In arrivo una nuova scenografia per le Feste Identitarie

Sagra del Tordo 2017, la FortezzaBisognerà attendere ancora per ammirare i nuovi costumi del corteo storico delle Feste Identitarie di Montalcino. Dovevano debuttare nel 2020, poi la pandemia ha sconvolto ogni programmazione. Di sicuro si vedranno in occasione della Sagra del Tordo, se le condizioni lo consentiranno già il prossimo ottobre, altrimenti nel 2023. Non è la sola novità: il Comune ha infatti pubblicato un avviso per l’affidamento di un incarico di supporto alla realizzazione degli allestimenti scenografici che vanno rinnovati perchè ormai usurati dal tempo e dalle intemperie, per renderli coerenti con i nuovi costumi. Per questo motivo la Commissione preposta alla revisione del regolamento del corteo storico (composta da Cristina Paccagnini, Mario Pianigiani, Alessandro Faneschi, Maddalena Sanfilippo e Massimo Vegni) ha suggerito di procedere all’inaugurazione dei costumi quando sarà possibile allestire contemporaneamente anche una nuova scenografia. Dipenderà chiaramente dai tempi tecnici di appalto e di realizzazione. L’avviso pubblico, leggiamo sull’albo pretorio, scade il 1 aprile e il contratto durerà un anno (compenso di 8.000 euro). Qui tutte le informazioni utili.

L’incarico consiste nell’elaborazione di una proposta progettuale di rinnovo degli allestimenti scenografici. Si parla di 21 elementi decorativi da installare in Piazza del Popolo, Piazza Garibaldi, la Fortezza, il campo di tiro e per le vie del centro storico. “Per ogni elemento – si legge nel documento tecnico approvato dalla giunta comunale – sarà necessario elaborare una tavola di progetto riportante le dimensioni e le caratteristiche dell’elemento stesso, al fine di poter utilizzare queste per la richiesta a terzi di un’offerta economica volta alla sua realizzazione”. Il tutto in collaborazione con “gli Organi delle Feste di cui si tratta e con il Consigliere delegato alle Feste identitarie, oltre ad altre figure individuate all’interno dei Quartieri”.

“L’obiettivo è di abbellire e contestualizzare meglio la Festa di pari passo con la revisione dei costumi – spiega a MontalcinoNews il consigliere delegato alle Feste Identitarie Alessandro Nafi – ci sono delle novità, delle aggiunte e delle riprogettazioni dei luoghi principali. Il campo di tiro è il luogo che subisce interventi maggiori”.

Si va dai sei festoni muro a muro per le vie del centro storico alle transennature in Piazza del Popolo e in Piazza Garibaldi, dagli stendardi dalle finestre del Palazzo Comunale Storico al palco con baldacchino, dalla progettazione della scenografia all’interno della Fortezza fino al campo di tiro con nuove tende, stendardi, palchi delle comparse, del Magistrato e del sindaco e dei presidenti, il supporto per l’Opera e la freccia, i tabelloni segnapunti e i parafrecce dietro i bersagli.

Foto credit: Francesco Belviso

Focus: la nuova scenografia delle Feste Identitarie

Vie del centro storico

Lungo le vie del centro cittadino dove sfila il corteo storico dovrà essere prevista l’installazione tra muro e muro di sei festoni (inizio di Via Mazzini, inizio di Piazza del Popolo, fra il Bar Le Logge e il Palazzo comunale storico, alla fine di Via Matteotti, all’inizio di Via Boldrini e all’inizio di Via Ricasoli.

I festoni dovranno essere tutti della stessa tipologia, ma con dimensioni diverse in base alla campata da coprire tra muro e muro dei palazzi del centro storico. Potranno essere a tema vegetale (frutta, fiori…) d’ispirazione quattrocentesca. Al centro dovranno avere un medaglione dipinto riportante lo stemma di Montalcino. Potranno essere realizzati anche su supporto ligneo e dipinti; la superfice dovrà comunque essere trattata per essere resa impermeabile e resistere alle intemperie. Qualora si ricorra all’impiego di piante, fiori e frutta questi dovranno essere stabilizzati per evitarne il deperimento. Il sistema di fissaggio a muro dovrà essere tale da non rovinare la superfice delle facciate

Piazza del Popolo

Transennatura ai lati della Piazza, con inizio della prima transennatura dall’ingresso della Banca Intesa sino al Bar Le Logge e dal lato opposto a una seconda transennatura dall’Enoteca Pierangioli sino al colonnato di Costa del Municipio. Da ambo i lati dovranno essere lasciate alcune aperture per consentire l’attraversamento. La transennatura dovrà essere realizzata in pannelli lignei dipinti. I pannelli dovranno riprendere un motivo decorativo di carattere architettonico e riportare in maniera intervallata lo stemma di Montalcino al centro del pannello. Le misure di tali elementi dovranno essere verificate sul posto in presenza dei tecnici comunali.

