La Toscana richiede 1,2 milioni all’anno per il rilancio dell’apicoltura

1,2 milioni all’anno, a partire dal 2023 e fino al 2027, per la tutela e il rilancio dell’apicoltura toscana. È la richiesta al Ministero dell’agricoltura presentata dalla Regione Toscana, per voce della vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi, nell’ambito della programmazione della Pac, la Politica agricola comunitaria 2023-2027.

“Per prima cosa – spiega Saccardi – abbiamo disposto il finanziamento immediato delle azioni delle associazioni apistiche relativamente al periodo che va dal 1°agosto scorso alla fine di quest’anno. Si tratta di una misura molto attesa dagli operatori di un settore che per la Toscana rappresenta una ricchezza e che è portatore di una qualità che intendiamo tutelare e sviluppare quanto più possibile. Ci aiutano in questo sforzo sia il sottoprogramma di qualità che i nostri uffici, che voglio ringraziare, hanno predisposto, sia la non irrilevante entità dei finanziamenti su cui potremmo contare e che, ne sono certa, i circa 2300 nostri piccoli e medi apicoltori che commercializzano la loro produzione, sapranno far fruttare al meglio”.

Tra gli obiettivi del programma predisposto dalla Regione figurano quelli di accrescere la redditività delle aziende apistiche; promuovere l’orientamento al mercato delle aziende; promuovere i processi di integrazione e aggregazione delle imprese e dell’offerta; favorire la tutela e valorizzazione della biodiversità animale e vegetale e della biodiversità naturale; sostenere e sviluppare l’agricoltura nelle aree con vincoli naturali; creare e sostenere l’occupazione e l’inclusione sociale nelle aree rurali; promuovere la conoscenza dei consumatori.

“Crediamo che le nostre aziende – conclude la vicepresidente – debbano e possano dedicare maggiore attenzione alla ricerca, all’utilizzo delle migliori tecnologie e alla digitalizzazione. Ma tra i nostri obiettivi fondamentali rispetto al quale i nostri operatori ci forniscono un contributo decisivo, c’è anche quello di non perdere biodiversità, preservando al tempo stesso gli habitat e i paesaggi. Insomma il settore apistico è parte fondante e fondamentale della filiera toscana della qualità e merita tutta nostra attenzione e che ci preoccuperemo abbiano un sempre migliore accesso a tutte le informazioni in grado di aggiornare conduzione e metodi in uso nei loro allevamenti”.

Per altre informazioni sull’apicoltura in Toscana è possibile collegarsi alla pagina dedicata sul sito della Regione, cioè a https://www.regione.toscana.it/7107

Focus: i numeri e le caratteristiche dell’apicoltura toscana

La maggior parte degli apicoltori toscani (4.742) produce per l’autoconsumo, mentre circa 2.300 (2.294) si dedica anche alla commercializzazione del miele.

Gli apicoltori stanziali sono 5.145, mentre coloro che si dedicano anche al nomadismo sono 2.206.

La specie largamente prevalente è l’apis mellifera ligustica, allevata da 6.676 apicoltori, seguita a grandissima distanza dalla carnica con 26 dalla siciliana con 2 e da altre specie con 284.

La densità di apiari per chilometro quadrato in Toscana si attesta su 0,7, con una ripartizione abbastanza omogenea nelle tre macroaree corrispondenti ai territori della Aziende sanitarie: la sud est con 5.982 apiari, la nord ovest con 5.675 e la centro con 4.513.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

2 dicembre 2022

Cassia, entro giugno il progetto esecutivo dello svincolo di Monsindoli

Entro giugno 2023 è atteso il progetto esecutivo di una delle più celebri opere incompiute della provincia di Siena, lo svincolo di Monsindoli, a Monteroni d’Arbia, che metterebbe in contatto la Cassia con la Siena-Grosseto, portando grossi benefici a chi

2 dicembre 2022

Ultime ore per l’iscrizione al Rally del Brunello

Ci sarà tempo fino alla mezzanotte di oggi 2 dicembre per aderire al Rally del Brunello, appuntamento conclusivo del Campionato Italiano Rally Terra Storico e del Campionato Italiano Rally Terra. Il doppio evento – organizzato in joint da Scuderia Etruria

30 novembre 2022

Dal consiglio regionale il sì al progetto “Ferro-ciclovie della Val d’Orcia”

La commissione Ambiente del consiglio regionale della Toscana, guidata da Lucia De Robertis (Pd), ha provveduto all’approvazione definitiva del progetto di paesaggio (Pdp) “Ferro-ciclovie della Val d’Orcia, dei Colli e delle Crete senesi”, che si propone di creare una rete di percorsi

30 novembre 2022

Sanità e rifiuti, il 2 dicembre possibili disagi per sciopero nazionale

Potrebbero verificarsi disagi nella giornata di venerdì 2 dicembre, a causa dello sciopero generale nazionale dei settori privati e pubblici, proclamato da ADL Varese, CIB Unicobas, Cobas Comitati base scuola, Cobas Sardegna, CUB, SGB, SI COBAS, USB, USI, Unione Sindacale

28 novembre 2022

Lavori pavimentazione stradale, modifiche alla viabilità

Nella giornata di domani, 29 novembre, dalle ore 8 fino al termine dei lavori, verrà istituito un divieto di transito in Via Soccorso Saloni, dall’intersezione con Via Landi all’intersezione con Via Donnoli, nel centro storico di Montalcino, al fine di

28 novembre 2022

Calcio, il Montalcino frena e la vetta si allontana

Pari e rimpianti per il Montalcino, che sabato non è andato oltre l’1-1 in casa contro il Montagnano. Biancoverdi avanti al 60’ con un rigore di Giovanni Bandini, ma raggiunti sei minuti dopo dalla rete di Tarantino. I ragazzi di

6 gennaio 2023

Torrenieri e gli eventi di Natale

Torrenieri si prepara per le iniziative di Natale con le associazioni del paese protagoniste di un calendario che propone eventi e divertimento per tutta la famiglia. Gli appuntamenti dedicati alle feste inizieranno l’8 dicembre con l’apertura del Presepe nella Chiesa

8 dicembre 2022

Torrenieri, al via le feste di Natale

I festeggiamenti per il Natale a Torrenieri inizieranno giovedì 8 dicembre con l’apertura del Presepe alla Chiesa di Santa Maria Maddalena. A seguire “…Sulla strada del Natale” al dancing L’Etoile: un pomeriggio da passare in compagnia e animato da tombola,

4 dicembre 2022

“Il Principe Canarino” a Montalcino

Nell’ambito della rassegna di teatro “Piccoli Astrusi”, domenica 4 dicembre alle ore 17 al Teatro degli Astrusi di Montalcino l’appuntamento è con “Il Principe Canarino”, uno spettacolo tratto dalle “fiabe italiane” di Italo Calvino. Si tratta dell’ultimo appuntamento della rassegna

©2011-2021 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy