Gender Gap, uno spiraglio arriva dal mondo del vino

Donatella Cinelli Colombini con gli altri protagonisti del convegno di Wine&Siena Anche se il gender gap resta ancora forte, si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel. Ne è convinta Donatella Cinelli Colombini, produttrice di Brunello e Orcia e presidente di Donne del Vino, l’associazione che riunisce 890 imprenditrici del settore vitivinicolo e che è stata al centro di una ricerca firmata dall’Università di Siena, presentata il 31 gennaio a Rocca Salimbeni, sede di Banca Mps, in occasione di Wine&Siena. Il lavoro, curato dal professor Lorenzo Zanni, ha dimostrato come il 97% delle 167 Donne del Vino intervistate ha trovato l’accesso al credito che cercava. È la prima volta che una ricerca di questo tipo non evidenzia un gender gap. Studi anche recenti, infatti, mostravano come quasi la metà delle imprenditrici lamentasse difficoltà nell’accesso al credito. Le aziende femminili sono 1,3 milioni, cioè il 21,8%, del totale italiano, e si concentrano nel settore agroalimentare dove la loro presenza arriva al 28% (dati Unioncamere). Nel comparto agricolo il gentil sesso guida un terzo delle imprese ma, pur occupandosi solo del 21% della SAU (superficie agricola utilizzabile), ottiene il 28% del PIL agricolo dimostrando una capacità manageriale di alto livello.

Il risultato della ricerca, spiega Donatella Cinelli Colombini, scaturisce anche dall’andamento controcorrente dell’agricoltura rispetto alle difficoltà dell’economia italiana. “Le cantine italiane, negli ultimi 5 anni, hanno accresciuto fatturati e margini (+3,9% e +5,8%), hanno esportato di più e hanno visto salire il valore delle vigne dell’1,2% ogni anno, un dato quest’ultimo che nelle zone più vocate è schizzato alle stelle”. “Le Donne del vino sono un campione privilegiato - continua la presidente delle Donne del Vino - perché a capo di aziende che, secondo un’indagine effettuata 3 anni fa, risultavano internazionalizzate, diversificate, orientate sul bio e sui vini di alta qualità. Per questo l’indagine di Siena ci fa vedere la luce in fondo al tunnel mentre in altri settori economici il gender gap è ancora forte”.

In effetti il Global Gender Gap Report del 2018 mette l’Italia è a 70° posto su 149 Paesi e l’Istat usando i dati Inps ha rivelato che esiste una forbice fa il salario maschile e femminile che va dal 4% del settore pubblico al 20% nelle imprese private fino al 38% fra i liberi professionisti.

Focus: la ricerca “Donne e credito” dell’Università di Siena

Il questionario è stato somministrato nel 2019 alle 890 Donne del vino italiane, hanno risposto 167 socie di cui 127 con cantina. Il 56,9% delle risposte sono arrivate dal Nord Italia.Il 65% delle intervistate ha chiesto un credito negli ultimi 10 anni, spesso il finanziamento è inferiore alle attese ma solo il 3% si è vista negare l’erogazione. Da notare l’alta percentuale delle imprese che si sono basate solo sul proprio capitale. Colpisce che siano state soprattutto le imprese più piccole, quelle sotto i due milioni di fatturato annuo, a cercare l’aiuto delle banche. Si tratta di una dimostrazione di grande dinamismo perché questo denaro è stato impiegato per nuovi investimenti (72%) e non per la conduzione aziendale. La richiesta di credito è legata alla volontà di accrescere qualità, remuneratività e dimensione produttiva. A posteriori gli stessi obbiettivi permangono anche oggi mentre è cresciuta la sensibilità ambientale e l’interesse per l’export a ampio raggio.

L’identikit della Donna del Vino con cantina che ha fatto richiesta di credito ci mostra una titolare o una responsabile di un settore dell’azienda di famiglia. Ha un’età media di 42 anni con circa 12 di esperienza nell’impresa. Nel 52% dei casi ha in tasca una laurea e per la quasi totalità (90,7%) un’esperienza professionale precedente in un settore diverso.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

24 settembre 2020

Decanter Wine Awards 2020, il Brunello c’è

Il Brunello di Montalcino Vigna del Suolo 2015 di Argiano (che strappa anche il premio “Best in Show” con il Brunello annata) e il Brunello di Montalcino 2015 di Giodo hanno ottenuto le medaglie di Platino al “Decanter Wine Awards 2020”

23 settembre 2020

Riparazione di alcuni tetti al cimitero di Torrenieri

Lavori in vista per il cimitero comunale di Torrenieri. Il Comune di Montalcino ha affidato a una ditta locale la realizzazione la riparazione di alcuni tetti per una spesa complessiva di 27.000 euro.

23 settembre 2020

San Giovanni d’Asso, divieto di sosta per rifacimento della strada

Il 29 settembre scatta il divieto di sosta in Piazza Gramsci, a San Giovanni d’Asso, per poter eseguire le opere necessarie al rifacimento della pavimentazione stradale. Il divieto inizierà alle ore 7 e continuerà fino al termine dei lavori.

23 settembre 2020

L’educazione finanziaria con Poste Italiane, al via i webinar

Torna, in una veste completamente rinnovata, il consueto appuntamento di Poste Italiane con l’Educazione Finanziaria. I cittadini della provincia di Siena potranno partecipare alle sessioni didattiche online (gratuite) della durata di 40 minuti per aumentarne la consapevolezza in campo finanziario,

23 settembre 2020

Il 26 settembre arrivano le Porsche a Montalcino

Il 26 settembre Montalcino torna ad accogliere auto di lusso. Entreranno in città le Porsche del “Porche Club Trentino”, che avrà uno spazio riservato all’interno del parcheggio del Piazzale Fortezza, per circa due ore (pagando la normale tariffa oraria). Dalle

21 settembre 2020

Regionali, a Montalcino affluenza del 61,04%. Referendum, vince il sì

È di 61,04% il dato d’affluenza per le elezioni regionali a Montalcino (2.260 votanti) alla chiusura delle urne (oggi alle ore 15). Un numero inferiore sia alla media provinciale (64,84%) che regionale (62,68%) ma comunque ben maggiore rispetto a cinque

18 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”: Poggio Civitella

Domenica 18 ottobre (ore 16) quarto e ultimo appuntamento del ciclo di conferenze “Inchiostro 2020”. Sarà la volta del professor Luigi Donati dell’Università di Firenze, che ha diretto la campagna di scavo di Poggio Civitella, il sito etrusco più rilevante della

10 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”, terzo incontro

Sabato 10 ottobre, nel chiostro di Sant’Agostino, sede del Museo Civico e Diocesano di Montalcino, la terza conferenza di “Inchiostro 2020” è dedicata al tema della Repubblica di Siena in Montalcino, gloria della storia della cittadina, ultimo baluardo della libertà

4 ottobre 2020

Benfinita la vendemmia

Il 4 ottobre l’azienda Franco Pacenti organizza la “Benfinita la vendemmia”, una delle tradizioni più classiche del mondo contadino toscano che vede da sempre la partecipazione di tutta la famiglia riunita e degli amici che hanno collaborato alla vendemmia, una