Progettazione degli stendardi da apporre alle finestre sui tre lati del Palazzo Comunale Storico: lato di Via Matteotti, lato di Costa del Municipio e lato Piazza del Popolo. Da verificare con tecnici comunali il sistema di fissaggio dei suddetti stendardi. Inclusa la bandiera con il Leccio all’ingresso del Palazzo in Costa del Municipio.

Progettazione di palco con baldacchino d’ispirazione quattrocentesca riportante lo stemma di Montalcino e la balzana senese oltre agli stemmi dei 4 Quartieri. Il luogo di ubicazione sarà il medesimo raffigurato nella foto. Il palco dovrà contenere la presenza contemporanea di almeno 15 figuranti. Da prevedere un supporto per il gonfalone.

Progettazione delle decorazioni/addobbi dei Loggiati di Piazza del Popolo tipo tendaggi con stoffe damascate e/o festoni d’ispirazione quattrocentesca. Incluse le bandiere di Siena e di Montalcino da apporre al centro tra quelle dei Quartieri

Piazza Garibaldi

Progettazione transennature sui lati della Piazza. Lasciare da ambo i lati dei varchi per attraversamento. I pannelli dovranno riprendere un motivo decorativo di carattere architettonico e riportare in maniera intervallata lo stemma di Montalcino al centro del pannello. Le misure di tali elementi dovranno essere verificate sul posto in presenza dei tecnici comunali

La Fortezza

Progettazione della scenografia relativa al rito militare che si tiene all’interno della Fortezza. Siamo all’interno della Fortezza. Il banditore (da una finestra del bastione mastio della Fortezza) proclama il bando della Festa e viene presentato in pubblico il trofeo che andrà in premio al quartiere vincitore. I castellani consegnano quattro mazzi di frecce alla Donna del Podestà, la quale a sua volta li affida ai Capitani degli arcieri di ogni quartiere. A questo punto i Capitani li mostrano agli arcieri, posizionati sugli spalti, che al suono delle chiarine, fanno loro il saluto.

La progettazione dovrà riguardare l’ambientazione di questo momento prevedendo tutto quanto necessario ad esaltarne i vari passaggi: palco e sedute per Donna del Podestà e Podestà magari con tappeti/tessuti a terra e riparati da un baldacchino di tipo quattrocentesco; piedistallo per esposizione dell’opera che andrà in premio al quartiere vincitore, supporto per faretre con frecce. Il palco dovrà avere dimensioni tale da ospitare circa 20 figuranti.

Il campo di tiro con l’arco

La scenografia del campo di tiro dovrà tenere conto dell’ambientazione complessiva e dovrà prevedere la progettazione dei seguenti elementi: quattro tende dei Quartieri, palco delle comparse, palco del Magistrato e della Commissione di gara, supporto per mettere in mostra l’opera e la medaglia o freccia che andranno in palio al Quartiere vincitore, para frecce dietro i bersagli di tiro (cinghiali), n.4 tabelloni segnapunti, stendardi, palco sindaco e presidenti.

Tende dei Quartieri: ciascuna tenda dovrà riportare un riferimento cromatico al Quartiere di riferimento: Borghetto (bianco e rosso), Pianello (bianco e blu), Ruga, (giallo e blu), Travaglio (rosso e giallo). Le tende dovranno essere saldamente ancorate a terra. L’intera struttura complessivamente dovrà avere un diametro massimo di circa 4 metri.

Palco delle comparse: dovrà contenere circa 90 figuranti distribuite su più livelli e dovrà essere decorato in maniera tale che la struttura, se di epoca moderna, non sia visibile. L’impiego di drappi o tessuti dovrà ricadere su materiali con elevate caratteristiche di durevolezza.

Palco del Magistrato e della Commissione di gara: dovrà contenere al massimo 3 figuranti (Magistrato, suo aiuto, Banditore) e dovrà essere rialzato da terra circa 1 m; la struttura del palco dovrà essere decorata in maniera tale che non sia visibile, impiegando drappi, tessuti o pannelli lignei decorati. Il palco dovrà prevedere uno scrittoio e relative sedute per consentire al magistrato la redazione del verbale di gara. Il Palco dovrà avere dei ganci per appendervi 4 faretre per le frecce non utilizzate durante la gara (le faretre non sono oggetto dell’attività di progettazione).

Supporto per mettere in mostra l’opera e la medaglia o freccia che andranno in palio al Quartiere vincitore: nei pressi del palco del Magistrato dovrà essere progettato un supporto per mostrare al pubblico l’opera che andrà in palio al Quartiere vincitore ed il cuscino con la Freccia o medaglia. Questa dovrà essere visibile dagli spalti del campo sportivo. Tale supportò dovrà riporatare lo stemma di Montalcino e la balzana senese oltre agli stemmi dei 4 Quartieri.

Parafrecce dietro i bersagli di tiro (cinghiali): i supporti parafreccia attualmente in polistirolo e di forma rettangolare dovranno essere in materiale tecnico in grado di assorbire l’urto della freccia e verniciati di colore verde. Questi dovranno essere mitigati alla vista dello spetattore da elementi decorativi e scenografici a tema naturalistico (bosco) e venatorio. La progettazione di questi ultimi elementi dovrà tenere conto della loro resistenza in caso di impatto con una freccia. Le misure di tali elementi e la struttura di supporto dei pannelli dovranno essere verificate sul posto in presenza dei tecnici comunali.

N. 4 tabelloni segnapunti: la loro funzione è quella di mostrare al pubblico il punteggio di ciascun quartiere. I tabelloni segna punti dovranno riportare per ciascun quartiere il nome del quartiere e lo stemma di questo. Dovranno essere atti alla misurazione dei punteggi da 0 a 100 punti. I caratteri alfabetici e numerici dovranno ispirarsi al periodo storico di ambientazione della festa ed essere comunque leggibili a distanza. Dovranno essere posizionati nelle vicinanze delle tende dei Quartieri.

Stendardi: nel progetto complessivo della scenografia del campo di tiro dovrà essere previsto anche il rifacimento degli attuali stendardi e l’inserimento dei nuovi, i quali dovranno andare ad integrare ed abbellire l’ ambientazione. Questi dovranno essere d’ispirazione quattrocentesca e contestualizzati all’organizzazione del nuovo corteo storico.

Palco Sindaco e Presidenti: progettazione di un palco contenete n. 5 sedute per il Sindaco ed i presidenti dei 4 quartieri, avente caratteristiche in linea con quanto descritto sopra e riportante lo stemma di Montalcino e dei 4 Quartieri.

2 pensieri su “In arrivo una nuova scenografia per le Feste Identitarie

  1. Pingback: Scenografie Sagra del Tordo, chieste risorse a un fondo nazionale | Montalcino News

  2. Pingback: Scenografie Sagra del Tordo, ci sono due candidature | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

10 agosto 2022

Montalcino, a Ferragosto raccolta rifiuti come un giorno feriale

Lunedì 15 agosto, giorno di Ferragosto, la raccolta della nettezza urbana nel comune di Montalcino sarà effettuata con le stesse modalità di un giorno feriale.

10 agosto 2022

Contributo per le spese scolastiche, pubblicato il bando

Il Comune di Montalcino ha pubblicato il bando per l’assegnazione del “Pacchetto Scuola”, l’incentivo economico per aiutare a sostenere le spese per l’anno scolastico 2022/2023 (libri, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studentesse e studenti appartenenti a nuclei familiari

10 agosto 2022

La musica di Battisti all’Orto di Sesto di San Giovanni d’Asso

Il 12 agosto terzo appuntamento al “Festival nell’Orto” di San Giovanni d’Asso. Dopo i primi due spettacoli nelle settimane scorse torna un nuovo evento musicale nel luogo che per decenni ospitava l’orto di paese condotto magistralmente da Sestilio Dominci, da

9 agosto 2022

La diretta del Torneo di Apertura delle Cacce n.59

Come abbiamo scritto nei giorni scorsi, la MontalcinoNews, per sua volontà, non effettuerà lo streaming della gara di tiro con l’arco dell’edizione n. 59 dell’Apertura delle Cacce, ma non mancherà, per dovere di cronaca e per rispetto dei propri lettori,

9 agosto 2022

Il primo motoraduno “Città del Brunello” il 27 e 28 agosto

Il 27 e 28 agosto è in programma il primo motoraduno “Città del Brunello”. Il programma si apre sabato 27 con ritrovo e prescrizione al distributore Tamoil e alle 20 inizio della serata di festa con musica e braciata. Domenica

8 agosto 2022

Montalcino, cede strada che costeggia le mura sotto Viale Strozzi

Si è verificato un cedimento sulla strada che costeggia le mura sotto a Viale Strozzi, a Montalcino. Dopo un sopralluogo congiunto con l’ufficio manutenzioni del Comune, la Polizia Municipale ha disposto la chiusura del tratto stradale per procedere al ripristino

26 agosto 2022

Alberto Mons nell’orto

Il 26 agosto (ore 21.30) si chiude la rassegna “Festival nell’orto”, calendario estivo curato dalla Proloco di San Giovanni d’Asso all’Orto di Sesta, con “Alberto Mons: One Man Band”. Chitarrista fingerstyle, compositore, cantautore, armonicista, one man band con un bagaglio

26 agosto 2022

Argiano Baroque Festival

Il 26 agosto ultima serata della seconda edizione dell’Argiano Baroque Music Festival, kermesse internazionale di musica barocca ospitata nella Villa di Argiano. A chiudere la kermesse saranno il controtenore Raffaele Pe e La Lira di Orfeo, composta da Anais Chen,

19 agosto 2022

Barocco francese ad Argiano

Dopo le due prime serate di luglio, siamo arrivati a metà del programma della seconda edizione dell’Argiano Baroque Music Festival, kermesse internazionale di musica barocca ospitata nella Villa di Argiano. Il 19 agosto terzo appuntamento dedicato al barocco francese, con

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy