La strada con le case più care d’Italia è a Montalcino

Una veduta panoramica di MontalcinoQual è la strada più cara d’Italia? Vince Montalcino. E, precisamente, la Strada Provinciale 14 che passa nel territorio del Brunello, con un valore medio delle case di 3.690.714 euro. Il risultato deriva dalla ricerca condotta dall’Ufficio Studi di Idealista - piattaforma di annunci a servizio di chi cerca casa e che mette in relazione domanda e offerta nel mercato immobiliare - sugli “indirizzi del lusso” italiano. Nella top 10 ci sono 3 vie di Milano e 2 di Roma oltre a luoghi tra i più rinomati della Penisola come Castiglione della Pescaia (seconda con la località Roccamare), Porto Cervo, Forte dei Marmi e Punta Lada a Porto Rotondo. Lo studio realizzato da Idealista si completa con le vie, le piazze e le località più esclusive delle 20 regioni italiane. Le 3 con il maggior numero di “indirizzi milionari” sono Toscana, Liguria e Lombardia. Le colline toscane hanno un grande appeal: non a caso gli ambiti casali in pietra fanno lievitare i prezzi fino a 1.931.500 euro di media in via Roma, nel Comune di Asciano e nella campagna di Montalbuccio, a Siena, dove le case costano una media di 1.577.000 euro. Lungo le storiche strade che si snodano tra i vigneti della Toscana troviamo numerosi immobili - per lo più ville o caratteristici casali - da oltre 1 milione di euro nei comuni della Valdorcia-Amiata, a Gaiole in Chianti, Casole d’Elsa e San Gimignano. Montalcino, dunque, guarda tutti dall’alto in basso. Adesso potrebbe pure sembrare una cosa normale ma se pensiamo a come era l’economia fino a qualche decennio fa ci si rende conto di come la trasformazione sia stata radicale. E che forse merita una riflessione. Alla leadership hanno contribuito sicuramente gli ampi volumi delle proprietà di Montalcino (se prendessimo in considerazione i prezzi per metro quadro vincerebbe Milano), che siano ville, strutture ricettive o progettate per altro uso, circondate da terreno pregiato e sovente adibito a vigneti. D’altronde il valore di un ettaro dove si produce Brunello (indagine WineNews) oscilla dai 750 ai 900.000 euro con picchi che sfiorano il milione. I paesaggi unici e il “lifestyle” hanno fatto il resto. D’altronde investire qui è una garanzia per il futuro, la svalutazione e il rischio sono minimi. Cin cin, a base di Brunello ovviamente.

3 pensieri su “La strada con le case più care d’Italia è a Montalcino

  1. Pingback: Taxi, mondo del vino e imprenditori in coro: “sì, servono” | Montalcino News

  2. Pingback: Ezio Rivella: “ecco come Montalcino è diventata ricca” | Montalcino News

  3. Pingback: Boom case in campagna, Montalcino la più cara in Italia | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

21 settembre 2020

Regionali, a Montalcino affluenza del 61,04%. Referendum, vince il sì

È di 61,04% il dato d’affluenza per le elezioni regionali a Montalcino (2.260 votanti) alla chiusura delle urne (oggi alle ore 15). Un numero inferiore sia alla media provinciale (64,84%) che regionale (62,68%) ma comunque ben maggiore rispetto a cinque

18 settembre 2020

Resort di lusso ad Ampella, il 22 settembre si presenta il piano

280 posti letto, bar, ristoranti, piscine, saune, bagni turchi e area fitness: quella che un tempo forniva il materiale per la fabbricazione di laterizi alla vicina fornace, la cava di Ampella a San Giovanni d’Asso, si trasformerà nel giro di

18 settembre 2020

Pallavolo, aspettando la palestra la Libertas si allena a Sant’Antonio

Mentre il tennis a Montalcino dovrebbe entrare a pieno regime a fine mese, dopo la ripresa di corsi e lezioni private del maestro Oliver Schuett, per la pallavolo il discorso è più complicato. “Non ci sono problemi in fatto di

18 settembre 2020

Siena, dal 21 settembre parziale ripristino area della Stazione per i bus

Notizia per i pendolari che si spostano da Montalcino a Siena per studio o lavoro in bus. A Siena da lunedì 21 settembre in piazza Rosselli (piazza della Stazione) saranno ripristinate temporaneamente le fermate dei bus urbani ed extraurbani, pur

17 settembre 2020

Tre produttori di Brunello nella Top100 di “Wine & Spirits”

Marchesi Antinori, Gaja e Le Ragnaie sono i tre produttori di Brunello di Montalcino selezionati per la prima “Top 100” del 2020, quella del magazine Usa “Wine & Spirits”. Cantine che saranno protagoniste di degustazioni virtuali, in collegamento mondiale dal

16 settembre 2020

In fase di approvazione i piani attuativi di due aziende di Brunello

Il Comune di Montalcino ha in corso l’adozione di due piani attuativi connessi a due programmi aziendali agricoli presentati da Castiglion del Bosco e Casanova di Neri. L’approvazione dei piani attuativi, e di conseguenza dei piani aziendali, consentirà alle due

18 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”: Poggio Civitella

Domenica 18 ottobre (ore 16) quarto e ultimo appuntamento del ciclo di conferenze “Inchiostro 2020”. Sarà la volta del professor Luigi Donati dell’Università di Firenze, che ha diretto la campagna di scavo di Poggio Civitella, il sito etrusco più rilevante della

10 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”, terzo incontro

Sabato 10 ottobre, nel chiostro di Sant’Agostino, sede del Museo Civico e Diocesano di Montalcino, la terza conferenza di “Inchiostro 2020” è dedicata al tema della Repubblica di Siena in Montalcino, gloria della storia della cittadina, ultimo baluardo della libertà

29 settembre 2020

Piani attuativi, incontro pubblico

Il Comune di Montalcino ha in corso l’adozione di due piani attuativi connessi a due programmi aziendali agricoli presentati da Castiglion del Bosco e Casanova di Neri. L’approvazione dei piani attuativi, e di conseguenza dei piani aziendali, consentirà alle due