Il piano per rilanciare il Presidio Polifunzionale

Ospedale MontalcinoDopo anni di declino e abbandono, che hanno visto ridursi la quantità dei servizi offerti alla popolazione, il Presidio Polifunzionale Casa della Salute di Montalcino è pronto a invertire la tendenza. A riferirlo è l’amministrazione comunale, con una delibera del 19 giugno dove si evidenzia “la volontà di rendere più operativa la struttura per garantire un adeguato livello dei servizi, considerando il forte flusso turistico, di lavoratori e le difficoltà di un consistente numero di anziani con problematicità nel recarsi negli altri centri sanitari, situati ad una rilevante distanza”.

Nella delibera, approvata all’unanimità, il Comune si impegna a predisporre un incontro con l’Assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi e con l’Azienda Sanitaria Locale e a realizzare e calendarizzare un piano di interventi classificati in base all’urgenza.

Tre i progetti in ballo: l’emergenza-urgenza, che prevede tra le altre cose l’utilizzo dei campi sportivi per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso e uno spazio dove accogliere e assistere gli utenti che accedono al Punto di Primo Soccorso; la riorganizzazione delle prestazioni e degli spazi interni al presidio, con l’apertura di camere per pazienti terminali, un impianto di climatizzazione ambientale e la riattivazione del blocco operatorio per la Chirurgia Ambulatoriale in Day Surgery; le manutenzioni ordinarie e straordinarie, come la ritinteggiatura della sala mortuaria e della sala di aspetto e la sistemazione delle aree verdi (in collaborazione con l’Istituto Professionale Agrario di Montalcino e Sei Toscana) e il recupero della Chiesa di San Francesco e del Chiostro adiacente, da dedicare ad attività socio-culturali come un auditorium, una sala mostre o un’aula magna per le scuole superiori, partendo dal finanziamento del CIPE di 690.000 euro.

L’importanza del Presidio per i suoi cittadini e per tutto il territorio è rimarcata anche dall’interessamento e dalla sensibilità di enti benefici ed associazioni volontarie, come la Fondazione Territoriale del Brunello e la Misericordia di Montalcino.

Focus: gli interventi richiesti dalla delibera del Consiglio Comunale

1 - Emergenza Urgenza

- l’attivazione con accordo di programma tra il Comune di Montalcino e l’Azienda Sanitaria circa l’utilizzabilità dei “Campi Sportivi” per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso;
- l’individuazione di uno spazio fisico dove poter accogliere ed assistere gli utenti che accedono al “Punto di Primo Soccorso”, da strutturare nelle procedure e nell’assistenza e da potenziare anche con sistemi avanzati di diagnostica a distanza che permettano la comunicazione in tempo reale attraverso un modulo Life/Pack dei tracciati ECG direttamente al reparto di cardiologia aziendale di Nottola (oppure altra struttura da convenzionare) per una rapida e accurata refertazione;
- un incontro con i medici di famiglia e pediatri operanti nella Casa della Salute e concordata disponibilità per rispondere alle richieste non gravi (patologie non gravi/codici bianchi) risolvibili senza ricorso immediato ai Pronto Soccorso Ospedalieri o ad esami strumentali avanzati o a ricovero che provengono dal punto di primo soccorso;
- un protocollo di collaborazione al fine di rendere operativa la gestione del Punto di primo soccorso da parte dei medici di famiglia ed un protocollo di collaborazione con gli specialisti presenti e operanti nella struttura per eventuali consulenze a supporto delle attività del medico di famiglia attivato dalla centrale 118 e impegnato al Punto di Primo Soccorso;
- a seguito della collocazione DAE sul territorio comunale, organizzare dei corsi di formazione finalizzati all’impiego dei defibrillatori semiautomatici esterni, organizzati ad opera di soggetti/Enti abilitati e dal Centro di Formazione del Dipartimento di Emergenza-Urgenza Ausl Toscana Sud Est, i Moduli di formazione BLS/BLS-D previsti per studenti delle scuole secondarie e per tutti i docenti di Scienze Motorie e Sportive delle Scuole Medie di Montalcino.

2 - Riorganizzazione degli spazi e delle prestazioni interni al Presidio

- l’apertura di 2-4 camere singole per “hospice” con l’obiettivo di prendersi cura dei pazienti terminali o affetti da patologia cronica evolutiva per i quali i trattamenti specifici non sono più indicati e prossimi alla fine della vita o di eventi gravemente traumatologici;
- il riposizionamento della degenza per la fisioterapia in spazi autonomi che non siano in commistione con l’ospedale di comunità;
- l’installazione di un impianto di climatizzazione ambientale da realizzarsi anche col contributo dell’Amministrazione Comunale ed Enti terzi;
- la riattivazione del blocco operatorio mediante il ri-accreditamento regionale dello stesso, per la Chirurgia Ambulatoriale in Day Surgery;
- mantenimento e potenziamento delle prestazioni che ultimamente hanno subito una riduzione.

3 - Manutenzioni ordinarie e straordinarie

- la stipula di una convezione tra l’azienda sanitaria, il Comune di Montalcino e l’Istituto Professionale Agrario di Montalcino per la manutenzione ordinaria delle aree verdi all’interno della Casa della Salute e Sei Toscana per la parte raccolta e spazzamento;
- la ritinteggiatura della sala mortuaria e della sala di aspetto, adeguandola anche in termini di arredo, e la risistemazione dell’area adiacente, con manutenzione ed implementazione del decoro, anche mediante apposita convenzione col Comune di Montalcino, l’Istituto Professionale Agrario di Montalcino e Sei Toscana per la parte raccolta e spazzamento;
- recupero della Chiesa di San Francesco e del Chiostro adiacente; partendo dal finanziamento del CIPE di 690.000 euro, redigere il progetto esecutivo ed una volta determinati i costi per l’intero recupero infrastrutturale dell’immobile e del chiostro adiacente stipulare un accordo di programma tra la proprietà (Azienda sanitaria), la Regione Toscana ed il Comune di Montalcino per il finanziamento della parte residua e la valorizzazione del bene per finalità socio/culturali (auditorium, sala mostre ed eventi culturali, aula magna scuola superiori etc.).

Un pensiero su “Il piano per rilanciare il Presidio Polifunzionale

  1. Pingback: Quasi 700mila euro per la ex chiesa di San Francesco | Montalcino News

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

19 novembre 2018

Da Hautvillers a Montalcino: e il gemellaggio continua

Dalla culla dello champagne a quella del Sangiovese. Una delegazione del comune francese di Hautvillers, gemellato con l’ex Comune di San Giovanni d’Asso e quindi oggi con quello unico di Montalcino, ha fatto visita al nostro territorio, facendo tappa a

19 novembre 2018

Calcio, il Montalcino torna a vincere. Ottimo pari per il Torrenieri

Una vittoria che ci voleva. Il Montalcino vince il derby, giocato in casa, contro il Chiusi e si rilancia in classifica. 2-1 il punteggio finale con una doppietta siglata da Bandini. Tutte nella ripresa le reti, con i biancoverdi bravi

16 novembre 2018

Il giuramento di Franceschelli da presidente della Provincia

Il 19 novembre (ore 15), nella Sala del Consiglio della Provincia di Siena (Piazza Duomo, Siena), il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli effettuerà il giuramento durante il primo consiglio provinciale da presidente della Provincia. All’ordine del giorno anche la convalida

16 novembre 2018

Montalcino, la Lega distribuisce gli spray al peperoncino

Questo weekend la Lega si riunirà in 12 piazze della Provincia di Siena per il tesseramento ed il lancio della campagna #ledonnenonsitoccano, iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne durante la quale verranno distribuiti degli spray al peperoncino alle

14 novembre 2018

I nuovi orari di apertura degli uffici comunali

Il 1 dicembre 2018 entreranno in vigore i nuovi orari di apertura al pubblico degli uffici comunali di Montalcino. La nuova tabella degli orari è consultabile qui.

13 novembre 2018

Tempo di assemblee nei Quartieri di Montalcino

Tempo di assemblee nei quattro Quartieri di Montalcino per fare il punto della situazione dopo la Sagra del Tordo. Giovedì 15 novembre alle ore 21 le riunioni saranno nella Ruga e nel Borghetto. Mercoledì 14 novembre (ore 21.15) l’appuntamento sarà

25 novembre 2018

A pranzo con l’Auser

Ritorna “Domenica a pranzo con l’Auser”, evento che l’Auser Montalcino organizza negli spazi di Ocra. L’appuntamento è per il 25 novembre (ore 13). Per le prenotazioni (entro venerdì 23 novembre) rivolgersi a Lola (342 8044432) o Anna (338 2320339).

24 novembre 2018

“Tacabanda” agli Astrusi

Si alza il sipario al Teatro degli Astrusi con il primo spettacolo della stagione teatrale di Montalcino, “Tacabanda”. Il 24 novembre (ore 21.15, biglietti disponibili qui) torna, a tre anni dal suo debutto all’Astrusi Off, magistralmente interpretato da Gianni Poliziani,

24 novembre 2018

Serata laotiana all’Arci

Sabato 24 novembre, nella Sala Arci di Via Ricasoli a Montalcino, Soukanya, Chianty e Andrea animeranno la serata laotiana aperta a tutti i cittadini. Dalle ore 19.30 si parte con il buffet di prodotti tipici laotiani, e poi balletti, passerelle