Andrea Scaccini vince il Premio Giulio Gambelli

Andrea Scaccini ha vinto il Premio GambelliÈ il giovane toscano Andrea Scaccini l’enologo under 40 ad aggiudicarsi l’undicesima edizione del Premio dedicato a Giulio Gambelli, il Maestro del Sangiovese scomparso nel 2012. Il riconoscimento, promosso da Aset Toscana (Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana) e dal network di giornalisti “IGP I Giovani Promettenti”, è stato consegnato sabato 12 novembre a Montalcino in occasione di Benvenuto Brunello, l’evento di presentazione delle nuove annate promosso dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino. A consegnare la targa il presidente di Aset Leonardo Tozzi.

“È stata un’immensa soddisfazione ricevere il premio dedicato al Maestro della nostra enologia. Se oggi siamo qua a parlare dei grandi vini toscani è grazie a Giulio Gambelli e sapere che nel mio piccolo sto affiancando i suoi pensieri mi rende determinato, orgoglioso e soprattutto soddisfatto del mio lavoro”, così il vincitore dell’edizione 2023 del Premio, Andrea Scaccini.

“È bello che una degustazione rigorosamente alla cieca condotta da 10 giornalisti esperti di vino della nostra Associazione abbia individuato tra decine di candidati un giovanissimo enologo come Andrea Scaccini quale erede del “metodo” di Giulio Gambelli – ha commentato il presidente di Aset, Leonardo Tozzi - segno che la verità della sua esperienza, il segno tangibile del suo talento così naturale, con tanta vita e esperienza da vendere, si rinnova in altre generazioni di nuova scuola e vita, mostrandosi davvero autentico e resistente al tempo come un grande vigneto. Dobbiamo ringraziare inoltre Assoenologi che sempre di più in questi anni ha contribuito a promuovere il premio tra i propri associati”.
Per Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino: “Giulio Gambelli ha contribuito al successo del vino italiano e, in particolare, di quello toscano. Il Premio a lui intitolato è nel segno della riconoscenza che il settore gli deve, soprattutto sul fronte della formazione delle nuove generazioni di enologi. L’enologo, infatti, riveste un ruolo centrale e trasversale nella produzione vinicola di qualità, un fattore determinante anche per il posizionamento sui mercati esteri”.

Andrea Scaccini è nato il 19 Novembre 1994 a Montepulciano, patria del Vino Nobile, dove ancora vive e lavora. Sin da bambino cresciuto tra i vigneti poliziani e affascinato dal territorio nativo, ha coltivato una grande passione per il mondo dell’agricoltura, passione che lo ha portato prima al diploma presso l’Istituto Tecnico Agrario A. Vegni “Capezzine”, poi alla Laurea in “Viticoltura ed Enologia” della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze dove, nel Dicembre 2016, si è congedato con il massimo dei voti e con lode. Tra le sue esperienze fin dagli studi ha lavorato in alcune piccole realtà vinicole e arrivando poi a collaborare per un’intera vendemmia con la cantina di “Ornellaia e Masseto” a Bolgheri nel 2015.
Curioso di apprendere nuove tecniche e conoscere panorami viticoli diversi da quello Toscano, ha svolto due vendemmie all’estero: la prima in Francia, nel 2016, presso la grande cantina cooperativa “Champagne Nicolas Feuillatte” e la seconda in Nuova Zelanda, agli inizi del 2017, presso la cantina Vavasour del gruppo “Foley Family”. A metà 2017 è rientrato a Montepulciano e da cinque anni lavora come Enologo interno presso l’azienda Bindella dove si occupa con grande orgoglio e determinazione di tutto ciò che ruota attorno alla produzione del vino.

Il riconoscimento premia ogni anno l’enologo il cui lavoro abbia saputo incarnare al meglio l’idea di vino portata avanti da Giulio Gambelli: esaltazione delle tipicità di ogni vitigno, delle caratteristiche del territorio e dell’annata vendemmiale. Tra i requisiti fondamentali per poter partecipare, essere un professionista che nell’anno solare di emanazione del bando non abbia superato i 40 anni di età e laurea in enologia.

La prossima edizione del premio è in programma a San Gimignano (Si) in febbraio 2024 in occasione dell’Anteprima della Vernaccia.

Al vincitore, oltre alla targa, va anche un premio di 1.500 euro, reso possibile grazie al sostegno di alcune delle aziende di cui Giulio Gambelli fu storicamente amico e consulente: Bibbiano, Fattoria di Rodàno, Il Colle, Montevertine, Poggio di Sotto. Sono poi partner del concorso il Consorzio Vino Chianti Classico, il Consorzio Vino Nobile di Montepulciano, il Consorzio Vino Brunello di Montalcino e il Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano.

Ecco l’Albo d’oro con i nomi dei vincitori del Premio Gambelli:

Fabrizio Torchio (2013)
Gianluca Colombo (2014)
Francesco Versio (2015)
Sebastian Nasello (2016)
Diego Bonato e Luca Faccenda (2017)
Luigi Sarno (2018)
Angela Fronti (2019)
Ivan Misuri (2020)
Alessandro Campatelli ( 2021)
Fabio Mecca (2022)
Andrea Scaccini (2023)

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

2 dicembre 2022

Cassia, entro giugno il progetto esecutivo dello svincolo di Monsindoli

Entro giugno 2023 è atteso il progetto esecutivo di una delle più celebri opere incompiute della provincia di Siena, lo svincolo di Monsindoli, a Monteroni d’Arbia, che metterebbe in contatto la Cassia con la Siena-Grosseto, portando grossi benefici a chi

2 dicembre 2022

Ultime ore per l’iscrizione al Rally del Brunello

Ci sarà tempo fino alla mezzanotte di oggi 2 dicembre per aderire al Rally del Brunello, appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally Terra Storico e del Campionato Italiano Rally Terra. Il doppio evento – organizzato in joint da Scuderia Etruria

30 novembre 2022

Dal consiglio regionale il sì al progetto “Ferro-ciclovie della Val d’Orcia”

La commissione Ambiente del consiglio regionale della Toscana, guidata da Lucia De Robertis (Pd), ha provveduto all’approvazione definitiva del progetto di paesaggio (Pdp) “Ferro-ciclovie della Val d’Orcia, dei Colli e delle Crete senesi”, che si propone di creare una rete di percorsi

30 novembre 2022

Sanità e rifiuti, il 2 dicembre possibili disagi per sciopero nazionale

Potrebbero verificarsi disagi nella giornata di venerdì 2 dicembre, a causa dello sciopero generale nazionale dei settori privati e pubblici, proclamato da ADL Varese, CIB Unicobas, Cobas Comitati base scuola, Cobas Sardegna, CUB, SGB, SI COBAS, USB, USI, Unione Sindacale

28 novembre 2022

Lavori pavimentazione stradale, modifiche alla viabilità

Nella giornata di domani, 29 novembre, dalle ore 8 fino al termine dei lavori, verrà istituito un divieto di transito in Via Soccorso Saloni, dall’intersezione con Via Landi all’intersezione con Via Donnoli, nel centro storico di Montalcino, al fine di

28 novembre 2022

Calcio, il Montalcino frena e la vetta si allontana

Pari e rimpianti per il Montalcino, che sabato non è andato oltre l’1-1 in casa contro il Montagnano. Biancoverdi avanti al 60’ con un rigore di Giovanni Bandini, ma raggiunti sei minuti dopo dalla rete di Tarantino. I ragazzi di

6 gennaio 2023

Torrenieri e gli eventi di Natale

Torrenieri si prepara per le iniziative di Natale con le associazioni del paese protagoniste di un calendario che propone eventi e divertimento per tutta la famiglia. Gli appuntamenti dedicati alle feste inizieranno l’8 dicembre con l’apertura del Presepe nella Chiesa

8 dicembre 2022

Torrenieri, al via le feste di Natale

I festeggiamenti per il Natale a Torrenieri inizieranno giovedì 8 dicembre con l’apertura del Presepe alla Chiesa di Santa Maria Maddalena. A seguire “…Sulla strada del Natale” al dancing L’Etoile: un pomeriggio da passare in compagnia e animato da tombola,

4 dicembre 2022

“Il Principe Canarino” a Montalcino

Nell’ambito della rassegna di teatro “Piccoli Astrusi”, domenica 4 dicembre alle ore 17 al Teatro degli Astrusi di Montalcino l’appuntamento è con “Il Principe Canarino”, uno spettacolo tratto dalle “fiabe italiane” di Italo Calvino. Si tratta dell’ultimo appuntamento della rassegna

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy