Ghisleri e il rapporto donne-politica che sta cambiando

Premio Casato Prime Donne 2019“Ringrazio il Casato Prime Donne per questo premio meraviglioso, legato a un’emozione e alla fatica: l’emozione di fare qualcosa che mi piace e la fatica di lavorare in un mondo prettamente maschile. Le donne in politica stanno conquistando piani importanti, penso a Christine Lagarde e Ursula von der Leyen. Il tema vero è che dobbiamo faticare molto per riuscire ad ottenere dei risultati, ma quando però ci arriviamo siamo riconosciute dagli uomini come abili e capaci”. A parlare, alla Montalcinonews, è la sondaggista e politologa Alessandra Ghisleri, che ieri ha ritirato il premio “Prima Donna 2019” al Teatro degli Astrusi di Montalcino, sotto gli occhi di tante personalità istituzionali, dal sindaco Silvio Franceschelli al prefetto di Siena Armando Gradone, dal nuovo capitano della Compagnia dei Carabinieri di Montalcino Alessandro Sebis al presidente del Consorzio del Brunello Fabrizio Bindocci.

“Quest’anno per la prima volta affrontiamo il tema della politica - spiega la promotrice del premio, Donatella Cinelli Colombini -  fra le donne e la politica c’è un rapporto difficile, lo dimostrano l’affluenza al voto inferiore a quella maschile e la poca propensione a partecipare alla vita politica. Eppure la Toscana è stata fra i primi al mondo a concedere il voto alle donne, che votavano fin dal 1849. Certo, avevano un voto passivo e quindi non potevano essere elette, avevano molte limitazioni, ma votavano. Con il plebiscito del 12 marzo 1860 la Toscana scelse l’annessione al Regno di Sardegna e le donne persero il diritto di voto. Fino al 1946, con il suffragio universale e le prime elette. Da allora le donne hanno fatto pochi passi avanti nel mondo della politica italiana, molti meno che in altri Paesi, ma forse qualcosa sta cambiando, e dall’incontro  di oggi escono messaggi positivi. Il primo: le donne sono una risorsa per il mondo politico. Il secondo: devono avere il coraggio di mostrare quanto valgono”.

Land of Light, lo scatto vincitore del premio fotograficoIl rapporto tra donna e politica è stato approfondito nel talk show alla Fattoria del Colle, a Trequanda, moderato dal giornalista David Taddei. Alessandra Ghisleri, volto noto della televisione naionale e fondatrice Euromedia Research, ha tracciato l’identikit dell’universo femminile nel mondo politico: le donne italiane non amano la politica e i dibattiti, ne prendono le distanze, sentono che il gap con gli uomini è ancora forte (quasi il 70% pensa che neppure all’interno dell’Unione Europea questa parità sia stata raggiunta).

“Analizzando dati più specifici - puntualizza Ghisleri - emerge che il 48% della popolazione intervistata affiderebbe fondi pubblici ad una donna. Percentuale che sale quasi al 60% quando a rispondere sono le donne stesse. Ma tutta questa “fiducia” nel gentil sesso non viene poi nei fatti ripagata dalla politica sui temi del lavoro e dell’organizzazione di servizi per la famiglia. Garantire l’accesso ad esempio ad asili nido gratuiti può essere un primo passo, ma non sufficiente a colmare il gap se non si accompagna ad altri interventi strutturali”. “Le donne costituiscono molto spesso l’ago della bilancia nelle consultazioni elettorali - aggiunge la sondaggista - rappresentando la quota maggioritaria degli indecisi, circa il 60%, e a fare la differenza nel loro orientamento saranno i soggetti politici che offriranno loro maggiori garanzie sui temi della famiglia e della parità di genere nel mondo del lavoro. In sostanza, quella parte politica che dimostrerà di “amare” le donne, non solo con le intenzioni ma con fatti concreti, sarà anche quella che con molta probabilità vincerà le elezioni”.

All’edizione n. 21 del Premio Casato Prime Donne, oltre ad Alessandra Ghisleri, sono stati premiati anche quattro giornalisti, selezionati dalla giuria presieduta da Donatella Cinelli Colombini e composta da sua madre Francesca Colombini Cinelli (presidente onorario e fondatrice del premio), Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione. Marco Rossetti e Francesca Topi hanno vinto il premio “Io e Montalcino” per la puntata del programma Rai “Geo” dedicata alla Val d’Orcia. Eleonora Cozzella ha ottenuto il riconoscimento “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino” per l’articolo “Le vie del vino” pubblicato su Repubblica. Riccardo Lagorio, con un pezzo dedicato alla vendemmia 2018 sul mensile Dove, ha ritirato invece il premio offerto dal Consorzio del Brunello (seione “Il Brunello e gli altri vini di Montalcino”), consegnato direttamente dal presidente del Consorzio Fabrizio Bindocci.

