Coronavirus, attivato il Coc a Montalcino

Veduta aerea di MontalcinoUn Centro Operativo Comunale (Coc) nel Palazzo Comunale di Piazza Cavour, a Montalcino, operativo da ieri sera e fino a che durerà l’emergenza Coronavirus. È quanto indicato nell’ordinanza firmata ieri dal sindaco Silvio Franceschelli, che coordinerà il centro insieme al responsabile comunale della Protezione Civile Claudio Filiberti. Sono state istituite quattro aree di supporto: servizio volontariato e assistenza alla popolazione (il responsabile è Claudio Filiberti), servizio amministrativo (Alessandro Caferri), servizio finanziario (Paolo Volpi) e servizi sociali (Barbara Riccarelli). Attivo anche il centralino per le segnalazioni (cell 339 7343240, mail emergenzamontalcino@gmail.com, pec info@pec.comunedimontalcino.it.

All’interno del Coc è presente un servizio di supporto, rivolto soprattutto alle fasce “deboli” (anziani, malati, soggetti aventi difficoltà motoria), che sarà a cura delle associazioni di volontariato, per evitare aiuti improvvisati “messi in campo da soggetti che, seppur animati da spirito volontaristico, risulterebbero non qualificati e non atti a soddisfare le reali esigenze”. In particolare vengono individuate le Misericordie di Montalcino e Torrenieri (per il supporto ai bisogni sanitari della popolazione) e la Protezione Civile di Montalcino e Torrenieri, che si occuperà di coordinamento del servizio amministrativo, informazioni, raccolta dati, gestione del numero di emergenza e della e-mail connessa e smistamento delle richieste, oltre che dei servizi di consegna domiciliare dei beni di prima necessità (previa individuazione dei nominativi del personale che svolgerà detta funzione che potrà essere compiuta solamente dopo la formazione del personale addetto, che potrà svolgere il servizio solamente in divisa, con una targhetta di riconoscimento e con le modalità igienico sanitarie definite).

L’ordinanza sospende poi le iniziative non preventivamente organizzate e qualificate dal Comune di Montalcino, ad eccezione dei familiari dei soggetti in difficoltà (parenti stretti oppure persone contigue e di vicinato al bisognoso che lo esercitano per spirito solidaristico nel perimetro del proprio domicilio-residenza) e di tutti i soggetti gestori di alimentari, farmaci e beni di prima necessità e i ristoratori che svolgono la consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

La Polizia Municipale e tutti gli Agenti della Forza Pubblica sono incaricati della vigilanza sulla esatta osservanza del provvedimento.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

2 aprile 2020

Castiglion del Bosco devolve parte del ricavato del suo Brunello 2015

In occasione della Pasqua Castiglion del Bosco, una delle più grandi e storiche tenute di Montalcino, devolverà parte del ricavato della vendita del suo Brunello di Montalcino 2015 al fondo di solidarietà istituito dalla Regione Toscana. Un gesto concreto e

2 aprile 2020

Da Villa I Cipressi un aiuto alla Protezione Civile

Anche da parte del mondo del vino continua ad esserci attenzione per quanto riguarda questo difficile momento legato all’emergenza Covid-19. L’azienda agricola Villa I Cipressi di Montalcino ha deciso di fare la propria parte decidendo di donare il 5% di

2 aprile 2020

Il Presidente Rossi: “per il turismo ci aspettiamo interventi nazionali”

“Da noi il turismo rappresenta una percentuale forte del Pil, intorno al 12%, poi c’è tutto un mondo che si muove intorno”. Così il presidente della Regione Toscana a “24 Mattino” su Radio 24 aggiungendo poi come questa situazione per

1 aprile 2020

Medico di famiglia, assistiti del dottor Mandarini assegnati al dottor Marzi

Per prevenire e contenere gli effetti del Coronavirus e tutelare la salute dei cittadini, evitando di spostarsi dalle proprie abitazioni e di rimanere senza medico, in attesa di effettuare una nuova scelta, la Società della Salute senese comunica che da

1 aprile 2020

Trasporti pubblici, la Regione invita a non buttare gli abbonamenti di marzo

Conservare l’abbonamento del mese di marzo, in attesa che vengano definite possibili misure compensative. L’indicazione della Regione Toscana è rivolta a tutti gli abbonati del trasporto pubblico regionale, sia esso su ferro, gomma o via mare. “Stiamo lavorando da tempo

31 marzo 2020

La Regione Toscana proroga il rischio incendi fino al 15 aprile

Oggi doveva scadere il divieto di abbruciamento ma la Regione Toscana ha deciso di prorogare la finestra a rischio incendi fino al prossimo 15 aprile. Fino a questa data sarà perciò vietato l’abbruciamento dei residui vegetali.

8 marzo 2020

Pranzo di pesce nel Travaglio

L’8 marzo, in occasione della Festa della donna, il Quartiere Travaglio organizza un pranzo a base di pesce (ore 12.30). Prenotazioni in bacheca entro e non oltre il 5 marzo.

8 marzo 2020

L’8 marzo nei Quartieri

Sono tanti gli appuntamenti in occasione della Festa della Donna a Montalcino promossi dai Quartieri: domenica 8 marzo, ore 13, pranzo nel Pianello (prenotazioni entro il 6 alle ore 12 presso la bacheca), mentre la sera l’appuntamento è nel Borghetto

7 marzo 2020

A cena nella Ruga coi sapori italiani

La Ruga promuove un appuntamento a tema, una cena che è un viaggio gastronomico con piatti che omaggiano le varie regioni d’Italia. Si terrà sabato 7 marzo, alle ore 20, nella sede di Vicolo del Pino. Prenotazioni entro il 6