Il Montalcino e la svolta che tarda ad arrivare

La squadra di calcio del MontalcinoPartito con i favori del pronostico, il Montalcino non riesce a trovare quella continuità necessaria per recitare un ruolo di spicco in campionato. Parliamo di una squadra capace di trovare guizzi e sprazzi di gioco brillanti ma anche di incepparsi in partite anonime e non all’altezza di una rosa da molti considerata, se non la migliore, di sicuro tra le prime tre del campionato. D’altronde gli obiettivi e le ambizioni erano chiare e la società non si è mai nascosta. La Promozione sta stretta al Montalcino che per blasone, storia e investimenti vale un’Eccellenza. Eppure qualcosa sembra non funzionare, i meccanismi non sono fluidi, la squadra non carbura. Il passaggio di consegne in panchina, da Corbucci a De Masi, a livello di risultati non ha dato quel cambio di marcia sperato all’inizio. Eppure ci sono domeniche in cui sembra che la squadra possa svoltare, salvo, una settimana dopo, bloccarsi. La sconfitta di domenica scorsa, in casa contro l’Atletico Etruria penultimo in classifica, ne è la dimostrazione. E pensare che i tre punti, sulla carta, erano ampiamente alla portata e avrebbero permesso ai biancoverdi di portarsi a soli tre punti dalla zona playoff. Di confortante c’è comunque una classifica corta che con un filotto di vittorie consecutive permetterebbe ai ragazzi di De Masi di fare capolino nelle zone più nobili. Ma è la continuità che manca al Montalcino così come i gol. Solo 21 quelli realizzati per un reparto avanzato tecnicamente di un’altra categoria. Giocatori come Vasseur o Crocetti (con le attenuanti per Tony, autore di 6 reti, di essere stato condizionato da infortuni e per l’ex Siena di essere arrivato da poco) sono un lusso per la categoria ma il loro potenziale non è ancora stato espresso pienamente. E il “Soccorso Saloni”, che dovrebbe essere un valore aggiunto, ha visto festeggiare poche volte al 90° i tifosi montalcinesi. La zona playoff è lì, tutto è ancora in gioco. Ma servirà cambiare mentalità e tirare fuori la grinta per non far trasformare questa stagione in un’occasione persa e piena di rimpianti. La primavera sarà decisiva, i campionati spesso si decidono a marzo-aprile. Adesso serve ritrovare compattezza ed essere concentrati su un obiettivo non facile ma ancora possibile.

2 pensieri su “Il Montalcino e la svolta che tarda ad arrivare

  1. Pingback: Appello dell’Asd Montalcino: “la squadra tiri fuori il carattere” | Montalcino News

  2. Pingback: Calcio, Montalcino e Torrenieri affrontano le capoliste | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

24 settembre 2020

Decanter Wine Awards 2020, il Brunello c’è

Il Brunello di Montalcino Vigna del Suolo 2015 di Argiano (che strappa anche il premio “Best in Show” con il Brunello annata) e il Brunello di Montalcino 2015 di Giodo hanno ottenuto le medaglie di Platino al “Decanter Wine Awards 2020”

23 settembre 2020

Riparazione di alcuni tetti al cimitero di Torrenieri

Lavori in vista per il cimitero comunale di Torrenieri. Il Comune di Montalcino ha affidato a una ditta locale la realizzazione la riparazione di alcuni tetti per una spesa complessiva di 27.000 euro.

23 settembre 2020

San Giovanni d’Asso, divieto di sosta per rifacimento della strada

Il 29 settembre scatta il divieto di sosta in Piazza Gramsci, a San Giovanni d’Asso, per poter eseguire le opere necessarie al rifacimento della pavimentazione stradale. Il divieto inizierà alle ore 7 e continuerà fino al termine dei lavori.

23 settembre 2020

L’educazione finanziaria con Poste Italiane, al via i webinar

Torna, in una veste completamente rinnovata, il consueto appuntamento di Poste Italiane con l’Educazione Finanziaria. I cittadini della provincia di Siena potranno partecipare alle sessioni didattiche online (gratuite) della durata di 40 minuti per aumentarne la consapevolezza in campo finanziario,

23 settembre 2020

Il 26 settembre arrivano le Porsche a Montalcino

Il 26 settembre Montalcino torna ad accogliere auto di lusso. Entreranno in città le Porsche del “Porche Club Trentino”, che avrà uno spazio riservato all’interno del parcheggio del Piazzale Fortezza, per circa due ore (pagando la normale tariffa oraria). Dalle

21 settembre 2020

Regionali, a Montalcino affluenza del 61,04%. Referendum, vince il sì

È di 61,04% il dato d’affluenza per le elezioni regionali a Montalcino (2.260 votanti) alla chiusura delle urne (oggi alle ore 15). Un numero inferiore sia alla media provinciale (64,84%) che regionale (62,68%) ma comunque ben maggiore rispetto a cinque

18 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”: Poggio Civitella

Domenica 18 ottobre (ore 16) quarto e ultimo appuntamento del ciclo di conferenze “Inchiostro 2020”. Sarà la volta del professor Luigi Donati dell’Università di Firenze, che ha diretto la campagna di scavo di Poggio Civitella, il sito etrusco più rilevante della

10 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”, terzo incontro

Sabato 10 ottobre, nel chiostro di Sant’Agostino, sede del Museo Civico e Diocesano di Montalcino, la terza conferenza di “Inchiostro 2020” è dedicata al tema della Repubblica di Siena in Montalcino, gloria della storia della cittadina, ultimo baluardo della libertà

4 ottobre 2020

Benfinita la vendemmia

Il 4 ottobre l’azienda Franco Pacenti organizza la “Benfinita la vendemmia”, una delle tradizioni più classiche del mondo contadino toscano che vede da sempre la partecipazione di tutta la famiglia riunita e degli amici che hanno collaborato alla vendemmia, una