Poco prima della premiazione è avvenuta anche la scelta del vincitore della sezione fotografica del Casato Prime Donne fra i cinque finalisti designati dalla giuria. 50 persone, prevalentemente residenti nel territorio, hanno votato senza conoscere l’autore delle immagini né il luogo in cui sono pubblicate. Una scelta che riguarda dunque solo l’interpretazione artistica dei meravigliosi distretti agricoli in cui nascono i vini Brunello e Orcia. Il vincitore 2019 è Alberto Flammia con la sua “Land of Light”.

Al femminile anche l’opera d’arte da affiancare alla dedica della vincitrice, ambedue si potranno ammirare nella cantina del Casato Prime Donne a Montalcino. La pittrice Elisabetta Rogai ha realizzato la tela “DiVINità”, sintesi perfetta dell’incrocio tra i concetti di arte ed enologia. La giornata di festa si è conclusa con la torta preparata dal campione del mondo Rossano Vinciarelli e Alessandra Paola Ghisleri che ha brindato con 250 invitati.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 ottobre 2019

I numeri della Granfondo: 1.100 al via (video)

L’attesa della partenza e le biciclette al via. La passione di uno sport e di un evento, la Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia, capace di portare sul territorio oltre 1.100 persone. Nel video che abbiamo realizzato ci sono

14 ottobre 2019

Francigena Ultramarathon: in 350 a Torrenieri

Il weekend che è appena andato in archivio è stato anche quello della World Francigena Ultramarathon che ha percorso l’antico itinerario di “Sigerico”. Una manifestazione che si pone l’obiettivo di far conoscere il territorio e quindi anche le sue bellezze

14 ottobre 2019

Il Consorzio del Brunello accoglie enotecari italiani e francesi

Prosegue la collaborazione storica tra il Consorzio del Brunello e Vinarius: l’associazione delle enoteche italiane in questi giorni è a Montalcino per uno stage formativo dei suoi associati, che quest’anno sarà ancora più speciale. Da aprile, infatti, insieme all’Associazione Enotecari

14 ottobre 2019

Montalcino, esonerato Corbucci. A breve il nome del sostituto

L’avventura di Luca Corbucci a Montalcino è arrivata al capolinea. La società biancoverde, alla luce delle difficoltà incontrate in questo avvio di stagione, ha deciso di sollevare dall’incarico l’ex tecnico del Badesse. “Come spesso avviene in questi casi, paga la

14 ottobre 2019

Montacino finisce di nuovo sul Tg2 Weekend

“Non si può citare Montalcino senza pensare subito al vino che ormai identifica questo territorio”. Comincia così il servizio Rai dedicato a Montalcino e mandato in onda nel Tg2 Weekend del 12 ottobre, a tre settimane esatte dalla visita alla

12 ottobre 2019

Una pedalata nobile in cantina con le Lady Bike

La Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia è partita e già da stamattina ha iniziato ad animare Montalcino. Una comitiva di circa trenta persone, in attesa della “classicissima” di domani, che spegne 30 candeline, hanno aderito al progetto delle

20 ottobre 2019

La Passeggiata in Rosa a Montalcino

Per il terzo anno le Hop Hope organizzano la “Passeggiata in Rosa” che andrà alla scoperta delle mura di Montalcino. Un percorso di 7 km aperto a tutti, facile, con ritrovo domenica 20 ottobre (ore 14.30) al parcheggio sterrato dello

19 ottobre 2019

“I Quartieri per la storia” a Montalcino

Sabato 19 ottobre (ore 17.30), nel Complesso di Sant’Agostino, terzo appuntamento con “I Quartieri per la storia”, progetto che prevede la pubblicazione di una tesi di laurea inedita o di un nuovo lavoro di ricerca sulla storia di Montalcino, sostenuti

19 ottobre 2019

Cena nel Travaglio

Il 19 ottobre (ore 20) cena nel Quartiere Travaglio. Prenotazioni nella bacheca della società.