Rally, a Montalcino il tricolore va a Basso-Granai

Il trevigiano di Cavaso del Tomba Giandomenico Basso, in coppia con il senese Lorenzo Granai, su una Skoda Fabia R5 sono i vincitori del 10° Tuscan Rewind, l’ultimo atto del Campionato Italiano Rally (CIR). Erano quattro i “top player” che si giocavano lo scudetto: Giandomenico Basso, Simone Campedelli, Andrea Crugnola, Luca Rossetti. Dalla prima prova “televisiva” di ieri e l’intera giornata odierna si è assistito a momenti “caldi”, con duelli sul filo dei decimi di secondo e vari ribaltamenti di classifica. Infatti è stata proprio l’ultima delle otto prove speciali in programma, il terzo giro sui poco più di 27 chilometri della “Torrenieri-Castiglion del Bosco” ad assegnare vittoria di gara e di titolo, per di più sotto la pioggia.

E tra i quattro “assi” che se la giocavano ha svettato appunto Giandomenico Basso, che è andato a vincere una gara che ha conosciuto, come già accennato, fasi altalenanti, con lo scettro del leader passato di mano diverse volte. Aveva infatti iniziato al comando il varesino Crugnola, con Ometto alle note sulla VolksWagen Polo R5, per poi dover cedere all’attacco deciso del cesenate Simone Campedelli, sulla Ford Fiesta R5. Affiancato da Tania Canton, Campedelli è rimasto al comando sino alla quinta prova, per poi vedersi affondare in classifica da una foratura, costata circa 30”. Successivamente era passato primo il veronese ufficiale Hyundai Umberto Scandola, affiancato da D’Amore, con la i20 sudcoreana, ma una panne elettrica dopo la settima prova lo ha messo fuori causa.

Alla soglia dell’ultima prova, con Scandola fermo aveva preso le redini della classifica l’ufficiale Citroen Luca Rossetti, con Eleonora Mori. Il driver pordenonese e la copilota vicentina, però hanno tenuto la loro C3 R5 davanti a tutti per poco, incappando in una foratura anche loro e perdendo tre minuti proprio all’ultimo appuntamento con il cronometro, quello che poteva anche consacrarli campioni mentre invece hanno finito come dodicesimi. Malasorte anche per Campedelli, che ha finito nel peggiore dei modi la corsa tricolore finendo fuori strada, fatale anche per lui l’ultima “piesse”.

Basso ha dunque vinto gara e campionato, al secondo posto si piazza Crugnola (gara in concreta progressione, la sua, risalito dall’ottava posizione dopo la PS 2), terzo è poi salito l’inossidabile Paolo Andreucci, primo anche degli iscritti al “tricolore” terra (il cui titolo era già stato assegnato alla gara precedente al francese Consani), con la Peugeot 208 R5, affiancato da Briani.

Una prestazione in ascesa, quella Campione italiano uscente, conferma della sua classe ed affidabilità, con la quale ha sopravanzato un altro grande del rallismo italiano, il trentino Renato Travaglia, ottimo quarto assoluto con al fianco Gelli (Skoda Fabia R5). Completa la top five il greco innamorato degli sterrati italiani, Joannis Papadimitriou (Skoda Fabia R5). Sesto il giovane vicentino Alberto Battistolli con a fianco l’esperto Zanella (Skoda Fabia R5).

Ottima la prestazione della “star” Tony Cairoli. Non nuovo alle esperienze rallistiche, il nove volte Campione del mondo di motocross, al via con una Skoda Fabia R5 ed affiancato da Anna Tomasi, ha operato in grande stile il suo debutto sulle strade bianche con un esaltante decimo posto assoluto, costantemente tra i migliori in ogni singola prova. Un “brivido” sulla quarta prova con una “toccata” posteriore ed un successivo “lungo” sulla sesta non hanno comunque scalfito la sua voglia di mettersi in gioco e guadagnarsi subito sul campo i galloni di rallista.

Per quanto riguarda la classifica finale del Campionato Italiano, un cammino avviato a marzo dal Ciocco (Lucca), Basso ha vinto il suo terzo titolo nazionale in carriera, con 91,50 punti, Crugnola ha finito alle sue spalle con 82,25, Campedelli è terzo con 68,75 e quarto Rossetti a 65,50.

Anche l’ultima fatica stagionale del Trofeo Terra Rally Storici è stata spettacolare. Un percorso più corto, il loro, sul quale hanno duellato le due Lancia Delta integrale di “Lucky”- Pons e Romagna-Addondi. Tra loro è stato un dualismo sul filo dei decimi di secondo, con la vittoria assoluta andata a Romagna (vincitore anche del 4. Raggruppamento) complice anche l’uscita di strada del rivale proprio sull’ultima prova. Secondo ha quindi chiuso il cremonese Mauro Sipsz, con la Lancia Rally 037 e terzo il sammarinese Baldacci, con una Ford Escort MKII, primo del terzo raggruppamento.

Tra i “nomi” non è partito il già Campione del Campionato Italiano Terra, il francese Stephane Consani, incappato in un’uscita di strada durante il test con la vettura da gara ieri mattina, con la quale ha danneggiato irrimediabilmente la sua Skoda Fabia R5. Altri ritiri “eccellenti” sono stati quelli dei già citati Scandola e Campedelli. Fermo già dalla terza prova anche il padovano Marchioro (uscita di strada).

Soddisfazione da parte dell’organizzazione, Eventstyle, per l’esito della gara seguita da un pubblico numeroso. Ne parla il patron Gabriele Casadei: “Un grazie alle tante persone che ci sono state vicine con consulenze, con la collaborazione nelle varie fasi, abbiamo trovato porte aperte, incoraggiamenti, tanta disponibilità e partecipazione, a Montalcino, come a Buonconvento, i “cuori pulsanti dell’evento”, così come anche in tutto il territorio senese”.

Classifica Assoluta: 1. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) in 1h14’44.3; 2. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) a 11”5; 3. Andreucci-Briani (Peugeot 208 R5) a 47”5; 4. Travaglia-Gelli (Skoda Fabia R5) a 1’04”0; 5. Papadimitriou-Harriman (Skoda Fabia R5) a 1’33”4; 6. Battistolli-Zanella (Skoda Fabia R5) a 1’38”7; 7. Taddei-Gaspari (Hyundai I20 R5) a 1’41”1; 8. 8. Costenaro-Bardini (Skoda Fabia R5) a 1’54”8; 9. Consani-Salmon (Skoda Fabia R5) a 2’56”6; 10. Cairoli-Tomasi (Skoda Fabia R5) a 2’58”8.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

13 luglio 2020

Filarmonica Puccini, si rinnova il Consiglio Direttivo

Sono tredici i candidati al nuovo Consiglio Direttivo della Filarmonica “Giacomo Puccini” di Montalcino. Le elezioni si terranno il 20 luglio (ore 17-20) e il 21 luglio (ore 15-20), i soci della Filarmonica in regola con le quote 2019 potranno

13 luglio 2020

Arrivano i giochi per i bambini in Pineta a Montalcino

Vi avevamo già parlato del restyling della Pineta di Montalcino, luogo in cui l’amministrazione comunale sta investendo per la sua riqualificazione. Dopo le piante e altre migliorie, presto arriveranno anche i giochi per i bambini che potranno così divertirsi all’interno

10 luglio 2020

Lavori, cambia la viabilità a Montalcino, Torrenieri e San Giovanni

Lavori in vista e modifiche di viabilità nel Comune di Montalcino. Dal 13 luglio fino al termine delle operazioni (non oltre il 25 luglio) potrebbe essere istituito un senso unico alternato in Via Giuseppe Giusti a Torrenieri e in Via

10 luglio 2020

Sarà sostituito il ponticello sul torrente Spagnola

Verrà sostituito il ponticello anni Settanta della Sp 117 sul torrente Spagnola, vicino a Sant’Angelo Scalo, che in passato, ad ogni precipitazione intensa, si è trasformato in una sorta di diga capace di invadere case e terreni, minacciando anche i

10 luglio 2020

Bus Montalcino-Chiusi (Frecciarossa): gli orari del servizio

Sarà attivo fino a lunedì 14 settembre il collegamento autobus di Tiemme, con cadenza giornaliera, in coincidenza con la recente riattivazione della fermata del Frecciarossa alla stazione di Chiusi. Come avevamo scritto su queste pagine si tratta di un servizio

9 luglio 2020

Raduno di auto, divieto di sosta nel piazzale della Fortezza

Il 12 luglio, dalle ore 9 alle ore 11, sarà vietata la sosta a tutti i mezzi nel parcheggio a pagamento del piazzale della Fortezza di Montalcino. Il Comune ha accettato la richiesta di ClubAlfa e Alfa Race Project di

12 luglio 2020

Il “Sunday Brunch” di San Polo

Domenica 12 luglio appuntamento con il “Sunday Brunch” di San Polo che partirà da una passeggiata in vigna con tanto di zainetto in spalla e mappa della zona. I visitatori saranno poi guidati ad una visita in cantina per cogliere

8 luglio 2020

“Parliamo di vino” con Montalcino Bio

“Parliamo di vino… uno sguardo speciale in cantina”. Tornano le iniziative di Montalcino Bio con un convegno online in programma l’8 luglio e che vede nell’organizzazione, oltre al Comitato, anche l’Ordine degli agronomi e forestali della Provincia di Siena e

4 luglio 2020

“Sportivamente” a Montalcino

“Sportivamente” a Montalcino con le associazioni del territorio. Sabato 4 luglio appuntamento in Piazza del Popolo alle ore 17.30 per un’escursione a piedi, a cavallo e in bicicletta per poi ritrovarsi, alle 19.30, ai giardini della Fortezza per un aperitivo