Nasce “Ilginus”, il gin dedicato a Montalcino

IlginusBenvenuto ad “Ilginus”, il gin dedicato a Montalcino. Nella patria della biodiversità non stupisce che possano nascere idee simili anche se siamo nella terra dei grandi vini rossi. Ma l’amore per il territorio e la voglia di “giocare” con le sue grandi potenzialità ha fatto nascere un progetto molto interessante. Già perché a Montalcino è stato dedicato un gin, bevanda i cui antenati sono proprio in Italia anche se poi è “esplosa” in Inghilterra. Ma a chi è venuta l’idea? A Simone Meattini della Trattoria Il Pozzo ed a Gianluca Turchi dell’enoteca Vino al Vino. Ed è proprio Simone a spiegarci il tutto, confermandoci che le erbe botaniche sono del territorio e quindi ci troviamo, di fatto, di fronte ad un prodotto Made in Montalcino.

Simone Meiattini“L’idea di fare un gin dedicato a Montalcino - spiega Meattini - nasce nell’inverno 2019 durante una chiacchierata tra me e Gianluca parlando del fenomeno gin e della sua completa adattabilità a qualsiasi idea. Decidiamo di provarci e di dedicare un gin al territorio ilcinese. A causa della pandemia l’idea slitta a giugno 2020 quando inizia a trasformarsi in realtà iniziando a fare alcune prove con Nannoni Grappe (azienda di Paganico ndr). Dopo le prime difficoltà sulla scelta più corretta delle botaniche idonee a rispecchiare il territorio ilcinese in un gin, chiamo in aiuto Sara Monaci, mia amica di infanzia (di Sant’Angelo in Colle ndr), laureata in Scienze farmaceutiche applicate e titolare dell’erboristeria Erba Mistica a Bagno Vignoni”.

Gianluca TurchiSara perfeziona il tutto con saggezza ed esperienza ed a quel punto non manca che un dettaglio non secondario. Come chiamare il gin? “Il nome - continua Simone - nasce ad un tavolino con gli amici. Montalcino è Mons ilcinus allora il nome del gin deve essere “Ilginius”! “Ilginus” è un London dry gin dal gusto avvolgente che ha stupito anche noi, il ginepro è presente in tutte le fasi dell’assaggio ed a lui si alternano note burrose date dalle foglie di olivo a note balsamiche derivate dalle bacche di cipresso; a metà sorso si apprezza la freschezza dell’asparagina e, infine, persistente torna il cipresso. Quando a fine giugno Priscilla Occhipinti, maestro distillatore di Nannini Grappe, Che ha seguito l’intera produzione ci dice: “ragazzi il gin è buonissimo!” non ci potevamo credere. Era fatta, il gin che per noi rispecchia il territorio era pronto. Siamo molto soddisfatti, non è facile fare un London dry gin con poche botaniche, ne abbiamo messe cinque di cui tre sono quelle prevalenti al gusto: bacche di cipresso, foglie di olivo e l’asparagina e, come tutti i produttori, anche noi teniamo segrete le due botaniche secondarie”. La “mission” dei ragazzi era quella di ideare un gin con solo botaniche raccolte o comunque presenti nel territorio comunale. Impresa riuscita. Il gin si trova già in alcuni locali a Montalcino e si candida ad essere una valida carta per gli amanti di questa bevanda.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

27 settembre 2021

Il problema dell’urina dei cani in Vicolo del Pino

“Di tutte le misure e colori, più o meno fresche”. È il commento, ironico, che accompagna le foto arrivate in redazione da un nostro lettore. Siamo in Vicolo del Pino, nel centro storico di Montalcino. Stavolta non ci sono deiezioni

27 settembre 2021

Coppa Toscana, subito fuori Montalcino e Torrenieri

Doppia eliminazione dalla Coppa per le squadre di calcio del nostro territorio. Il Montalcino, forte del 2-1 dell’andata, viene beffato nel derby col San Quirico. Fino al 95’ era qualificato (1-1 con reti di El Gwarany e Bellavista), poi un

27 settembre 2021

Equipaggi da tutta Italia per “Sulle Strade della Leggenda”

Il sabato appena trascorso è stato caratterizzato dal raduno automobilistico non competitivo organizzato dal Club Legend Colli Senesi di Montalcino denominato “Sulle Strade della Leggenda” giunto quest’anno alla seconda edizione. Il tracciato ad anello che, partendo da Murlo è arrivato

24 settembre 2021

Problema in Via delle Scuole, la zona è stata ripulita

Problema risolto in Via delle Scuole. Due giorni dopo la segnalazione pubblicata sul nostro sito la zona, in pieno centro storico, è stata ripulita dalla spazzatura e dagli escrementi. “Pulito e rattoppato”, ci scrive la cittadina di Montalcino che aveva

24 settembre 2021

Taglio alberi a Montalcino e Torrenieri: ecco i motivi

Avevamo scritto nei giorni scorsi dei lavori di taglio che riguarderanno 162 piante nel territorio di Montalcino. Di queste, 100 si trovano nella pineta di via Osticcio, 6 in via Pascoli, 3 in via Battisti e 40 nell’area sportiva di

22 settembre 2021

Montalcino, il Comune affida i lavori di taglio di 162 piante

Il Comune di Montalcino ha affidato a una ditta di Abbadia San Salvatore i lavori di taglio di 162 piante (costo di 3.660 euro Iva inclusa). Si tratta nel dettaglio di 100 piante nella pineta di Via Osticcio, 6 in

6 novembre 2021

Alla scoperta di Tamagni

Sabato 6 novembre, nell’ambito di “InChiostro”, calendario promosso da Opera Laboratori in collaborazione con l’Arcidiocesi di Siena - Colle di Val d’Elsa - Montalcino e il Comune di Montalcino, passeggiata storico-artistica che alle ore 10.30 partirà dal chiostro di Sant’Agostino

23 ottobre 2021

Incontro con Bartolo di Fredi

Sabato 23 ottobre alle ore 17.30 si terrà l’incontro “Iconografia evangelica nelle opere di Bartolo di Fredi”. Don Enrico Grassini, direttore dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Siena - Colle di Val d’Elsa - Montalcino, guiderà i partecipanti alla scoperta dei

16 ottobre 2021

Cammino verso Sant’Antimo

Sabato 16 ottobre alle ore 10 dal chiostro partirà “InCammino verso Sant’Antimo”, escursione trekking alla scoperta del territorio di Montalcino fino all’abbazia millenaria di Sant’Antimo. Durante il percorso una guida ambientale escursionistica segnalerà i maggiori punti d’interesse storico-paesaggistici, geologici e

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy