Linea Verde, ascolti record con Montalcino al centro

Una splendida veduta aerea di Montalcino“La Valdorcia è stata costruita come un’opera d’arte da un popolo raffinato”. Non c’era miglior frase per introdurre la puntata di Linea Verde, andata in onda domenica scorsa su Rai 1. Trasmissione storica e conosciuta da tutti che ha il merito di far vedere il meglio dell’Italia dal punto di vista paesaggistico ed enogastronomico. E la Valdorcia ha pochi eguali in questo senso. Non a caso la trasmissione condotta da Beppe Convertini, Ingrid Muccitelli e Peppone Calabrese ha fatto registrare un’impennata di ascolti con il 19,4% di share e 3 milioni e 185 mila telespettatori. E se si considera che la puntata è andata in onda in una domenica di ponte festivo, il risultato acquista ancora più valore. La ricerca della bellezza, panorami straordinari. Quasi un’ora di puntata che si è dimostrata uno spot incantevole per il territorio. I pici da Monticchiello, con la tecnica dell’appiciare mostrata dalle donne del paese che in molti avranno riconosciuto per essere delle attrici dello storico Teatro Povero che va in scena ogni estate nell’incantevole paese. E poi Pienza, Palazzo Piccolomini, i suoi palazzi, la sua storia, la sua cultura, “la città ideale” e il pecorino famoso in tutto il mondo. Il tour in Vespa che ha incontrato la Pieve di Corsignano, il Monastero di S.Anna in Camprena, Bagno Vignoni e la sua acqua benefica, “Piazza d’Acqua” e tutta quella magia del paese che fa parte del territorio comunale di San Quirico. Senza dimenticare il rinomato olio di Seggiano con le immagini che hanno catturato un altro dei momenti simbolo della stagione autunnale toscana; la raccolta delle olive, l’oro verde che da queste parti trova un terreno unico per esaltarsi.

Il cuore della puntata è stata dedicata a Montalcino, con la coltivazione dello zafferano - spiegato da Marzio Saladini e Massimo Bindi - con cui si realizza uno dei piatti storici e prelibati, la trippa di Montalcino. Ma “Linea Verde” è andata dentro gli angoli più belli della nostra cittadina, la Fortezza, i paesaggi e ovviamente non poteva mancare il vino. Ad accompagnare le telecamere Rai alla scoperta di Montalcino - fornendo tanti aneddoti, cenni storici e curiosità - ci ha pensato Alessandro Regoli, direttore di WineNews. Per la vendemmia del Brunello era ormai tardi, ma poco male, perché le telecamere hanno potuto concentrarsi sulla vendemmia tardiva del Moscadello, da cui il “mito enoico” di Montalcino è partito. Un vino da dessert, non noto a tutti, che ha “bucato lo schermo”. E che bello ricordare che il Moscadello deliziava tanto le dame di Parigi che le signore di Londra; un dolce nettare che il grande Ugo Fascolo accompagnava con il panforte. Il Moscadello è un’altra dimostrazione della straordinarietà dei prodotti montalcinesi: perché se il Brunello è il re, allo stesso tempo è vero che tutt’intorno c’è una eccellenza che Linea Verde, tra parole e immagini, ha mostrato molto bene. Montalcino, il luogo che dominava la Via Francigena, il posto strategico conteso tra Siena e Firenze, il Palazzo Comunale di stampo fiorentino, maestoso, che sorprende sempre. Viene voglia di riscoprirlo, ancora una volta. E, infine, il brindisi di gruppo, immancabile, alla Fiaschetteria dove in passato uomini e donne del mondo dello spettacolo e della cultura hanno passato tante ore liete. Carlo Cambi ha dato una “lezione” delle qualità del Moscadello, del Rosso e del Brunello di Montalcino (definito “il principe dei rossi di Toscana”). Una escursione sul Sangiovese, la terra da cui nasce questa eccellenza ricca di fascino e che sprigiona profumi e storia. Sì, non c’era modo migliore di concludere una puntata ben fatta e che, a suo modo, resterà un ricordo indelebile per tutto il territorio.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

15 novembre 2019

Calcio, domenica in casa per Montalcino e Torrenieri

Undicesima giornata di campionato (Promozione Toscana girone C) per il Montalcino che si prepara ad ospitare domenica l’attuale fanalino di coda, il Forcoli Valdera 1921 fermo a cinque punti in classifica. Sei in meno del Montalcino che ancora orbita in

15 novembre 2019

Aste Bolaffi, tra i top lot anche il Brunello di Montalcino

Sono complessivamente 970 i lotti in catalogo per la prossima asta enoica firmata Aste Bolaffi, in collaborazione con Slow Food Editore, di scena il 21 novembre a Torino. Come riporta WineNews è la più ricca mai organizzata per quantità e

15 novembre 2019

“Libriamoci”, le letture degli studenti per il pianeta

“Dal bello della parola alla bellezza del nostro pianeta”. Oggi è la giornata di lettura nella scuola e con “Noi salveremo il pianeta” i ragazzi vogliono essere protagonisti e sensibilizzare le nuove generazioni alla lotta dei cambiamenti climatici. E questa

14 novembre 2019

Franceschelli: “non ci facciamo intimidire da chi ha follie criminali”

Il Presidente della Provincia, Silvio Franceschelli, lancia un appello: mercoledì 20 novembre davanti alla Prefettura ci sarà un presidio per ribadire le radici democratiche e antifasciste di questo territorio: “Siena e la sua Provincia, democratiche ed antifasciste, hanno profonde radici

14 novembre 2019

Guasti nei collegamenti di rete, disagi per prenotazioni al Cup

Dall’ufficio stampa dell’Azienda Usl Toscana Sud Est riceviamo e pubblichiamo: “nella mattina di oggi giovedì 14 novembre, a causa di un guasto nei collegamenti di rete si stanno verificando delle interruzioni nelle procedure di accettazione e prenotazione CUP in tutta

13 novembre 2019

Rapinò anche due banche del territorio di Montalcino: condannato

Come riporta La Nazione di Siena in edicola questa mattina, è stato condannato, con il rito abbreviato, a 4 anni e 1.400 euro di multa, l’uomo originario della Puglia che si fingeva arabo, ma in realtà è italianissimo, che aveva

22 novembre 2019

Cena olio novo nel Pianello

L’olio del Pianello…nel Pianello! Venerdì 22 novembre, alle ore 20.15, è in programma la cena dell’olio novo organizzata dal Quartiere per ringraziare tutti i quartieranti che hanno lavorato per la Sagra del Tordo. Prenotazioni nella bacheca della sede.

18 novembre 2019

Il 18 novembre assemblea nella Ruga

Lunedì 18 novembre, ore 21, assemblea generale nel Quartiere Ruga. Questi i temi all’ordine del giorno: resoconto della Sagra del Tordo; nomina commissione elettorale; varie.

17 novembre 2019

“Un Tartufo per la Pace”

Domenica 17 novembre a San Giovanni d’Asso l’assegnazione del premio internazionale “Un Tartufo per la Pace” che viene conferito ad organizzazioni o personaggi che si sono distinti per l’impegno nella difesa dei diritti fondamentali delle persone. Per il 2019 il