Linea Verde, ascolti record con Montalcino al centro

Una splendida veduta aerea di Montalcino“La Valdorcia è stata costruita come un’opera d’arte da un popolo raffinato”. Non c’era miglior frase per introdurre la puntata di Linea Verde, andata in onda domenica scorsa su Rai 1. Trasmissione storica e conosciuta da tutti che ha il merito di far vedere il meglio dell’Italia dal punto di vista paesaggistico ed enogastronomico. E la Valdorcia ha pochi eguali in questo senso. Non a caso la trasmissione condotta da Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone Calabrese ha fatto registrare un’impennata di ascolti con il 19,4% di share e 3 milioni e 185 mila telespettatori. E se si considera che la puntata è andata in onda in una domenica di ponte festivo, il risultato acquista ancora più valore. La ricerca della bellezza, panorami straordinari. Quasi un’ora di puntata che si è dimostrata uno spot incantevole per il territorio. I pici da Monticchiello, con la tecnica dell’appiciare mostrata dalle donne del paese che in molti avranno riconosciuto per essere delle attrici dello storico Teatro Povero che va in scena ogni estate nell’incantevole paese. E poi Pienza, Palazzo Piccolomini, i suoi palazzi, la sua storia, la sua cultura, “la città ideale” e il pecorino famoso in tutto il mondo. Il tour in Vespa che ha incontrato la Pieve di Corsignano, il Monastero di S.Anna in Camprena, Bagno Vignoni e la sua acqua benefica, “Piazza d’Acqua” e tutta quella magia del paese che fa parte del territorio comunale di San Quirico. Senza dimenticare il rinomato olio di Seggiano con le immagini che hanno catturato un altro dei momenti simbolo della stagione autunnale toscana; la raccolta delle olive, l’oro verde che da queste parti trova un terreno unico per esaltarsi.

Il cuore della puntata è stata dedicata a Montalcino, con la coltivazione dello zafferano - spiegato da Marzio Saladini e Massimo Bindi - con cui si realizza uno dei piatti storici e prelibati, la trippa di Montalcino. Ma “Linea Verde” è andata dentro gli angoli più belli della nostra cittadina, la Fortezza, i paesaggi e ovviamente non poteva mancare il vino. Ad accompagnare le telecamere Rai alla scoperta di Montalcino - fornendo tanti aneddoti, cenni storici e curiosità - ci ha pensato Alessandro Regoli, direttore di WineNews. Per la vendemmia del Brunello era ormai tardi, ma poco male, perché le telecamere hanno potuto concentrarsi sulla vendemmia tardiva del Moscadello, da cui il “mito enoico” di Montalcino è partito. Un vino da dessert, non noto a tutti, che ha “bucato lo schermo”. E che bello ricordare che il Moscadello deliziava tanto le dame di Parigi che le signore di Londra; un dolce nettare che il grande Ugo Fascolo accompagnava con il panforte. Il Moscadello è un’altra dimostrazione della straordinarietà dei prodotti montalcinesi: perché se il Brunello è il re, allo stesso tempo è vero che tutt’intorno c’è una eccellenza che Linea Verde, tra parole e immagini, ha mostrato molto bene. Montalcino, il luogo che dominava la Via Francigena, il posto strategico conteso tra Siena e Firenze, il Palazzo Comunale di stampo fiorentino, maestoso, che sorprende sempre. Viene voglia di riscoprirlo, ancora una volta. E, infine, il brindisi di gruppo, immancabile, alla Fiaschetteria dove in passato uomini e donne del mondo dello spettacolo e della cultura hanno passato tante ore liete. Carlo Cambi ha dato una “lezione” delle qualità del Moscadello, del Rosso e del Brunello di Montalcino (definito “il principe dei rossi di Toscana”). Una escursione sul Sangiovese, la terra da cui nasce questa eccellenza ricca di fascino e che sprigiona profumi e storia. Sì, non c’era modo migliore di concludere una puntata ben fatta e che, a suo modo, resterà un ricordo indelebile per tutto il territorio.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

17 febbraio 2020

Calcio, sconfitte dolorose per Montalcino e Torrenieri

Finite le ambizioni di alta classifica o di playoff, adesso l’obiettivo rimasto è uno solo ma assolutamente da non fallire: la salvezza. Clamorosa sconfitta ieri per il Montalcino che in vantaggio di due reti alla fine del primo tempo esce

17 febbraio 2020

Montalcino, due interventi di manutenzione di Acquedotto del Fiora

Due interventi di manutenzione programmata sulla rete idrica di Montalcino. Si inizia mercoledì 19 febbraio dalle ore 8.30 alle ore 16.30, quando i tecnici di Acquedotto del Fiora saranno al lavoro a Sant’Angelo Scalo, determinando la temporanea sospensione del flusso

14 febbraio 2020

L’Osteria Perillà rende omaggio a Benvenuto Brunello

Per Benvenuto Brunello, che si svolgerà a Montalcino dal 20 al 24 febbraio, l’Osteria Perillà di Rocca d’Orcia, il primo ristorante stellato nelle vicinanze di Montalcino, interrompe il suo periodo di chiusura per rendere omaggio al grande rosso di Toscana.

14 febbraio 2020

Calcio, match delicati per Montalcino e Torrenieri

Sul campo di Uopini, il Montalcino (domenica 16 febbraio, ore 15) affronta la quarta forza del campionato, il San Donato, che al momento vanta il secondo attacco del torneo. Match non semplice ma per allontanare lo “spauracchio” della zona playout

14 febbraio 2020

Brunello Crossing al via con 18 nazionalità rappresentate

Ci siamo, questo weekend ormai in arrivo è quello della quarta edizione della Brunello Crossing. Un evento che richiama a Montalcino oltre 1.500 runners e amanti delle passeggiate, una vetrina anche per il territorio e i suoi prodotti enogastronomici oltre

12 febbraio 2020

Trekking a Montalcino in occasione di Benvenuto Brunello

In occasione di Benvenuto Brunello “In Rainbows Treks” e la guida turistica Edoardo Bidini organizzano un trekking di 7 chilometri a Montalcino, con partenza dal centro storico (ore 9.30), breve visita della città e camminata tra i filari dei vigneti,

23 febbraio 2020

“L’Inedito”: teatro a Torrenieri

Domenica 23 febbraio, alle ore 17.30, il Nuovo Teatro della Val d’Orcia di Torrenieri ospita la lezione-spettacolo di improvvisazione teatrale “L’Inedito“ della compagnia “Quinta di Copertina”, una produzione Cooperativa Mestieri del Palco, consulenza registica a cura di Stefano de Luca.

22 febbraio 2020 16:00

Il carnevale nella Ruga

La Ruga organizza il carnevale per i bambini sabato 22 febbraio alle ore 16 con gli appuntamenti che proseguiranno anche martedì 25 febbraio in Piazza del Popolo con il tradizionale “si brucia costolone”. Mercoledì 26 febbraio, infine, la merenda di

22 febbraio 2020

Francigena in Maschera

Il 22 febbraio torna per il quarto anno consecutivo “Francigena in Maschera”, la festa carnevalesca che ogni anno riunisce a Torrenieri un numero sempre crescente di bambini, ma che diverte anche i più grandi. Piace il “Neno” che ricorda le