La figura del contadino al centro del Laboratorio

Si apre il sipario sull’edizione n. 21 del Laboratorio Internazionale di Storia AgrariaSi apre il sipario sull’edizione n. 21 del Laboratorio Internazionale di Storia Agraria, uno degli appuntamenti che scandiscono l’anno solare di Montalcino. In una gremita sala consiliare del Palazzo Comunale storico, a inaugurare la tre giorni è stato l’assessore alla cultura del Comune di Montalcino Christian Bovini. “Porto i saluti del sindaco e della giunta, la nostra volontà è di proseguire con questa collaborazione in maniera attiva e proiettati nel futuro”, ha detto Bovini, che si è soffermato su una parola del Laboratorio, “Internazionale”. “Una parola calzante perchè a Montalcino si sente spesso, qui c’è una rappresentanza non italiana molto alta, siamo un esempio di internazionalità”.

Ad introdurre i lavori Massimo Montanari, presidente del Centro Studi, l’organismo che organizza il Laboratorio. “Il tema di quest’anno - sottolinea il professore di Storia medievale all’Università di Bologna e uno dei massimi storici dell’alimentazione al mondo - è la signoria rurale, come i signori hanno operato nei meccanismi di prelievo dei prodotti della terra, dei servizi di lavoro etc… Lo abbiamo voluto incentrare sui contadini e i signori, perché questo è sempre stato il nostro obiettivo principale, e cioè quello di parlare di persone che vivono la storia, in primis i contadini. Questo è anche il senso del nome, forse un po’ troppo complicato, del Centro di Studi per la Storia delle Campagne e del Lavoro Contadino. Non ci bastano le campagne come spazio, vogliamo i contadini come persone”.

“È la prima volta che il tema della signoria rurale viene posto al centro dell’attenzione - interviene Lorenzo Lorè, professore dell’Università Roma Tre e coordinatore del Laboratorio assieme ad Alfio Cortonesi e Riccardo Rao (Università di Bergamo) - il fatto che ci siamo arrivati adesso non è del tutto casuale. Negli ultimi 20 anni c’è stata un’evoluzione della storia medievale che ha reso questa scelta più opportuna. Fino a una ventina di anni fa la signoria rurale era un genere che aveva a che fare con la politica e le sfere alte della società. Negli ultimi tempi si è registrata una crescente attenzione alla signoria come fenomeno economico”.

“Vorrei elencare chi ci ha aiutato a portare avanti un’iniziativa su cui in pochi ci avrebbero scommesso - conclude Alfio Cortonesi - il Comune di Montalcino, col quale mai come in questo momento il feeling è stato così netto e perfetto. Poi MontalcinoNews, agenzia territoriale che ha sposato la nostra causa, Destinazione Montalcino (un nuovo progetto in parte sovvenzionato dalla Fondazione Mps, ndr) e diverse università illustri: Università degli Studi di Bergamo, Università di Bologna, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Roma Tre, Accademia dei Gerogofili, Centro Studi Longobardi e École Française de Rome”.

Dopo gli interventi introduttori è cominciato il Laboratorio con la prima sessione, a cura di Alessio Fiore (Università di Torino), Philippe Lefeuvre (École Française de Rome) e Federico Del Tredici (Università di Roma Tor Vergata). I lavori proseguiranno domani con Simone Collavini (Università di Pisa, “L’alto medioevo toscano”, ore 9), Giovanna Bianchi (Università di Siena, “Il contributo dell’archeologia”, ore 11,15), Sandro Carocci (Università di Roma Tor Vergata, “Il Mezzogiorno fra Normanni e Angioini”, ore 15) e Alessandro Soddu (Università di Sassari) e Enrico Basso (Università di Torino), con “Terra e signori nella Sardegna del Trecento. Modello doriano e modello malaspiniano” (ore 17.15). Infine, il 1 settembre, gli interventi di Beatrice Del Bo (Università di Milano, “Lavoro contadino e forme del prelievo nelle terre dei Savoia: XIII-XV secolo”, ore 9) e Franco Cazzola (Università di Bologna, “Prospettive per l’età moderna”, ore 11.30).

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

18 settembre 2019

Lavori in Via Castellana, per un mese cambia la viabilità

Visto che un’impresa deve effettuare dei lavori in un’abitazione in Via Castellana, a Montalcino, con l’ausilio di alcuni autocarri per caricare e scaricare del materiale edile, da oggi al 18 ottobre ogni lunedì, martedì e giovedì (orario 8.15-10.15 e 15-17)

18 settembre 2019

Tre giorni in Puglia con l’Auser di Montalcino

Nuovo viaggio dell’Auser di Montalcino, che a fine settembre organizza una tre giorni in Puglia, nella Valle d’Itria (27-29 settembre). La gita prevede visite a Polignano a Mare, Castellana Grotte, Alberobello, Ostuni, Conversano, Trani e Bari. La quota (200 euro,

17 settembre 2019

Rosewood Castiglion del Bosco, un autunno a caccia di tartufi

Rosewood Castiglion del Bosco, il resort toscano situato a Montalcino, fondato da Massimo e Chiara Ferragamo nel 2003, propone anche quest’anno un programma per vivere a pieno il fascino e l’incanto nel cuore della Toscana. L’autunno è un periodo magico per

17 settembre 2019

Vendemmia, aumentano le “squadre” ma i ragazzi dove sono?

Le stime della produzione di vino nella provincia di Siena e più in generale in tutta la Toscana fanno ben sperare. Con un 10% in più quello toscano è l’unico territorio d’Italia a registrare una crescita in quantità. Ma anche

16 settembre 2019

Asfaltature, guasti idrici, fibra ottica: da oggi cambia la viabilità

Bitumatura, riparazioni di un guasto idrico, fibra ottica. Iniziano oggi diversi lavori che cambieranno in parte la viabilità nel Comune di Montalcino. Si comincia dall’asfaltatura: i rifacimenti dell’asfalto riguarderanno Vicolo del Pino a Montalcino (da oggi e fino al termine

16 settembre 2019

Calcio, solo un pari per il Montalcino. Torrenieri esordio ok

Appuntamento rimandato con la prima vittoria stagionale. Il Montalcino non brilla e all’esordio tra le mura amiche non va oltre lo 0-0 contro il Gambassi. Poche le emozioni, ad eccezione di una traversa del solito Pecchi. I ragazzi di Corbucci

24 settembre 2019

Consiglio direttivo nel Borghetto

Il 24 settembre Consiglio direttivo nel Borghetto (ore 21.15). All’ordine del giorno lettura e approvazioni del verbale del Consiglio precedente, resoconto della Festa del Patrono, organizzazione della Cena Itinerante e della Sagra del Tordo, varie ed eventuali.

22 settembre 2019

Pensieri in Volo al Teatro degli Astrusi

Domenica 22 settembre al Teatro degli Astrusi di Montalcino (ore 17) si terrà la presentazione del libro “Pensieri in Volo” scritto dalla professoressa Maria Assunta Pisani. L’intero ricavato della vendita del libro sarà devoluto alla Residenza Sanitaria Assistita di Montalcino.

22 settembre 2019

A pranzo con l’Auser

Si rinnova “Domenica a pranzo con l’Auser”, evento che l’Auser Montalcino organizza negli spazi di Ocra. L’appuntamento è per il 22 settembre (ore 13). Per le prenotazioni (entro venerdì 20 settembre) rivolgersi a Lola (342 8044432) o Anna (338 2320339).