Cittadinanza onoraria a James Suckling

James Suckling riceverà la cittadinanza onoraria di MontalcinoJames Suckling, uno dei critici enologici più autorevoli al mondo, riceverà la cittadinanza onoraria di Montalcino. Oggi il Consiglio Comunale delibera la concessione dell’onorificenza, che avverrà durante una seduta aperta al pubblico, probabilmente il 20 gennaio, prima della partenza per “Benvenuto Brunello Usa”. La cittadinanza onoraria può essere proposta dal Consiglio Comunale, da (almeno) il 15% della popolazione o dal sindaco in persona, come in questo caso. “È un’idea che porto avanti da 2-3 anni - spiega Silvio Franceschelli - una scelta condivisa anche col Consorzio. Nasce da un’analisi generale, sul come Montalcino è diventata quello che è oggi. Ci sono figure in vari settori che con costanza nel tempo hanno diffuso i valori della città. C’è stato un forte movimento di comunicazione, e tra queste persone all’estero figura anche Suckling. L’ho conosciuto a Siena a metà anni ‘90, è una persona intelligente, che sa mantenere equidistanza nei rapporti. È dal 1985 che Suckling divulga il nome di Montalcino nel mondo, non è una cosa estemporanea. È sempre stato legato al nostro territorio. Naturalmente siamo aperti a valutare altre proposte”.

James Suckling ha sempre dimostrato una passione per la Toscana e per Montalcino in particolare. Nel 2002, in un’intervista a WineNews, confessò il suo amore per il Brunello, che “non ha eguali nel mondo e segna il primato del Sangiovese”. Una cosa però non è da trascurare: Suckling ha dato il suo apporto in quanto corrispondente per venticinque anni di Wine Spectator, quindi è soprattutto la testata, più che il singolo personaggio, ad aver tracciato nuove strade per il Brunello. E poi sono tante le figure che hanno contribuito a dare lustro a Montalcino e meriterebbero un riconoscimento dello stesso tipo: altri giornalisti ed esperti del settore, per esempio, ma anche le numerose aziende che hanno deciso nel corso degli anni di investire e credere nel territorio. Suckling è comunque una personalità rispettabile e autorevole e, forse non tutti lo sapranno, è stato il primo a riportare, nel marzo 2008, la notizia di quello che sarebbe diventato lo scandalo ribattezzato “Brunellopoli” o “Brunellogate”.

Non è la prima volta, comunque, che Montalcino concede la cittadinanza onoraria. La prima persona a riceverla è stata Rita Levi Montalcini, nel 1992, con una solenne cerimonia al Teatro degli Astrusi, perché, come spiegò il sindaco di allora, Mauro Guerrini, “il suo cognome derivava dal fatto che alcuni suoi avi, in epoca ormai lontanissima, vissero, per un periodo di tempo, proprio nella città del Brunello”. Nel 2013 il Comune decise, su proposta della Montalcinonews, di concedere la cittadinanza a sessanta bambini che, anche se nati nel Belpaese, non erano considerati “italiani” perché figli di extracomunitari. Nel 2014 è stata la volta dell’Arma dei Carabinieri, nell’anno del Bicentenario della propria Fondazione, avvenuta il 13 luglio 1814 a Torino. Infine, nel 2015, il riconoscimento a Michele De Zio, medico cardiologo ed allora responsabile dell’Ospedale di Comunità di Montalcino.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

21 giugno 2024

Il Brunello Riserva 2018 di Carpineto tra i “Best in Show” di Decanter

Il Brunello di Montalcino Riserva 2018 di Carpineto è tra i 6 “Best in Show” italiani ai “Decanter Wine Awards” 2024, ovvero il meglio del vino prodotto in Italia secondo la più prestigiosa competizione vinicola del Regno Unito e tra

20 giugno 2024

“Scrittori a Km0”, a Torrenieri si promuovono gli autori locali

Si chiama “Scrittori a Km0” la serie di incontri per promuovere autrici e autori locali pensata da Biblioteca Arci e Pro Loco di Torrenieri. Il progetto, ispirato al concetto di “Km 0” che solitamente è applicato ad altri settori, mira

19 giugno 2024

I vincitori della prima edizione del Red Line Festival

“Suppressed” miglior lungometraggio, “Our Males and Females” miglior cortometraggio e “A Golden Life” miglior documentario. Sono i vincitori della prima edizione del “Red Line”, il festival internazionale del cinema organizzato a Montalcino dall’associazione Iniziative di Solidarietà e Office Number Four,

18 giugno 2024

Passeggiata di luna piena e presentazione libro a Castelnuovo

Doppio evento del Circolo Arci di Castelnuovo dell’Abate. Il 22 giugno “passeggiata di luna piena”, 9 km con partenza dal paese (ore 20.30, preceduta da un’apericena dalle ore 19) e arrivo alla Tenuta di Sesta, con visita alla Pieve di

17 giugno 2024

Nomadi & tartufo a San Giovanni d’Asso

Messo in archivio il Mojito Fest con un bel successo di pubblico, a San Giovanni d’Asso si riparte subito con un nuovo evento. In onore della ricorrenza del Patrono, nell’ambito del “Festival dell’Orto 2024”, sabato 22 giugno dalle ore 20

14 giugno 2024

Campi estivi comunali in pineta, aperte le iscrizioni

Sono aperte le iscrizioni ai campi estivi comunali di Montalcino 2024, che si svolgeranno nella Pineta Osticcio dal 5 al 31 agosto, dal lunedì al venerdì con due fasce orarie disponibili: 8-12 e 8-16, e sono rivolti a bambini e

12 luglio 2024

“La Fortezza che balla”

Una prima parte di musica italiana, con pezzi iconici di Battisti, Zucchero, Vasco, De Andrè, Dalla e Battiato, e una seconda parte con i grandi internazionali degli anni Settanta, dai Pink Floyd agli AC/DC, dai Rolling Stones a David Bowie,

23 giugno 2024

“Non sono ammesse scorciatoie”

Nuovo evento del Circolo Arci di Castelnuovo dell’Abate. Il 23 giugno presentazione del libro “Non sono ammesse scorciatoie” di Raffaella Guidi Federzoni, alla presenza dell’autrice (ore 19, con aperitivo. Iniziativa riservata ai soci).

22 giugno 2024

Nomadi & tartufo

Messo in archivio il Mojito Fest con un bel successo di pubblico, a San Giovanni d’Asso si riparte subito con un nuovo evento. In onore della ricorrenza del Patrono, nell’ambito del “Festival dell’Orto 2024”, sabato 22 giugno dalle ore 20

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy