Una casa online per la Val d’Orcia e i siti Unesco toscani

Valdorcia. Foto: www.toscanapatrimoniomondiale.itDa oggi la Val d’Orcia e gli altri sei siti Unesco della Toscana – i centri storici di Siena e Firenze, Piazza dei Miracoli a Pisa, Pienza, San Gimignano e le Ville e i Giardini Medicei – hanno una loro casa online (www.toscanapatrimoniomondiale.it), una piattaforma che li custodisce, ne descrive le peculiarità grazie alle schede di approfondimento (troviamo per esempio l’Abbazia di Sant’Antimo, la Fortezza di Montalcino e il Museo del Tartufo di San Giovanni d’Asso), le gallery fotografiche e le proposte di itinerari insoliti come il tour in 7 giorni che tocca tutti e 7 i siti Unesco dal titolo “La Toscana da fotografare: punti di vista per scatti mozzafiato”. Un lavoro portato avanti dall’assessorato alla cultura della Regione Toscana insieme a Fondazione Sistema Toscana in un percorso partecipativo condiviso passo dopo passo con i referenti dei siti Unesco.

Nessuna regione italiana si è mai dotata di uno strumento così innovativo, un visitor center virtuale completo e coinvolgente, che racchiude in un’unica piattaforma web il patrimonio Unesco della Toscana. Il sito offre anche suggerimenti su dove mangiare o dove dormire, mostra il calendario degli eventi, un blog con curiosità e suggerimenti di visita oltre al social wall che visualizza in un’unica schermata gli ultimi post pubblicati dagli utenti che hanno taggato uno dei 7 siti. Non ultima, la sezione con il decalogo del viaggiatore consapevole: 10 consigli che suggeriscono al turista come predisporsi al meglio per godere appieno della bellezza di luoghi che hanno ispirato l’Umanesimo e il Rinascimento dell’uomo.

Il primo punto raccomanda: “I Patrimoni Mondiali non sono stati costruiti in un giorno. Non avere fretta, dedica loro il tempo che meritano! Goditi la bellezza unica di questi territori”. Parte integrante dell’operazione è rappresentata da “Dante’s Journey”, l’app-game dedicata ai più giovani e basata su una strategia di gaming integrata tra ambiente virtuale e spazi reali da visitare, anche con il supporto di appositi contenuti in realtà virtuale e aumentata. Nella app Dante Alighieri accompagna i ragazzi (divisi per fasce d’età) in un viaggio all’interno dei sette siti Unesco della Toscana. L’app anticipa con il suo tema il settimo centenario della nascita di Dante Alighieri (2021), che costituirà un’ulteriore occasione di promozione. La piattaforma web e l’App di gamification sono state realizzate dall’azienda toscana Space S.p.A. e da ETT S.p.A. di Genova.

“Tutto questo lavoro – ha dichiarato Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura della Regione Toscana – nasce da una stretta collaborazione tra i 7 siti Unesco della Toscana e l’assessorato alla cultura proprio per progettare una comunicazione coordinata e condivisa. Si tratta di un’operazione molto importante nata a dicembre 2015 e supportata nel 2016 da un finanziamento a valere sulla legge 77 del 2006 dedicata alla valorizzazione e promozione dei siti Unesco. Abbiamo realizzato questo bellissimo sito web con l’obiettivo di far conoscere e far comprendere l’unicità di questi luoghi, di fornire informazioni pratiche ai visitatori e un ambiente di supporto a tutti gli operatori. A ciò si aggiunge una app su Dante che anticipa le celebrazioni dei 2021 in particolare per i più giovani, per invogliare alla visita soprattutto dopo questi mesi di chiusura”.

Date le restrizioni ai viaggi da e per l’estero che ancora permangono, in questa prima fase il sito e la app puntano principalmente al turismo di prossimità, ossia ad un pubblico prevalentemente italiano. Inoltre, la visita di un sito Unesco offre l’opportunità di effettuare gite all’aria aperta, elemento che rappresenta sicuramente un valore aggiunto in questa fase di ripartenza post Covid. La visita dei luoghi Unesco coincide con una tipologia di turismo lento che permette al viaggiatore di riappropriarsi dei propri spazi, immerso nella natura e nella bellezza di luoghi unici, città antiche dove sono conservate opere d’arte e architettura uniche al mondo, ma anche piccoli borghi dove il tempo sembra essersi fermato, tra dolci colline e filari di cipressi.

Foto: www.toscanapatrimoniomondiale.it.

 

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

4 agosto 2020

Civitella Paganico, brucia il bosco: fiamme visibili da Montalcino

Un maxi incendio boschivo si è scatenato questa mattina in località Tenuta di Bagnolo, nel Comune di Civitella Paganico, a non molti chilometri di distanza da Montalcino. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 12 rapidamente sospinte dal vento.

4 agosto 2020

Il libro sulla storia della Chiesa della Madonna delle Nevi

Un volume dedicato alla Chiesa della Madonna delle Nevi. Lo ha realizzato Giacomo Massoni e sarà presentato domani 5 agosto a Montisi (ore 12,15, Chiesa della Madonna delle Nevi). Si tratta del decimo numero della collana “Ad Loca Mariana” edita

31 luglio 2020

Fondi Covid, nuovi infissi per la scuola media di Montalcino

Nuovi infissi con apertura a vasistas (verso l’interno) per la scuola media di Montalcino, per garantire buona illuminazione e allo stesso tempo il ricambio d’aria. Il costo, di 17.610 euro più Iva, è in gran parte coperto dai contributi statali

29 luglio 2020

Bindocci vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena

Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, è stato eletto vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena insieme a Filippo Cresti. La massima carica sarà invece ricoperta da Nicola Ciuffi, imprenditore agricolo e allevatore della valdichiana senese, che

24 luglio 2020

Potatura e abbattimento alberi a Montisi e Castelnuovo dell’Abate

Potatura di sette lecci e quattro tigli e abbattimento di un cedro secco a Montisi, abbattimento di due grossi pini e sette tigli in Via delle Scuole a Castelnuovo dell’Abate: sono le operazioni di cui se ne occuperà una ditta

24 luglio 2020

Sei Toscana: “Serve intervento statale sulla Tari per aiutare le attività”

“Aiutiamo le attività commerciali e produttive dei nostri territori che sono state chiuse forzatamente per il lockdown, il Governo impegni risorse per farsi carico di una quota parte del pagamento della Tari”: è l’appello lanciato dal presidente di Sei Toscana,

10 agosto 2020

Argiano e Calici di Stelle

Degustare i pregiati vini di Montalcino nella notte di San Lorenzo, affacciati su una delle piazze più belle del mondo. Succederà il 10 agosto a Siena, in Piazza del Campo, dove Siena Experience Italian Hub in collaborazione con Cuoconté di

8 agosto 2020

Calici di Stelle alla Fattoria dei Barbi

L’8 agosto la Fattoria dei Barbi festeggia “Calidi di Stelle” con una “Notte Bianca sotto le Stelle” all’insegna di una suggestiva cena incantata monocolore (dal dress code al menù, tutto rigorosamente bianco), candele e atmosfera, musica di sottofondo, calici di

5 agosto 2020

Montisi festeggia il patrono

Montisi celebra il patrono, la Madonna delle Nevi. Mercoledì 5 agosto il corteo storico onorerà il patrono del paese alla presenza del vescovo e, alle 12.15, appuntamento alla Chiesa della Madonna delle Nevi per la presentazione del numero 10 della