Lettera del sindaco di Montalcino: siate responsabili

Il sindaco di Montalcino Silvio FranceschelliUna lettera aperta ai propri cittadini. Il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli, tramite i nostri canali comunicativi, ha voluto mandare un messaggio alla popolazione in un momento estremamente delicato. Riportiamo il testo integrale, che chiama in più casi alla responsabilità:

“Cari concittadini, non sono abituato a questa modalità comunicativa ma la contingenza impone di farlo e vi prego di ascoltare questi pochi minuti di conversazione.

Viviamo un momento particolare, che nessuna persona di sana ragione poteva immaginare.

Il primo pensiero va alle donne ed agli uomini della sanità, del 118, agli ammalati, al volontariato, alle forze dell’ordine, alle imprese, alle famiglie e a noi tutti che dobbiamo dare il senso della ragione ad una situazione che mai avremmo pensato di vivere ma dobbiamo affrontare da persone serie.

Dobbiamo tirare fuori il meglio di noi stessi ed agire con responsabilità, senza pensare di essere immuni da questo nemico invisibile né di banalizzarlo perché il virus esiste ed è aggressivo.

Responsabilità è la parola d’ordine di questo momento.

La responsabilità di rispettare le indicazioni che ci sono state date:

- limitiamo gli spostamenti ai soli bisogni di lavoro, di salute e quando sussiste uno stato di necessità. I controlli saranno intensificati, pertanto chi si sposta per motivi di lavoro si munisca di una dichiarazione del proprio datore, tutti gli altri potranno essere chiamati a dichiarare la ragione dello spostamento e se non rientra nelle casiste anzidette potranno essere passibili di denuncia.

La responsabilità di ridurre i contatti e di rispettare le norme igienico sanitarie imposte in tutte le attività e nella vita di relazione.

La responsabilità di evitare i capannelli di persone, si può tranquillamente parlare a distanza e passeggiare stando lontani e poiché abbiamo la fortuna di vivere in posti miracolati, facciamoci una passeggiata nella natura la vera bellezza di Montalcino. Sarà un momento anche per scoprire i luoghi di un tempo e per i più giovani scoprire i luoghi dei racconti dei nonni.

La responsabilità di tutti gli esercenti che per salvaguardare i propri clienti e rispettare la legge sono stati costretti a chiudere; io li ringrazio per il coraggio e la saggezza.

La responsabilità delle attività di Montalcino che gestiscono un servizio pubblico essenziale e che stanno garantendo a turnazione i servizi fondamentali ed hanno attivato anche i servizi a domicilio, come la consegna di generi alimentari e farmaci ed ogni altro bene di prima necessità; grazie per quello che state facendo.

Col sistema del commercio e delle imprese, una volta superata l’emergenza, faremo il punto per capire quale saranno le misure del governo, della regione e comunali che potranno attivarsi. Anche il Comune ne uscirà col bilancio con le ossa rotte ma non faremo ricadere le conseguenze sul costo dei servizi essenziali per le famiglie ed il sistema economico e ne usciremo tutti insieme facendo un pezzo di strada per volta ma insieme.

La responsabilità di sapere che dai nostri comportamenti ne va del bene dei nostri cari, dei nostri figli e ciò ancora prima di quello di noi stessi perché il contagio, che ora sembra non essere tra noi, è velocissimo. Diffidiamo dagli stregoni da strapazzo e dai cialtroni che sanno sempre tutto ed hanno la ricetta giusta per ogni cosa, questo non è il vostro momento, non disorientate le persone. Perché da questa emergenza se ne esce solamente con la responsabilità di seguire regole e comportamenti di igiene e prudenza come raccomandati dalle autorità governative e scientifiche.

La responsabilità dei giovani a cui dico: sapete bene che la chiusura della scuola non è una vacanza e meno che mai una ricreazione da passare “ai campini”, seguite con scrupolo i vostri educatori e sappiate che avete la responsabilità del futuro in mano vostra ed il tempo che si perde non si recupera in una società molto veloce. Ragazzi siate voi il buon esempio per tutti, io mi raccomando a voi. Ricordate a noi grandi le regole da rispettare, aiutate i vostri nonni che sono vulnerabili e devono stare in casa ed usate gli strumenti di connessione per socializzare.

La situazione a Montalcino è buona, non ci sono casi che destano preoccupazione, questo grazie anche alla coscienza delle persone, ma lo stato attuale può cambiare molto velocemente, non viviamo in una campana di vetro ma facciamo parte di comunità molto più vasta ed il virus non ha confini.

Se ci saranno degli sviluppi da attenzionare saremo a comunicarlo con tempestività, l’assenza di comunicazioni sarà un buon segno.

Il sindaco e la giunta sono sempre a lavoro, ieri sera abbiamo tenuto il consiglio comunale e gli uffici sono stati organizzati e divisi per resistere a lungo. Se avete bisogno chiamate o mandate un sms, al sindaco, agli assessori e vi risponderemo, mi raccomando solo per le cose urgenti, serie e non futili.

Se poi qualcuno ha bisogno di assistenza, il Comune tramite la Protezione Civile se ne farà carico e nessuno sarà mai lasciato solo.

Concludo: vogliamo bene alla nostra Italia e a Montalcino, siamo tutti responsabili ed equilibrati e più lo saremo e prima usciremo da questa emergenza”.

Guarda il video:

Un pensiero su “Lettera del sindaco di Montalcino: siate responsabili

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

2 aprile 2020

Castiglion del Bosco devolve parte del ricavato del suo Brunello 2015

In occasione della Pasqua Castiglion del Bosco, una delle più grandi e storiche tenute di Montalcino, devolverà parte del ricavato della vendita del suo Brunello di Montalcino 2015 al fondo di solidarietà istituito dalla Regione Toscana. Un gesto concreto e

2 aprile 2020

Da Villa I Cipressi un aiuto alla Protezione Civile

Anche da parte del mondo del vino continua ad esserci attenzione per quanto riguarda questo difficile momento legato all’emergenza Covid-19. L’azienda agricola Villa I Cipressi di Montalcino ha deciso di fare la propria parte decidendo di donare il 5% di

2 aprile 2020

Il Presidente Rossi: “per il turismo ci aspettiamo interventi nazionali”

“Da noi il turismo rappresenta una percentuale forte del Pil, intorno al 12%, poi c’è tutto un mondo che si muove intorno”. Così il presidente della Regione Toscana a “24 Mattino” su Radio 24 aggiungendo poi come questa situazione per

1 aprile 2020

Medico di famiglia, assistiti del dottor Mandarini assegnati al dottor Marzi

Per prevenire e contenere gli effetti del Coronavirus e tutelare la salute dei cittadini, evitando di spostarsi dalle proprie abitazioni e di rimanere senza medico, in attesa di effettuare una nuova scelta, la Società della Salute senese comunica che da

1 aprile 2020

Trasporti pubblici, la Regione invita a non buttare gli abbonamenti di marzo

Conservare l’abbonamento del mese di marzo, in attesa che vengano definite possibili misure compensative. L’indicazione della Regione Toscana è rivolta a tutti gli abbonati del trasporto pubblico regionale, sia esso su ferro, gomma o via mare. “Stiamo lavorando da tempo

31 marzo 2020

La Regione Toscana proroga il rischio incendi fino al 15 aprile

Oggi doveva scadere il divieto di abbruciamento ma la Regione Toscana ha deciso di prorogare la finestra a rischio incendi fino al prossimo 15 aprile. Fino a questa data sarà perciò vietato l’abbruciamento dei residui vegetali.

8 marzo 2020

Pranzo di pesce nel Travaglio

L’8 marzo, in occasione della Festa della donna, il Quartiere Travaglio organizza un pranzo a base di pesce (ore 12.30). Prenotazioni in bacheca entro e non oltre il 5 marzo.

8 marzo 2020

L’8 marzo nei Quartieri

Sono tanti gli appuntamenti in occasione della Festa della Donna a Montalcino promossi dai Quartieri: domenica 8 marzo, ore 13, pranzo nel Pianello (prenotazioni entro il 6 alle ore 12 presso la bacheca), mentre la sera l’appuntamento è nel Borghetto

7 marzo 2020

A cena nella Ruga coi sapori italiani

La Ruga promuove un appuntamento a tema, una cena che è un viaggio gastronomico con piatti che omaggiano le varie regioni d’Italia. Si terrà sabato 7 marzo, alle ore 20, nella sede di Vicolo del Pino. Prenotazioni entro il 6