Campagne senesi a secco, a rischio produzione olio

“La situazione è critica ormai su tutto il territorio provinciale. Il settore cerealicolo è in questo momento quello più colpito, anche perché ormai per alcune colture come il grano la situazione è compromessa in maniera irreversibile, perché siamo in periodo di mietitura e i dati che gli agricoltori ci stanno inviando sono veramente preoccupanti, forti diminuzioni delle rese e qualità del prodotto non eccellente per colpa della mancanza di acqua. Siamo ad un meno 30% del raccolto potenziale”. A sottolinearlo è Federico Taddei, presidente Cia Agricoltori Italiani di Siena, analizzando il prolungato periodo di siccità per l’agricoltura senese e la mancanza di acqua ed irrigazione.

Ma sembrano essere tutti i cereali a trovarsi in gravi difficoltà e si attendono raccolti con forti diminuzioni di rese anche su colture come girasole e mais, visto che quest’ultimo in particolare necessita di grandi quantità di acqua per crescere.

“Per gli oliveti si prevede un’altra annata complicata – aggiunge Taddei -. Nonostante una fioritura eccezionale, l’allegagione è stata scarsa per colpa delle alte temperature avute proprio nel periodo di fioritura e qualora questa situazione di forte siccità dovesse persistere ancora qualche settimana, avremo probabilmente uno stress idrico tale da provocare la cascola dei frutti presenti”.

Anche nei vigneti si vedono le prime avvisaglie di stress idrico. “L’andamento stagionale ha favorito una crescita accelerata dei germogli – spiega il presidente Cia Siena -, e in questo momento siamo ad una - due settimane in anticipo rispetto al normale andamento; crescita ormai bloccata per colpa del caldo eccessivo. E’ ancora presto per fare stime, ma in annate come questa possiamo prevedere una diminuzione inferiore del 30%”.

Per salvare il salvabile – secondo Cia Siena – ci sarebbe urgente bisogno di piogge, ma le previsioni in questo senso non lasciano prevedere niente di positivo. Al contrario si prevedono temperature molto alte per i prossimi giorni. “Inoltre – aggiunge Taddei - gli agricoltori sono sempre preoccupati quando piove con alte temperature, perché l’esperienza ci insegna che il rischio di grandinate aumenta, ma anche delle sempre più frequenti ‘bombe d’acqua’, un vero flagello per le nostre colture”.

E se in Toscana solo il 9% dell’agricoltura è raggiunta da irrigazione, la situazione non è certo migliore in provincia di Siena. “Per quanto riguarda l’irrigazione la provincia di Siena è messa molto male. La Cia è da tanto tempo che denuncia questa difficoltà e purtroppo oggi siamo arrivati ad avere una situazione insostenibile. Dobbiamo iniziare a pianificare il futuro se vogliamo continuare a produrre sui nostri territori. Anche perché una gestione della risorsa idrica porterebbe sicuramente anche ad una diminuzione degli sprechi che oggi sono molto rilevanti”.

Molte le azioni da mettere in atto per invertire la tendenza: “Intanto, fin da subito, - prosegue - un piano straordinario di ripulitura di tutti quegli invasi che sono già presenti e che ormai sono riempiti o semi-riempiti di detriti. Così si supererebbero le problematiche inerenti lo smaltimento che da anni hanno frenato la manutenzione di questi manufatti. Inoltre, serve una progettazione coordinata con tutti gli enti competenti per arrivare in pochi anni a mettere in sicurezza il territorio da queste situazioni che, ormai, non sono più eccezionali”.

E poi, a preoccupare, c’è la situazione acqua potabile. “Le notizie che ci giungono sono critiche e molti comuni della costa toscana hanno già iniziato a razionarla. Misura che ho sempre ritenuto poco efficace – precisa Taddei - in quanto non incide su chi ha i depositi, mentre gli altri utenti tendono a farne scorta accentuando così gli sprechi. Dobbiamo fare uno sforzo di sensibilizzazione per diminuire gli sprechi e razionalizzare i consumi per tentare di scongiurare misure più drastiche”.

Infine: stagione estiva con molti turisti che arrivano negli agriturismi della provincia di Siena. “Il turismo – dice Taddei - è una fonte di reddito diretto per molte delle nostre aziende agricole, che puntano sulla multifunzionalità, rappresentano un vanto e sono apprezzate da turisti di tutto il mondo. Per questo dobbiamo riuscire a scongiurare la chiusura delle piscine che sarebbe un problema per la stagione estiva dopo due anni difficili di pandemia. Su questo tema proponiamo di derogare, per quest’anno, ad alcune delle norme toscane vigenti, mantenendo al contempo lo stesso grado di sicurezza”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

10 agosto 2022

Montalcino, a Ferragosto raccolta rifiuti come un giorno feriale

Lunedì 15 agosto, giorno di Ferragosto, la raccolta della nettezza urbana nel comune di Montalcino sarà effettuata con le stesse modalità di un giorno feriale.

10 agosto 2022

Contributo per le spese scolastiche, pubblicato il bando

Il Comune di Montalcino ha pubblicato il bando per l’assegnazione del “Pacchetto Scuola”, l’incentivo economico per aiutare a sostenere le spese per l’anno scolastico 2022/2023 (libri, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studentesse e studenti appartenenti a nuclei familiari

10 agosto 2022

La musica di Battisti all’Orto di Sesto di San Giovanni d’Asso

Il 12 agosto terzo appuntamento al “Festival nell’Orto” di San Giovanni d’Asso. Dopo i primi due spettacoli nelle settimane scorse torna un nuovo evento musicale nel luogo che per decenni ospitava l’orto di paese condotto magistralmente da Sestilio Dominci, da

9 agosto 2022

La diretta del Torneo di Apertura delle Cacce n.59

Come abbiamo scritto nei giorni scorsi, la MontalcinoNews, per sua volontà, non effettuerà lo streaming della gara di tiro con l’arco dell’edizione n. 59 dell’Apertura delle Cacce, ma non mancherà, per dovere di cronaca e per rispetto dei propri lettori,

9 agosto 2022

Il primo motoraduno “Città del Brunello” il 27 e 28 agosto

Il 27 e 28 agosto è in programma il primo motoraduno “Città del Brunello”. Il programma si apre sabato 27 con ritrovo e prescrizione al distributore Tamoil e alle 20 inizio della serata di festa con musica e braciata. Domenica

8 agosto 2022

Montalcino, cede strada che costeggia le mura sotto Viale Strozzi

Si è verificato un cedimento sulla strada che costeggia le mura sotto a Viale Strozzi, a Montalcino. Dopo un sopralluogo congiunto con l’ufficio manutenzioni del Comune, la Polizia Municipale ha disposto la chiusura del tratto stradale per procedere al ripristino

26 agosto 2022

Alberto Mons nell’orto

Il 26 agosto (ore 21.30) si chiude la rassegna “Festival nell’orto”, calendario estivo curato dalla Proloco di San Giovanni d’Asso all’Orto di Sesta, con “Alberto Mons: One Man Band”. Chitarrista fingerstyle, compositore, cantautore, armonicista, one man band con un bagaglio

26 agosto 2022

Argiano Baroque Festival

Il 26 agosto ultima serata della seconda edizione dell’Argiano Baroque Music Festival, kermesse internazionale di musica barocca ospitata nella Villa di Argiano. A chiudere la kermesse saranno il controtenore Raffaele Pe e La Lira di Orfeo, composta da Anais Chen,

19 agosto 2022

Barocco francese ad Argiano

Dopo le due prime serate di luglio, siamo arrivati a metà del programma della seconda edizione dell’Argiano Baroque Music Festival, kermesse internazionale di musica barocca ospitata nella Villa di Argiano. Il 19 agosto terzo appuntamento dedicato al barocco francese, con

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy