Montalcino, un paese che invecchia e i giovani…

Una splendida veduta aerea di MontalcinoMontalcino, una popolazione che invecchia e numericamente in calo. All’1 gennaio 2018 erano 5919 le persone residenti nel territorio, un numero sceso, al 31 dicembre dello stesso anno, a 5.843. Il saldo è negativo e ciò a causa delle minori nascite (45) rispetto ai decessi (90), ma anche alla gente che se ne va da Montalcino, quasi 200 in un anno, e che non viene “sostituita” dagli arrivi che non toccano quota 170. Oltre il 27% della popolazione è over 65, il 47% ha tra i 30 e i 64 anni ma cinquantenni e quarantenni sono di gran lunga di più dei trentenni. Gli under 30 non arrivano al 25%. Stupisce, ma forse non troppo, la composizione dei nuclei familiari: quasi il 40% delle persone nel territorio di Montalcino vivono da sole, il 28,7% delle famiglie hanno solo due componenti. La popolazione è prevalentemente femminile, accanto a 3.005 femmine ci sono 2.838 maschi. Le donne vivono di più, nella fascia dagli 80 agli 84 anni, ma soprattutto dopo gli 85 anni, sono quasi il doppio degli uomini.

Analizzando i numeri, sul tema dell’invecchiamento della popolazione c’è da dire che Montalcuno è in buona compagnia, in Toscana e non solo. In Italia i figli si fanno sempre meno e l’età anagrafica automaticamente sale. Una riflessione più approfondita la meriterebbe il fatto che Montalcino è un posto dove, per un motivo o per l’altro, i giovani se ne vanno: e questo è l’aspetto che dovrebbe accendere, perlomeno, un campanello d’allarme motivando a trovare soluzioni per arrestare questo fenomeno. Perché meno giovani vuol dire meno futuro. Meno giovani significa un rallentamento in quanto a innovazioni e buone idee, un ricambio generazionale necessario per le sfide del domani.

Ovviamente ci sono dei fattori da tenere in conto: come le case sfitte ma con affitti alti, tendenza che sposta le persone a vivere altrove. Un problema, quello degli affitti, che riguarda anche i fondi commerciali soprattutto nel centro storico. C’è chi fa sempre più fatica. Per un giovane andare a vivere a San Quirico, ad esempio, costa meno. Così come per le famiglie. Nonostante sia un posto ricco, il nostro territorio non offre grandissime possibilità lavorative, se si esclude quelle legate al mondo del vino.

Altra questione che porta alcuni ad andarsene sono i servizi. Qui è difficile, volendo, fare i pendolari. Non esiste, per ovvi motivi, una stazione ferroviaria e anche i collegamenti via bus sono pochi. E poi le attrazioni, le comodità, tutte cose che servono nella vita di tutti i giorni: da un supermercato ben fornito con parcheggio, a un cinema, una piscina, i negozi di telefonia e informatica. Se ci fossero magari qualche abitante in più lo avremmo. “La popolazione invecchia - sottolinea il consigliere di opposizione Duilio Landi - e non riusciamo più a tenere qui i nostri giovani. Le aziende assumono sempre meno, si va avanti con le cooperative… I ragazzi spariscono e non tornano più. Sarò monotono ma non ci sono locali e impianti sportivi, siamo rimasti pochi. Chi ha una certa qualifica va via, anche le nostre tradizioni sono a rischio”.

2 pensieri su “Montalcino, un paese che invecchia e i giovani…

  1. Intanto iniziamo a “tassare” le case vuote … così il comune potrebbe avere anche maggiori risorse per creare servizi……

    • Se a Montalcino si parlasse di politica, non è certo, ma forse qualche soluzione si potrebbe trovare. Parlando del nulla cosa mai si può trovare?

Rispondi a simone Annulla risposta

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

25 maggio 2020

Il consiglio comunale in videoconferenza: come seguirlo

Giovedì 28 maggio, alle ore 18, si terrà il consiglio comunale di Montalcino. La seduta sarà in videoconferenza e i temi affrontati di grande importanza. Per i cittadini sarà possibile seguirlo da remoto collegandosi dal proprio dispositivo (pc, tablet, smartphone…)

25 maggio 2020

Montalcino e Torrenieri, campionato ufficialmente finito

Cinque giorni fa è arrivata l’ufficialità: stop definitivo al calcio dilettantistico. Si chiude qui di conseguenza la stagione sportiva 2019/2020 del Montalcino e del Torrenieri, in attesa di sapere i criteri che definiranno promozioni e retrocessioni. La Lnd ha formulato

22 maggio 2020

Caccia, la stagione si riaprirà il 20 settembre

Su proposta dell’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, la Giunta regionale ha approvato nella sua ultima seduta il calendario venatorio, con le regole che riguardano la stagione di caccia 2020-21. Sarà possibile cacciare dal 20 settembre 2020 fino al 31 gennaio 2021, ma

20 maggio 2020

Un gruppo di esperti per la Bottega Solidale di Torrenieri

La Bottega Solidale di Torrenieri, dalla sua inaugurazione lo scorso 14 aprile, sta fondendo un preziosissimo aiuto ai più bisognosi grazie agli enti coinvolti, dalla Misericordia di Torrenieri all’Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino, fino alle parrocchie

20 maggio 2020

Domani riapre il centro raccolta rifiuti in località Osticcio

Domani riapre il centro raccolta di rifiuti urbani ed assimilati differenziati in località Pineta-Osticcio a Montalcino, chiuso a seguito di un’ordinanza regionale del 6 aprile scorso. I giorni e gli orari di apertura saranno gli stessi previsti prima dell’emergenza Covid-19,

19 maggio 2020

Comunicazione, verso l’incarico a Cristiano Pellegrini

Servzio di comunicazione istituzionale del Comune di Montalcino, approvata la graduatoria che ha visto una unica candidatura. È quella di Cristiano Pellegrini, giornalista nato a Roma ma originario di Castiglione d’Orcia. È socio di primamedia sas, società che si occupa

17 maggio 2020

Festa del Treno

L’edizione n. 11 di “Prossima stazione… Torrenieri” si farà, anche se virtuale. Il 17 maggio verrà pubblicato sul sito e sulla pagina Facebook della Proloco di Torrenieri un filmato con i momenti salienti delle edizioni passate e alle ore 11.30

16 maggio 2020

Conversazioni su Montalcino e Brunello

Ovviamente ancora è presto per tornare ad assistere ad eventi e presentazioni. Ma il web ci aiuta ad essere informati e ad assistere, a distanza, a qualche bella iniziativa. In attesa che tutto torni alla normalità. Sabato 16 maggio alle

8 maggio 2020

La festa dell’8 maggio

Non ci sarà la musica, la partecipazione e il clima di festa di sempre, perché l’emergenza sanitaria non lo permette, ma i cittadini di Montalcino potranno celebrare comunque il giorno a loro più caro, la Festa della Madonna del Soccorso. Domani