Sei Toscana: “Serve intervento statale sulla Tari per aiutare le attività”

“Aiutiamo le attività commerciali e produttive dei nostri territori che sono state chiuse forzatamente per il lockdown, il Governo impegni risorse per farsi carico di una quota parte del pagamento della Tari”: è l’appello lanciato dal presidente di Sei Toscana, Leonardo Masi, e dall’Ad Marco Mairaghi con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte “per sensibilizzare il Governo - spiega la nota stampa - su un problema di equità contributiva generato dal lockdown dovuto all’emergenza sanitaria e che ancora non è stato definito”.

Durante i mesi più difficili della pandemia, il lavoro di Sei Toscana è cambiato ma non diminuito. Il lockdown infatti, se da un lato ha comportato la diminuzione della produzione dei rifiuti da parte delle attività commerciali e produttive (forzatamente chiuse), dall’altro ha portato un consistente aumento delle quantità prodotte dalle utenze domestiche.

“Grazie all’impegno, allo spirito di servizio e alla professionalità di tutte le donne e gli uomini di Sei Toscana - scrivono gli amministratori della società nella lettera indirizzata al presidente del Consiglio - è stato possibile mantenere anche nel corso di questo periodo gli stessi livelli quantitativi e qualitativi dei servizi prestati, con particolare riferimento alle utenze domestiche”.

Oggi si è però creata una situazione problematica per le imprese di alcune categorie economiche in merito alla Tari (la tassa sui rifiuti). “Molte di esse si sono rivolte a Sei Toscana quale gestore del servizio di igiene urbana per chiedere l’abbattimento o comunque una riduzione della tassa sui rifiuti. Una richiesta comprensibile”, scrivono Masi e Mairaghi, nonostante, specifica Sei Toscana, “si tratti di aspetti di natura tributaria e quindi non di pertinenza del gestore”. Masi e Mairaghi proseguono specificando come “in queste settimane abbiamo comunque ritenuto di non dover riversare sulle sole amministrazioni comunali le questioni sollevate dalle categorie economiche interessane e abbiamo quindi attivato un confronto con delegazioni di imprenditori e commercianti, non ultima una rappresentanza dell’associazione “Ristoratori Toscana”, avendo avuto così l’opportunità di ascoltare le ragioni di queste categorie economiche così profondamente colpite dall’emergenza epidemiologica”. Un confronto e un ascolto che, come scritto dai due amministratori al presidente Conte, ha fatto maturare la convinzione della “necessità di immediate misure governative di sostegno che possano mitigare l’impatto della Tari con riferimento alle imprese che hanno dovuto affrontare la sospensione dell’attività”.

Un intervento, quello auspicato dagli amministratori di Sei Toscana, che ritengono possa avere un duplice effetto positivo: “introdurre nel sistema un elemento di equità e nello stesso tempo di salvaguardare i molti posti di lavoro alle dipendenze delle predette aziende, che sono purtroppo oggettivamente a rischio”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

4 agosto 2020

Civitella Paganico, brucia il bosco: fiamme visibili da Montalcino

Un maxi incendio boschivo si è scatenato questa mattina in località Tenuta di Bagnolo, nel Comune di Civitella Paganico, a non molti chilometri di distanza da Montalcino. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 12 rapidamente sospinte dal vento.

4 agosto 2020

Il libro sulla storia della Chiesa della Madonna delle Nevi

Un volume dedicato alla Chiesa della Madonna delle Nevi. Lo ha realizzato Giacomo Massoni e sarà presentato domani 5 agosto a Montisi (ore 12,15, Chiesa della Madonna delle Nevi). Si tratta del decimo numero della collana “Ad Loca Mariana” edita

31 luglio 2020

Fondi Covid, nuovi infissi per la scuola media di Montalcino

Nuovi infissi con apertura a vasistas (verso l’interno) per la scuola media di Montalcino, per garantire buona illuminazione e allo stesso tempo il ricambio d’aria. Il costo, di 17.610 euro più Iva, è in gran parte coperto dai contributi statali

29 luglio 2020

Bindocci vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena

Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, è stato eletto vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena insieme a Filippo Cresti. La massima carica sarà invece ricoperta da Nicola Ciuffi, imprenditore agricolo e allevatore della valdichiana senese, che

24 luglio 2020

Potatura e abbattimento alberi a Montisi e Castelnuovo dell’Abate

Potatura di sette lecci e quattro tigli e abbattimento di un cedro secco a Montisi, abbattimento di due grossi pini e sette tigli in Via delle Scuole a Castelnuovo dell’Abate: sono le operazioni di cui se ne occuperà una ditta

24 luglio 2020

Sei Toscana: “Serve intervento statale sulla Tari per aiutare le attività”

“Aiutiamo le attività commerciali e produttive dei nostri territori che sono state chiuse forzatamente per il lockdown, il Governo impegni risorse per farsi carico di una quota parte del pagamento della Tari”: è l’appello lanciato dal presidente di Sei Toscana,

10 agosto 2020

Argiano e Calici di Stelle

Degustare i pregiati vini di Montalcino nella notte di San Lorenzo, affacciati su una delle piazze più belle del mondo. Succederà il 10 agosto a Siena, in Piazza del Campo, dove Siena Experience Italian Hub in collaborazione con Cuoconté di

8 agosto 2020

Calici di Stelle alla Fattoria dei Barbi

L’8 agosto la Fattoria dei Barbi festeggia “Calidi di Stelle” con una “Notte Bianca sotto le Stelle” all’insegna di una suggestiva cena incantata monocolore (dal dress code al menù, tutto rigorosamente bianco), candele e atmosfera, musica di sottofondo, calici di

5 agosto 2020

Montisi festeggia il patrono

Montisi celebra il patrono, la Madonna delle Nevi. Mercoledì 5 agosto il corteo storico onorerà il patrono del paese alla presenza del vescovo e, alle 12.15, appuntamento alla Chiesa della Madonna delle Nevi per la presentazione del numero 10 della