Tuscan Rewind, le novità prima del via

Grande attesa per la nona edizione del Tuscan RewindSi adatta, si rimodella, si ristruttura, ma non si arrende al Covid. Si terrà regolarmente l’edizione n. 11 del Tuscan Rewind, che assegnerà i titoli di campione italiano rally, rally terra e Cross Country. Non saranno al via invece le vetture storiche, mentre l’evento si terrà in un solo giorno, il 21 novembre, su richiesta delle autorità competenti. Modificato anche il quartier generale: non più San Giovanni d’Asso ma Castelnuovo Berardenga. 122 gli iscritti (101 per il rally e 21 per la gara Cross Country), la gara è a porte chiuse e non sono quindi previste zone per il pubblico.

Per il Campionato Italiano Rally (Cir) la lotta per il titolo sarà ristretta matematicamente a due soli, i mattatori della stagione, vale a dire Giandomenico Basso (Volkswagen Polo) e Andrea Crugnola (Citroen C3). Mancano due dei quattro conduttori “papabili” che avrebbero puntato a vincere il titolo assoluto, il bresciano Stefano Albertini ed il comasco Alessandro Re, mentre ad onorare l’ultima gara di Campionato ci saranno anche il trevigiano Marco, Signor, il pavese Giacomo Scattolon e anche Patrizia Perosino ed Alessio Profeta (tutti su Skoda Fabia).

Presenza “ingombrante”, invece, quella del finlandese Emil Lindholm, già visto in forma ad agosto al “Valtiberina” dopo una rottura nella parte finale di gara che lo privò di un possibile successo. Con la sua Skoda Fabia potrebbe influire “pericolosamente” sull’esito del tricolore, essendo sicuramente un pretendente alla vittoria assoluta ed iscritto al Cir. Sempre iscritti al massimo campionato vi sono Alberto Battistolli (Skoda Fabia) ed il giovane bergamasco Enrico Oldrati, questa volta pure lui con la Skoda Fabia R5. E farà il grande salto nella categoria regina dei rallies nazionali anche Rachele Somaschini al via con una Citroen C3 R5.

Riflettori puntati anche per il CIR “2 ruote motrici”, ma anche per la corsa Junior e pure per il Trofeo Peugeot 208 Top: il pluridecorato Paolo Andreucci si schiera nel CIR con la nuova Peugeot 208 Rally4 che sta sviluppando, certamente mirando al titolo due ruote motrici e lasciando così quasi ogni speranza di vincere il titolo assoluto nel tricolore “terra” dove è attualmente in testa anche se con un margine risicato. Nel CIR Junior ci sono tutti coloro che hanno animato la stagione: Andrea Mazzocchi, Mattia Vita, Emanuele Rosso, Giorgio Cogni, Michele Bormolini e Riccardo Pederzani.

A lottare per il CIR 2 RM, oltre a Paolo Andreucci ci saranno il pistoiese Daniele Campanaro (Ford Fiesta), quindi le Peugeot del siciliano Alessandro Casella, del pavese Davide Nicelli, di Fabio Farina, mentre Christopher Lucchesi (Peugeot 208 R2) cercherà di riprendere molto del terreno perduto con la disavventura della Targa Florio anche in chiave monomarca Peugeot.

Nel Campionato Italiano Rally Terra  (CIRT) Simone Campedelli (Volkswagen Polo), mancando Andreucci ha davanti a sé la conquista del titolo, che andrebbe a bissare quello del lontano 2007, sempre su terra, ma attenzione alle incursioni che sicuramente arriveranno dal giovane boliviano Marco Bulacia (Skoda), vincitore già a San Marino. Ed oltre a lui si attende una grande performance dal trevigiano  Giacomo Costenaro (Skoda), dal folignate Francesco Fanari (Skoda), desideroso di rimettersi sotto verso la top five finale di campionato, ed anche di Simone Romagna (Ford Fiesta). Sicuri protagonisti saranno di certo il veneto Tullio Versace (Skoda Fabia), Fabio Battilani (Hyundai i20 R5), Stefano Peletto (Citroen C3) ed anche Tamara Molinaro stavolta navigata dall’esperto Piercarlo Capolongo con la Citroen C3.

Tre, invece le vetture della nuova classe N5, quelle affidate a Epis (Ford Fiesta), Codato e Camporese (entrambi con una Citroen C3).

Nomi di spicco anche fra i “trasparenti” ai due campionati, fra i quali si eleva il nome del pluridecorato Tony Cairoli uno dei più grandi di sempre del motocross mondiale, siciliano di Patti, navigato di nuovo dalla veneta Anna Tomasi con la Hyundai i20 R5 ufficiale portata da BRC. Cairoli partecipò anche lo scorso anno al Tuscan REwind, finendo addirittura ottavo assoluto. Trasparenti, fra gli altri, anche Enrico Brazzoli (Skoda), che spesso frequenta il circuito iridato, l’aretino Massimo Squarcialupi (Ford Fiesta) ed il francese Jean Baptiste Franceschi (Skoda Fabia R5), sicuramente da tenere d’occhio per la vittoria assoluta.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

27 gennaio 2021

Il Consorzio del Brunello valuta ulteriori azioni su processo per frode

Nota stampa del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino: “Il 22 gennaio scorso si è concluso il procedimento penale innanzi al Tribunale di Siena che ha visto costituito, assistito dall’avvocato Francesca Piroli del Foro di Siena, il Consorzio del Vino

27 gennaio 2021

Coldiretti ai Comuni: “azzerare Tari per salvare gli agriturismi”

“24.000 agriturismi da salvare in tutta Italia, oltre 1.500 solo nella provincia di Siena: si cominci azzerando la Tari perché anche le strutture agrituristiche da un anno stanno lottando per sopravvivere stretti fra lockdown, misure anti contagio e limiti agli

26 gennaio 2021

Intervento di restauro per il gonfalone di San Giovanni d’Asso

Intervento di restauro per il vecchio gonfalone dell’estinto Comune di San Giovanni d’Asso, visibilmente rovinato. Ad occuparsene una ditta senese, che si è resa disponibile al recupero conservativo della seta e dei ricami. Costo dell’operazione: 2.196 euro (Iva inclusa).

25 gennaio 2021

Coronavirus, 422 nuovi casi in Toscana: età media 47 anni

Covid-19, in Toscana sono 422 i positivi in più rispetto a ieri (416 confermati con tampone molecolare e 6 da test rapido antigenico). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 131.281 unità. L’età media dei 422 nuovi

25 gennaio 2021

Lavori lastrico in via Moglio, come cambia la circolazione

A partire da mercoledì 27 gennaio, a causa della realizzazione del lastrico in via Moglio, la viabilità cittadina subirà alcune variazioni. Questa fase dei lavori riguarderà infatti via Moglio, dall’intersezione con Piazzetta San Pietro all’intersezione con via S. Lucia (bivio

25 gennaio 2021

Seconda casa, ci si può spostare solo se si ha medico nel territorio

Una notizia che interessa anche Montalcino e chi ha nel nostro territorio una seconda abitazione. Esattamente come successo a novembre e prima ancora a maggio dell’anno scorso, chi si sposterà nella seconda casa in Toscana da altre regioni dovrà avere

15 febbraio 2021

Presentazione de “La Pettegola”

Lunedì 15 febbraio, Banfi presenta La Pettegola Edizione Limitata 2021. L’evento quest’anno sarà in diretta streaming. A breve saranno comunicati tutti i dettagli e il programma completo. L’iniziativa viene ripetuta ogni anno con un artista diverso che firma un’etichetta d’autore

29 gennaio 2021

Caritas presenta “Un anno di Covid”

Venerdì 29 gennaio 2021, alle ore 11, nella sede dell’ex-convento delle Clarisse a Siena, in Via Mascagni 40, verrà presentato il dossier “Un anno di Covid” realizzato dalla Caritas dell’Arcidiocesi di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino. Lo studio della Caritas diocesana offrirà

25 gennaio 2021

Scuola di Musica, si riparte in presenza

Una notizia che attesa e che farà piacere a molti. Lunedì 25 gennaio la scuola di musica della Filarmonica “G.Puccini” di Montalcino riprenderà le lezioni in presenza. “Riaprire - spiega la presidente Lucia Cesarini - è una responsabilità per noi che