Alla scoperta della Rep. di Siena ritirata in Montalcino

Sipario di scena del Teatro degli Astrusi con l’arrivo a Montalcino degli esuli senesi del 1555Importante avamposto della Repubblica di Siena, Montalcino, che soprattutto nel Trecento visse un periodo di notevole sviluppo economico grazie al fiorire di arti e corporazioni, ebbe in seguito un ruolo cruciale nella difesa della Libertas, costituendo l’ultimo baluardo dello stato senese. Come è noto, dopo la caduta effettiva della città di Siena, avvenuta nel 1555, le più alte istituzioni dello Stato si ritirarono a Montalcino dove la Repubblica visse per altri quattro anni, fino al 1559; in questi anni si coniò anche moneta su cui era riportata appunto l’immagine della Vergine la cui protezione si esplicitava nel motto, “Tuo confisi praesidio”. È proprio questo il titolo del terzo appuntamento di “Inchiostro 2020”, una serie di conferenze, visite tematiche accompagnate da letture, performance musicali e assaggi dei vini del territorio, promosse dal Comune di Montalcino assieme all’Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino, al Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e con l’organizzazione di Opera Civita.

Il 10 ottobre alle ore 15, dal chiostro del Museo, partirà un’escursione per le vie arroccate del paese, alla scoperta dei luoghi più significativi della Repubblica di Siena in Montalcino, a cura di Mario Pianigiani, storico montalcinese. Da Palazzo Pieri, sede, durante la Repubblica di Siena in Montalcino, della guarnigione francese capitanata da Biagio di Monluc, la visita proseguirà verso la chiesa di Sant’Egidio, detta de’ Senesi, fino alla Fortezza, roccaforte costruita subito dopo l’ingresso effettivo di Montalcino nella Repubblica di Siena. Dopo aver costeggiato le mura castellane, Pianigiani guiderà i partecipanti all’interno del Santuario della Madonna del Soccorso, patrona della città; il percorso proseguirà poi fuori Porta Burelli, dove sarà possibile visitare la chiesa della Madonna delle Grazie per poi risalire verso Piazza del Popolo dove, nella Sala del Consiglio del Palazzo Comunale Storico, è custodito l’antico sipario del Teatro degli Astrusi, dipinto dal Maffei e raffigurante l’arrivo degli esuli senesi a Montalcino.

Al ritorno nel chiostro, alle ore 17, il professor Giovanni Mazzini, storico senese e commentatore del Palio di Siena per la Rai, terrà una conferenza dal titolo “Gli esuli senesi e la Repubblica ritirata in Montalcino”. Introdotto da Gerardo Nicolosi, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali dell’Università di Siena, Mazzini parlerà dunque delle vicende degli esuli senesi, che raggiunsero Montalcino nel 1555 per continuare, insieme alle truppe del re di Francia, la lotta contro l’impero di Carlo V, nella speranza di riconquistare la patria. Cominciò così l’epopea della “Repubblica di Siena ritirata in Montalcino”, che con alterne fortune continuò a combattere nella parte che restava indipendente dell’antico Stato di Siena, fino alla resa finale del 1559. La storia di Montalcino si intrecciò dunque con la grande Storia europea, ma anche, in modo ancora enigmatico, con la storia delle Contrade senesi. Alla fine della conversazione, nel chiostro, grazie al Consorzio del Brunello di Montalcino, sarà possibile degustare i preziosi vini del territorio.

Alla Repubblica di Siena ritirata in Montalcino è stato realizzato un video nel 2009, “Esuli”, da parte del Comune di Montalcino con la regia di Pino Sanfilippo e testo e dialoghi di Walter Lucherini.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

23 ottobre 2020

Riprese cinematografiche a Sant’Angelo in Colle

Tornano ad accendersi le telecamere nel territorio di Montalcino. Il 27 ottobre a Sant’Angelo in Colle verranno effettuate delle riprese cinematografiche per la promozione di un motociclo di un importante marchio motociclistico. Ancora “top secret” i dettagli, sappiamo però da

23 ottobre 2020

Biblioteca comunale, torna attivo il prestito di libri

Da ieri è tornato attivo il prestito librario della biblioteca comunale di Montalcino. Per entrare servirà la mascherina, i minori dovranno essere accompagnati da un adulto e si potrà accedere tramite l’ingresso che si affaccia su piazza Cavour (dotato di

22 ottobre 2020

Lamberto Frescobaldi rappresentante toscano di Confagricoltura

Lamberto Frescobaldi, alla guida dell’omonima azienda vitivinicola proprietaria a Montalcino di CastelGiocondo e Tenuta Luce della Vite e consigliere dell’Accademia dei Georgofili, è stato eletto rappresentante toscano nella giunta nazionale di Confagricoltura, dove è stato confermato il presidente Massimiliano Giansanti.

21 ottobre 2020

Covid, arrivano fondi per i comuni. A Montalcino 41.500 euro

Arrivano fondi per i comuni italiani. La Conferenza Stato-Città ha sbloccato risorse aggiuntive per gli enti locali che sono stati colpiti più di altri dall’emergenza Covid. Si tratta in totale di circa 400 milioni stanziati per coprire le spese aggiuntive sostenute

21 ottobre 2020

Tenuta Luce, conclusa la vendemmia. Il commento di Lamberto Frescobaldi

Si è appena conclusa la vendemmia a Tenuta Luce, azienda di Brunello di proprietà di Frescobaldi. Una raccolta di grande qualità, spiega il proprietario Lamberto Frescobaldi. “L’inverno è stato prevalentemente secco e mite portando un precoce ma omogeneo germogliamento a

19 ottobre 2020

“Hop Hope”, un cammino rosa per la prevenzione

Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno. E ieri per celebrare la ricorrenza il gruppo “Hop Hope”, ha organizzato una passeggiata (con ritrovo a Montalcino e San Quirico d’Orcia) “Alla scoperta dei calanchi della Val d’Orcia”. Buona la partecipazione,

19 ottobre 2020

Al via i corsi di danza

Il 19 ottobre iniziano i corsi di danza classica e, novità di quest’anno, moderna della scuola di danza di Montalcino “Danza nel Mondo”, che ha spostato momentaneamente la sede dai locali comunali vicino alla sala convegni a una delle sale

18 ottobre 2020

“Inchiostro 2020”: Poggio Civitella

Domenica 18 ottobre (ore 16) quarto e ultimo appuntamento del ciclo di conferenze “Inchiostro 2020”. Sarà la volta del professor Luigi Donati dell’Università di Firenze, che ha diretto la campagna di scavo di Poggio Civitella, il sito etrusco più rilevante della

17 ottobre 2020

In ricordo di don Guido Franceschelli

Saranno assegnate sabato 17 ottobre, alle ore 11.30, le borse di studio in ricordo di don Guido Franceschelli, un sacerdote molto amato a Montalcino anche per aver dedicato la vita a generazioni di giovani che negli anni sono cresciuti all’oratorio