La cena performativa a Montalcino

Data:
28 luglio 2017
Locale:
OCRA Officina Creativa dell'Abitare
Telefono:
0577 847065
Indirizzo:
Via Boldrini 4, Montalcino, Italia

Venerdì 28 luglio, ore 20, presso OCRA, Officina Creativa dell’Abitare a Montalcino, appuntamento con la lezione a cena nel chiostro a cura di Marta Coccoluto e Denise Bresciani. La cena performativa guiderà i commensali verso l’esplorazione di alimenti che fanno riferimento al fenomeno legato alla migrazione delle culture di ieri e di oggi, nel desiderio di provocarne l’incontro ed la loro ibridazione. Un percorso, allestito all’interno del chiostro, permetterà di partecipare attivamente a rituali culinari che valorizzano l’atto di mangiare in una nuova dimensione identitaria: quella che crediamo rappresenti la necessità e la ricchezza dello scambio culturale nel nostro tempo presente. Un’esperienza da vivere e condividere come atto culturale e strumento di crescita individuale e collettiva.

“Nel mondo antico, il consumo dei cibi non era legato solamente al soddisfacimento di una necessità fisiologica connessa al nutrimento: l’atto di mangiare, così come quello di bere, implicavano significati molto più ampi, che riguardavano non solo la tradizione alimentare propria di un popolo e i suoi processi di progressiva acculturazione attraverso l’introduzione di nuovi cibi, ma anche la connessione con il divino, il rispetto del mos maiorum, ovvero il costume degli antenati, e dei ruoli sociali e anche la definizione e la difesa della propria cultura nel confronto con l’altro. Secondo Plinio, a esempio, il sale era necessario all’esistenza stessa poiché la conoscenza e l’uso del sale distinguevano l’uomo civilizzato, capace di vivere una vita pienamente umana, dal barbaro rozzo e privo di cultura, la cui unica necessità era placare la fame, senza gusto né voluttà. Il consumo di vino era legato alla sfera del sacro, attraverso la perdita dei freni inibitori che dà il berne. Era il modo per entrare in contatto con Dioniso, dio dell’ebbrezza e del bere, il dio dell’esaltazione entusiastica, motivo per cui la bevanda, così cara agli eserciti che ne bevevano di pessima qualità e così indispensabile per la mensa dei ricchi che prediligevano tra gli altri il Falerno e il Massico, era rigorosamente vietata alle donne, che potevano essere punite anche con la morte per un’eventuale trasgressione. Gli eserciti romani che conquistarono il Mediterraneo, conservando strenuamente le proprie abitudini alimentari all’interno delle legioni in marcia così come degli accampamenti stabili, tanto da portarsi dietro animali da macello e da allevamento, importarono nei territori conquistati una nuova cultura alimentare, che tuttavia ben presto incluse le specialità e le tipicità locali per poi diffonderle con capillarità ed efficienza quasi incredibili. E così, a esempio, le ostriche arrivavano senza difficoltà sulla mensa degli ufficiali accampati sul Vallo di Adriano, così come gli sgombri del Mediterraneo nell’inespugnabile Masada.” (Marta Coccoluto - Denise Bresciani)

Costo € 35 (€ 25 per i soci SPdA), prenotazioni entro il 26 Luglio - tel. 0577 847065
ocra@scuolapermanenteabitare.org L’evento fa parte del programma della SPdA Summer School Il Mestiere dell’Architetto che si svolgerà dal 23 al 30 luglio 2017 a OCRA Montalcino.






sereno con veli Montalcino
Temperatura ore 6: 9°
Precipitazioni (mm): 0

dati a cura di 3BMeteo

17 gennaio 2018

L’impatto dell’anidride solforosa sulla qualità dei vini

L’impatto della anidride solforosa sulla qualità dei vini è molto più profondo di quello che si pensava fino ad oggi e può portare ad una “enologia di precisione”. Lo rivelano i risultati di una ricerca condotta da un team di

17 gennaio 2018

Elezioni politiche del 4 marzo, come votare dall’estero

Come stabilito dalle modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero per le elezioni politiche e per i referendum (legge 2015), gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo

17 gennaio 2018

Osticcio, scatta il divieto di transito per caduta alberi

Pericolo di caduta alberi a Montalcino. Il forte vento di questi giorni ha creato una situazione di allerta in un terreno adiacente a Via Osticcio. La segnalazione è partita dall’Ufficio Tecnico comunale, che ha poi effettuato un sopralluogo sul posto

16 gennaio 2018

Galleria La Linea di Montalcino a Setup Artfair a Bologna

Buone notizie in arrivo per la Galleria La Linea di Montalcino che comunica la propria partecipazione all’edizione 2018 di Setup Artfair a Bologna nella nuova prestigiosa sede di Palazzo Pallavicini dal 1° febbraio al 4 febbraio 2018, presentando un Solo

15 gennaio 2018

Italiano dell’anno, 3° posto al vincitore del premio Casato Prime Donne

Per il secondo anno di fila italiani.coop, lo strumento di ricerca e analisi della Coop nato per raccontare i cambiamenti che contraddistinguono la vita quotidiana degli italiani, ha promosso un sondaggio, in collaborazione con Ansa e realizzato da Nomisma, dove

15 gennaio 2018

Divieto di transito in Via del Mistero per lavori di scarico

In Via del Mistero, a Montalcino, un’impresa edile sta effettuando dei lavori in un cantiere a causa dello smantellamento di un pezzo di muro di contenimento, e ha la necessità di effettuare lo scarico di materiale pesante con l’ausilio di

29 gennaio 2018

“Pettegola” limited edition da Banfi

Quando l’arte incontra il vino cosa può nascere di interessante? Una “Pettegola” limited edition, ad esempio. Lunedì 29 gennaio alle ore 11 al Castello di Poggio alle Mura, Banfi presenterà la nuova bottiglia per l’anno 2018 in edizione limitata e

20 gennaio 2018

Pinci per tutti i gusti nella Ruga

In attesa dell’inaugurazione della nuova sede non si fermano gli eventi nel Quartiere Ruga. Una buona occasione per farsi un’appetitosa scorpacciata è la cena in programma per sabato 20 gennaio alle ore 20 quando tornerà con la decima edizione la

20 gennaio 2018

Cena in sede del Borghetto

Sabato 20 gennaio, alle ore 20.15, il Borghetto organizza una cena in sede offerta dalla Società Panfilo dell’Oca e dal Quartiere a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione della scorsa edizione della Sagra del Tordo. Confermare la presenza: