Investimenti in Italia, Brunello denominazione leader

La Val d’Orcia nei luoghi da visitare di Wine EnthusiastIl Brunello è la denominazione capace di attirare il maggior numero d’investimenti in Italia. A rivelarlo le stime, riportate da WineNews, di Cbre, leader mondiale nella consulenza e negli investimenti in commercial real estate, comunicate nel “Forum Wine Monitor” n. 9, da Stefano Baldi, associate director Agribusiness Investment Properties. Nel periodo 2016-2022 il 16,1% delle transazioni è passato dal territorio di Montalcino, seguito da Barolo (8,4%), Prosecco (7,7%), Etna (7,1%), Chianti Classico (6,5%), Bolgheri (5,8%), Amarone della Valpolicella (5,2%) e Barbera d’Asti (4,5%). La Toscana è la prima regione e raccoglie quasi quattro operazioni su dieci (38%), precedendo Piemonte (19%), Veneto (11%), Sicilia (8%), essenzialmente Etna, Lombardia (7%) e Friuli Venezia Giulia (5%). Gran parte delle transazioni sono sotto i 5 milioni di euro, ma rappresentano una quota limitata dei valori scambiati, e il valore medio delle transazioni raggiunge comunque i 18 milioni di euro. Il 3% delle transazioni ha superato i 100 milioni di euro, e rappresentano il 35% del totale, il 12% si è attestata tra i 20 e i 100 milioni di euro (35%), il 30% tra i 5 ed i 20 milioni di euro (25%) ed il 55% sotto i 5 milioni di euro (5%).

Il settore vino, e più in generale quello dell’agroalimentare, si scopre sempre più attrattivo, tanto che, in 15 anni (2005-2020), il numero di fondi che hanno effettuato investimenti in ambito agroalimentare sono cresciuti di 15 volte, guidati da 4 trend precisi: fondamentali economico-finanziari delle aziende solidi, crescita della domanda, sostenibilità e nicchie di forte crescita e sussidi al settore. Nel solo settore vitivinicolo, nel 2021, siamo arrivati a 8 miliardi di dollari di operazioni, dall’Oregon all’Australia, dalla Francia all’Italia: un vero e proprio boom, se si considerano gli 1,8 miliardi di dollari del 2021.

A spingere gli investimenti, sono state le opportunità palesatesi nei mercati emergenti, la crescente segmentazione della consumer base e la necessità di diversificare di gestire prodotti, canali e mercati, mentre a frenare le possibilità di una crescita ancora più rapida ci sono inflazione, incremento dei tassi, recessione e consumi fermi in molti mercati. Tra il 2016 e il 2022, l’analisi Cbre ha registrato 147 transazioni superiori ad 1 milione di euro, o realizzate da operatori di rilievo nazionale o internazionale, per 2,1 miliardi di euro transati e una superficie interessata di 12.700 ettari. La variazione del valore delle transazioni tra i filari italiani, tra il 2019 ed il 2021, è stata del +119%: è passata da 226 a 496 milioni di euro, e da 14 a 23 transazioni totali.

Il risultato di questa attività di Mergers & Acquisitions è un processo di consolidamento del settore vino che si evidenzia chiaramente nelle performance delle prime 10 imprese: nel 2011 il fatturato aggregato delle top 10 del vino arrivava a 1,7 miliardi di euro, pari al 17% di tutto il fatturato del vino italiano, mentre nel 2021 il totale ha raggiunto i 3,2 miliardi di euro, ossia il 27% del totale vino (+88%). Ed una dinamica simile si osserva anche nei fatturati dell’export: le prime 10 aziende del vino italiane sommavano 1,1 miliardi di euro nel 2011 (25%), diventati 2,3 nel 2021 (32%), pari ad una crescita del 109%.

In Italia le operazioni si possono dividere in cinque tipologie diverse: acquisizione di vigneti in zone top, acquisizione di trophy assets, acquisizione di quote di imprese imbottigliatrici, separazione propco/opco e acquisizione di cantine ad elevata redditività. C’è chi investe sulla parte operativa e chi su cantine ad elevata redditività, al di là della collocazione geografica e del valore del brand, specie tra gli investitori finanziari. L’acquisizione di azienda risulta di gran lunga la formula più diffusa, sia per numero di operazioni che per valori complessivi. Il 90% delle acquisizioni è operata da investitori italiani, mentre Usa e Francia sono i principali Paesi di provenienza degli acquirenti stranieri, ed il 16% sono investitori finanziari che arrivano da altri settori produttivi.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

3 febbraio 2023

Irregolarità in un cantiere forestale a Montalcino, stop all’attività

In un cantiere forestale a Montalcino i carabinieri della stazione locale hanno accertato la presenza di operai forestali non in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali. I militari hanno emesso un provvedimento di sospensione

3 febbraio 2023

Liceo Lambruschini, al via il corso di orientamento universitario

Al via il primo percorso di orientamento universitario al Lambruschini. Tra febbraio e marzo gli studenti delle classi V del liceo linguistico di Montalcino e dell’Istituto Superiore Sallustio Bandini di Siena (di cui il Lambruschini è sezione associata dal 2015)

1 febbraio 2023

Montalcino, 62 famiglie beneficeranno del “Pacchetto Scuola”

Sono 62 le famiglie che beneficeranno a Montalcino del “Pacchetto Scuola”, l’incentivo economico per aiutare a sostenere le spese per l’anno scolastico 2022/2023 (libri, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studentesse e studenti appartenenti a nuclei familiari in condizioni

1 febbraio 2023

Grave incidente sul lavoro a San Giovanni d’Asso

Grave incidente sul lavoro ieri pomeriggio a San Giovanni d’Asso. Un uomo di 57 anni è scivolato venendo colpito dall’attrezzo con cui stava tagliando una tavola, che gli ha reciso l’arto. L’intervento del 118 è scattato alle 15.54. L’uomo è

30 gennaio 2023

Calcio, importanti vittorie per Montalcino e Torrenieri

Tre punti pesanti. Nel campionato di calcio di Promozione (girone D) il Montalcino batte per 1-0 il Lornano Badesse (gol di testa firmato da Trotta allo scadere) e scavalca proprio gli ospiti (che hanno però una partita in meno) conquistando

27 gennaio 2023

L’impegno del Consorzio del Brunello per lo sviluppo territoriale

Il Consorzio del Brunello, in sinergia con gli altri consorzi di tutela toscani, la Fondazione Qualivita e Banca Mps, si impegna a realizzare progetti e iniziative di sviluppo territoriale, in particolare sui temi della sostenibilità ambientale e il turismo enogastronomico.

15 aprile 2023

Concorso letterario Torrenieri

Un’iniziativa dedicata agli amanti della scrittura e un’occasione per mettersi alla prova. La Pro Loco Torrenieri organizza la terza edizione del proprio concorso letterario. La partecipazione è gratuita, fino al prossimo 15 aprile si potranno inviare gli elaborati. Racconto breve,

18 febbraio 2023

Panzerottata

Il 18 febbraio il centro parrocchiale Chelucci di Montalcino organizza la “Panzerottata”, con panzerotti pugliesi e musica. Per le prenotazioni rivolgersi a Giovanni entro il 16 febbraio o contattare Elisabetta al 349 592 8857.

10 febbraio 2023

Laboratorio di Carnevale

Martedì 10 febbraio a Montalcino si accende il Carnevale nel Quartiere Ruga (ore 16.30) con il “Laboratorio con i bambini: Costolone”. Si tratta del primo dei quattro appuntamenti di Carnevale in programma a febbraio.

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy