persona e protezione civile anticipando così l’attivazione del servizio 118. A partire dai primi mesi del 1997 è iniziato poi il Servizio di “Siena 118”, coordinamento provinciale delle emergenze ed urgenze gestito dall’ASL che ha individuato in Montalcino una sede di stazionamento dell’ambulanza con medico a bordo ventiquattro ore su ventiquattro, con competenza territoriale nei comuni di Montalcino, Buonconvento e San Quirico d’Orcia. La Confraternita oltre a svolgere la sua attività cercando di avere sempre presente il messaggio di Papa Giovanni Paolo II consegnato alle Misericordie in una udienza alla vigilia del terzo millennio, essere testimoni infaticabili della cultura della carità”, vanta una storia importante fatta di pratiche, abitudini, credenze, tradizioni. Fra queste ce n’è una iniziata nel 1561 dalla Compagnia dei Bianchi, l’organizzazione della processione del Venerdì Santo che ogni anno si ripete; la funzione religiosa si celebra nella Chiesa della Madonna della Pace di proprietà della Confraternita comunemente conosciuta come Chiesa dei Bianchi perché appartenuta dal 1799 alla suddetta Compagnia.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

17 febbraio 2020

Calcio, sconfitte dolorose per Montalcino e Torrenieri

Finite le ambizioni di alta classifica o di playoff, adesso l’obiettivo rimasto è uno solo ma assolutamente da non fallire: la salvezza. Clamorosa sconfitta ieri per il Montalcino che in vantaggio di due reti alla fine del primo tempo esce

17 febbraio 2020

Montalcino, due interventi di manutenzione di Acquedotto del Fiora

Due interventi di manutenzione programmata sulla rete idrica di Montalcino. Si inizia mercoledì 19 febbraio dalle ore 8.30 alle ore 16.30, quando i tecnici di Acquedotto del Fiora saranno al lavoro a Sant’Angelo Scalo, determinando la temporanea sospensione del flusso

14 febbraio 2020

L’Osteria Perillà rende omaggio a Benvenuto Brunello

Per Benvenuto Brunello, che si svolgerà a Montalcino dal 20 al 24 febbraio, l’Osteria Perillà di Rocca d’Orcia, il primo ristorante stellato nelle vicinanze di Montalcino, interrompe il suo periodo di chiusura per rendere omaggio al grande rosso di Toscana.

14 febbraio 2020

Calcio, match delicati per Montalcino e Torrenieri

Sul campo di Uopini, il Montalcino (domenica 16 febbraio, ore 15) affronta la quarta forza del campionato, il San Donato, che al momento vanta il secondo attacco del torneo. Match non semplice ma per allontanare lo “spauracchio” della zona playout

14 febbraio 2020

Brunello Crossing al via con 18 nazionalità rappresentate

Ci siamo, questo weekend ormai in arrivo è quello della quarta edizione della Brunello Crossing. Un evento che richiama a Montalcino oltre 1.500 runners e amanti delle passeggiate, una vetrina anche per il territorio e i suoi prodotti enogastronomici oltre

12 febbraio 2020

Trekking a Montalcino in occasione di Benvenuto Brunello

In occasione di Benvenuto Brunello “In Rainbows Treks” e la guida turistica Edoardo Bidini organizzano un trekking di 7 chilometri a Montalcino, con partenza dal centro storico (ore 9.30), breve visita della città e camminata tra i filari dei vigneti,

23 febbraio 2020

“L’Inedito”: teatro a Torrenieri

Domenica 23 febbraio, alle ore 17.30, il Nuovo Teatro della Val d’Orcia di Torrenieri ospita la lezione-spettacolo di improvvisazione teatrale “L’Inedito“ della compagnia “Quinta di Copertina”, una produzione Cooperativa Mestieri del Palco, consulenza registica a cura di Stefano de Luca.

22 febbraio 2020 16:00

Il carnevale nella Ruga

La Ruga organizza il carnevale per i bambini sabato 22 febbraio alle ore 16 con gli appuntamenti che proseguiranno anche martedì 25 febbraio in Piazza del Popolo con il tradizionale “si brucia costolone”. Mercoledì 26 febbraio, infine, la merenda di

22 febbraio 2020

Francigena in Maschera

Il 22 febbraio torna per il quarto anno consecutivo “Francigena in Maschera”, la festa carnevalesca che ogni anno riunisce a Torrenieri un numero sempre crescente di bambini, ma che diverte anche i più grandi. Piace il “Neno” che ricorda le