Rinascimento turismo passa da Montalcino

Montalcino - Foto di Giuseppe SanfilippoIl turista sceglie Montalcino per un’estate italiana all’insegna del territorio e di uno dei vini simbolo del Belpaese, il Brunello. Segnali incoraggianti di ripresa del turismo arrivano dalla città fiore all’occhiello della Valdorcia patrimonio Unesco che nel mese di agosto sta vivendo un vero e proprio Rinascimento. Ristoranti e strutture ricettive sold out, enoteche dove, in sicurezza, il turista aspetta il proprio turno per degustare il Brunello e scegliere il “souvenir in bottiglia” di Montalcino. Quel “mix” variegato e affascinante fatto di bellezze paesaggistiche, relax, ampi spazi aperti in campagna o nel bosco dove poter passeggiare e fare sport in sicurezza, visite in cantina, enogastronomia di qualità, borghi e centri storici mozzafiato, cultura e arte che abbracciano chiese e musei, si presuppone che si stia rilevando vincente. E, aspetto nuovo e significativo, cresce la fascia dai 30 ai 50 anni di età che sceglie Montalcino per passare alcuni giorni di vacanza insieme alla famiglia o gli amici. Il rilancio del turismo è frutto anche di una costante comunicazione di territorio da parte, principalmente, del Consorzio del Brunello e di un importante gioco di squadra che si sta realizzando grazie a “Il Manifesto di Montalcino”, un contenitore di idee collettivo lanciato a fine maggio dal sindaco Silvio Franceschelli per il rilancio del territorio famoso nel mondo, un progetto ambizioso e inclusivo per “pensare e ridisegnare insieme Montalcino che riapre”. Numeri ufficiali di presenze ancora non ci sono ma dalle istituzioni agli addetti ai lavori - strutture ricettive, ristoranti ed enoteche in primis - trapela soddisfazione per un flusso di presenze decisamente sopra le attese. “I dati sono incoraggianti - dice il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli - lo vediamo dal numero dei biglietti del museo e dei parcheggi: mediamente sono diminuiti di un terzo rispetto allo scorso anno, ma in questa settimana sono addirittura superiori allo stesso periodo del 2019. Dobbiamo ringraziare il nostro territorio, le nostre bellezze e anche le trasmissioni televisive, come Linea Verde, che hanno parlato della Val d’Orcia. È un tipo di turismo diverso rispetto a quello a cui eravamo abituati. Ci sono tanti italiani e nordeuropei. Mancano gli amici americani, speriamo di rivederli presto”. Da un’indagine realizzata da Montalcinonews.com, che ha sentito alcuni dei più importanti wine relais, ristoranti e alberghi del territorio per “tastare” il polso dei flussi turistici, arrivati al “giro di boa di Ferragosto”, l’identikit del visitatore che sceglie Montalcino ha tra i 30 e i 50 anni di età, crescono in modo esponenziale le presenze italiane ma si registrano significativi numeri anche dal centro e dal nord Europa con Olanda, Francia, Austria, Germania e Svizzera in testa. Le prime due settimane di agosto vedono i resort di lusso senza più posti letto a disposizione, un segnale che dimostra come Montalcino mantenga intatto il suo storico “appeal” su un target di fascia alta. Ma la presenza di giovani coppie che scelgono la città del Brunello per un weekend romantico da vivere a contatto con la natura, e in sicurezza, mostra come Montalcino abbia un’offerta completa, confermando una cultura dell’accoglienza da sempre rinomata. Tanti i turisti presenti nei borghi, da Montisi a Sant’Angelo in Colle, da Castelnuovo dell’Abate (a pochi passi dalla straordinaria Abbazia di Sant’Antimo) a San Giovanni d’Asso, fino a Camigliano, piccole perle dove non manca nulla per godersi piazze suggestive, cultura enogastronomica a chilometro zero e natura incontaminata. E a fine agosto un altro importante messaggio di ripresa arriverà dallo sport: il 30 si corre Eroica Montalcino, già sold out le 1.300 iscrizioni disponibili (il 22% dei partecipanti sarà straniero) e i posti nelle strutture ricettive.

Guarda il video:

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

27 gennaio 2021

Il Consorzio del Brunello valuta ulteriori azioni su processo per frode

Nota stampa del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino: “Il 22 gennaio scorso si è concluso il procedimento penale innanzi al Tribunale di Siena che ha visto costituito, assistito dall’avvocato Francesca Piroli del Foro di Siena, il Consorzio del Vino

27 gennaio 2021

Coldiretti ai Comuni: “azzerare Tari per salvare gli agriturismi”

“24.000 agriturismi da salvare in tutta Italia, oltre 1.500 solo nella provincia di Siena: si cominci azzerando la Tari perché anche le strutture agrituristiche da un anno stanno lottando per sopravvivere stretti fra lockdown, misure anti contagio e limiti agli

26 gennaio 2021

Intervento di restauro per il gonfalone di San Giovanni d’Asso

Intervento di restauro per il vecchio gonfalone dell’estinto Comune di San Giovanni d’Asso, visibilmente rovinato. Ad occuparsene una ditta senese, che si è resa disponibile al recupero conservativo della seta e dei ricami. Costo dell’operazione: 2.196 euro (Iva inclusa).

25 gennaio 2021

Coronavirus, 422 nuovi casi in Toscana: età media 47 anni

Covid-19, in Toscana sono 422 i positivi in più rispetto a ieri (416 confermati con tampone molecolare e 6 da test rapido antigenico). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 131.281 unità. L’età media dei 422 nuovi

25 gennaio 2021

Lavori lastrico in via Moglio, come cambia la circolazione

A partire da mercoledì 27 gennaio, a causa della realizzazione del lastrico in via Moglio, la viabilità cittadina subirà alcune variazioni. Questa fase dei lavori riguarderà infatti via Moglio, dall’intersezione con Piazzetta San Pietro all’intersezione con via S. Lucia (bivio

25 gennaio 2021

Seconda casa, ci si può spostare solo se si ha medico nel territorio

Una notizia che interessa anche Montalcino e chi ha nel nostro territorio una seconda abitazione. Esattamente come successo a novembre e prima ancora a maggio dell’anno scorso, chi si sposterà nella seconda casa in Toscana da altre regioni dovrà avere

15 febbraio 2021

Presentazione de “La Pettegola”

Lunedì 15 febbraio, Banfi presenta La Pettegola Edizione Limitata 2021. L’evento quest’anno sarà in diretta streaming. A breve saranno comunicati tutti i dettagli e il programma completo. L’iniziativa viene ripetuta ogni anno con un artista diverso che firma un’etichetta d’autore

29 gennaio 2021

Caritas presenta “Un anno di Covid”

Venerdì 29 gennaio 2021, alle ore 11, nella sede dell’ex-convento delle Clarisse a Siena, in Via Mascagni 40, verrà presentato il dossier “Un anno di Covid” realizzato dalla Caritas dell’Arcidiocesi di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino. Lo studio della Caritas diocesana offrirà

25 gennaio 2021

Scuola di Musica, si riparte in presenza

Una notizia che attesa e che farà piacere a molti. Lunedì 25 gennaio la scuola di musica della Filarmonica “G.Puccini” di Montalcino riprenderà le lezioni in presenza. “Riaprire - spiega la presidente Lucia Cesarini - è una responsabilità per noi che