Pecorino di Vergelle, una fetta gustosa di storia

Caseificio Benvenuti a Vergelle dove fra le Crete Senesi e la Valdorcia è custodito un paradiso del gusto. Già, perché tra il pecorino prodotto secondo le tradizioni più antiche, un olio prelibatissimo e le tartufaie, qui troviamo un esempio di come la biodiversità sia l’anima di questo territorio. Ma la società agricola Vergelle è anche una storia d’amore, di visione ad ampio raggio e di passione. “L’azienda è nata nel 1960 - racconta Angelo Cosseddu che guida il caseificio insieme alle sorelle - grazie al babbo che dopo esser venuto in visita in Toscana se ne innamorò e decise poi di tornare. Da lì la decisione di acquistare il podere ‘Fior di Siena’ a Buonconvento e di lasciare la Sardegna dove rimase mamma. E pensare che erano due sposini!”. Un amore a prima vista proseguito, da parte di Giovanni Antonio Cosseddu, con l’acquisto a Vergelle di quei terreni dove l’azienda ha spiccato il volo. Oggi i figli Angelo, Pasqualina ed Anna Maria, con attenzione al dettaglio e la costante ricerca della qualità, portano avanti gli insegnamenti del babbo aiutati dal nipote Samuele e da un dipendente. “Siamo stati il primo allevamento a dotarsi della mungitrice in provincia di Siena. Nel 2000 fu deciso aprire l’agriturismo, abbiamo ristrutturato un casolare dove adesso ci sono 7 appartamenti. Vergelle ha una storia antica e gloriosa, dove siamo adesso era in passato un castello fortificato e il borgo faceva Comune”. Il formaggio è uno dei prodotti di punta del “paniere magico” di Montalcino e il pecorino di Vergelle si declina in tante qualità diverse. Dal classico pecorino fresco, stagionato e semistagionato a quello stagionato sotto la vinaccia di Sangiovese o sotto le fosse. E poi ricotta, ravaggiolo, il pecorino col caglio vegetale, alle erbe, al peperoncino, al tartufo (San Giovanni d’Asso, la patria del prelibato tubero, è a pochi passi) e addirittura allo zafferano di Montalcino che mette insieme due autentiche eccellenze del territorio.

Vergelle“Produciamo 450-500 quintali all’anno che finiscono principalmente nel territorio senese anche se non mancano le spedizioni a Londra o a New York. I pascoli - continua Angelo Cosseddu - sono importanti perché riescono a mantenere l’ambiente sano e verde. Non siamo certificati bio ma è come se lo fossimo, i prodotti chimici qui non vengono utilizzati”. Un piccolo mondo dove è concentrato tutto il processo produttivo. Non sono molti a farlo ma a Vergelle sono andati addirittura oltre visto che è possibile degustare le pietanze a chilometro zero a “La locanda di Vergelle”, ristorante gestito da Elisa, nipote di Angelo. Qui si trovano le tradizioni della cucina montalcinese con prodotti rigorosamente locali ma anche quelli sardi in omaggio alle origini della famiglia. “Poche aziende hanno il ciclo produttivo, dall’allevamento alla vendita, in azienda. La nostra tra Vergelle e Buonconvento conta 150 ettari e 550 pecore. Con l’agriturismo diffondiamo tutto il bello e il buono di Montalcino ai visitatori stranieri. Il consumatore è cambiato, adesso è molto attento e informato. Per questo è importante il disciplinare di tutela del Distretto Rurale di Montalcino che prevede come le varie fasi di un prodotto, dalla materia prima fino alla trasformazione, debbano essere eseguite nel territorio di Montalcino”. Le prestigiose tartufaie sono state date in gestione all’Associazione Tartufai Senesi mentre l’atmosfera di convivialità e familiare si respira sin dall’arrivo all’azienda dove gli animali da cortile (nane, galline, faraone…) passeggiano in libertà. “E ciò piace molto ai bambini - conclude Cosseddu - che possono pure salire sui nostri asini, siamo molto orgogliosi quando vengono a farci visita”. E anche Montalcino lo è. Guardate l’etichetta e cercate una storia che dura da 60 anni. Non rimarrete delusi.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

13 luglio 2020

Filarmonica Puccini, si rinnova il Consiglio Direttivo

Sono tredici i candidati al nuovo Consiglio Direttivo della Filarmonica “Giacomo Puccini” di Montalcino. Le elezioni si terranno il 20 luglio (ore 17-20) e il 21 luglio (ore 15-20), i soci della Filarmonica in regola con le quote 2019 potranno

13 luglio 2020

Arrivano i giochi per i bambini in Pineta a Montalcino

Vi avevamo già parlato del restyling della Pineta di Montalcino, luogo in cui l’amministrazione comunale sta investendo per la sua riqualificazione. Dopo le piante e altre migliorie, presto arriveranno anche i giochi per i bambini che potranno così divertirsi all’interno

10 luglio 2020

Lavori, cambia la viabilità a Montalcino, Torrenieri e San Giovanni

Lavori in vista e modifiche di viabilità nel Comune di Montalcino. Dal 13 luglio fino al termine delle operazioni (non oltre il 25 luglio) potrebbe essere istituito un senso unico alternato in Via Giuseppe Giusti a Torrenieri e in Via

10 luglio 2020

Sarà sostituito il ponticello sul torrente Spagnola

Verrà sostituito il ponticello anni Settanta della Sp 117 sul torrente Spagnola, vicino a Sant’Angelo Scalo, che in passato, ad ogni precipitazione intensa, si è trasformato in una sorta di diga capace di invadere case e terreni, minacciando anche i

10 luglio 2020

Bus Montalcino-Chiusi (Frecciarossa): gli orari del servizio

Sarà attivo fino a lunedì 14 settembre il collegamento autobus di Tiemme, con cadenza giornaliera, in coincidenza con la recente riattivazione della fermata del Frecciarossa alla stazione di Chiusi. Come avevamo scritto su queste pagine si tratta di un servizio

9 luglio 2020

Raduno di auto, divieto di sosta nel piazzale della Fortezza

Il 12 luglio, dalle ore 9 alle ore 11, sarà vietata la sosta a tutti i mezzi nel parcheggio a pagamento del piazzale della Fortezza di Montalcino. Il Comune ha accettato la richiesta di ClubAlfa e Alfa Race Project di

12 luglio 2020

Il “Sunday Brunch” di San Polo

Domenica 12 luglio appuntamento con il “Sunday Brunch” di San Polo che partirà da una passeggiata in vigna con tanto di zainetto in spalla e mappa della zona. I visitatori saranno poi guidati ad una visita in cantina per cogliere

8 luglio 2020

“Parliamo di vino” con Montalcino Bio

“Parliamo di vino… uno sguardo speciale in cantina”. Tornano le iniziative di Montalcino Bio con un convegno online in programma l’8 luglio e che vede nell’organizzazione, oltre al Comitato, anche l’Ordine degli agronomi e forestali della Provincia di Siena e

4 luglio 2020

“Sportivamente” a Montalcino

“Sportivamente” a Montalcino con le associazioni del territorio. Sabato 4 luglio appuntamento in Piazza del Popolo alle ore 17.30 per un’escursione a piedi, a cavallo e in bicicletta per poi ritrovarsi, alle 19.30, ai giardini della Fortezza per un aperitivo