Chiudono le poste nelle frazioni di Montalcino

L'ufficio di Montalcinio delle Poste ItalianeTutti a casa ma dalle frazioni per andare alle Poste bisognerà recarsi a Montalcino. Una situazione temporanea, legata ovviamente all’emergenza Coronavirus, che accomuna tanti piccoli paesi italiani dopo la razionalizzazione delle aperture degli sportelli e la rimodulazione degli orari.  Da lunedì lufficio postale di Montalcino sarà aperto tre volte alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) e soltanto la mattina. Una decisione, quella della ulteriore razionalizzazione degli uffici postali su scala nazionale, presa, spiega Poste Italiane, per “salvaguardare la salute dei lavoratori e della clientela”.

Non entriamo nei giudizi ma guardiamo adesso la situazione per Montalcino: il rischio ora è che possano crearsi ammassamenti di gente in certi giorni specifici. E soprattutto crea un disagio per quegli anziani che dalle frazioni si devono spostare a Montalcino per (soprattutto) ritirare la pensione o pagare le bollette. Non è un problema da poco. Ma anche in questa situazione, come per la questione della spesa, bisognerà fare di necessità virtù: e quindi andare alla posta solo per motivi strettamente necessari, magari prelevare qualche soldo in più per non ritornarci il giorno dopo, pianificare le operazioni. In un concetto, cambiare le abitudini. Di nuovo. Così è, sarà complicato, ma bisogna farsene una ragione: questi sono i giorni della responsabilità. “La decisione è stata presa da un ente privato - dice il vicesindaco Angelo Braconi - è vero però che ci piacerebbe, per certe situazioni, che il servizio fosse svolto in maniera continuativa anche nelle frazioni, penso ad esempio alla riscossione delle pensioni o al pagamento delle bollette. Richiediamo, a questo punto, una valutazione da parte dei cittadini nell’individuare quelli che sono i beni primari e a recarsi alla posta solo per quelli”.

Un pensiero su “Chiudono le poste nelle frazioni di Montalcino

  1. Questa è una delle conseguenze che si pagano ad avere fatto la fusione… San Giovanni è frazione, anche se sede di Municipio e quindi si chiude. Se rimaneva il comune questo non succedeva. Domanda…come faranno i tanti pensionati a riscuotere la pensione e pagare le bollette? Ai più arguti la soluzione…. Pori a noi… Pian piano, anche finita l’emergenza chiuderanno tutto… Anche a San Giovanni….bella chiappa…

Rispondi a Carlo Annulla risposta

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

4 agosto 2020

Civitella Paganico, brucia il bosco: fiamme visibili da Montalcino

Un maxi incendio boschivo si è scatenato questa mattina in località Tenuta di Bagnolo, nel Comune di Civitella Paganico, a non molti chilometri di distanza da Montalcino. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 12 rapidamente sospinte dal vento.

4 agosto 2020

Il libro sulla storia della Chiesa della Madonna delle Nevi

Un volume dedicato alla Chiesa della Madonna delle Nevi. Lo ha realizzato Giacomo Massoni e sarà presentato domani 5 agosto a Montisi (ore 12,15, Chiesa della Madonna delle Nevi). Si tratta del decimo numero della collana “Ad Loca Mariana” edita

31 luglio 2020

Fondi Covid, nuovi infissi per la scuola media di Montalcino

Nuovi infissi con apertura a vasistas (verso l’interno) per la scuola media di Montalcino, per garantire buona illuminazione e allo stesso tempo il ricambio d’aria. Il costo, di 17.610 euro più Iva, è in gran parte coperto dai contributi statali

29 luglio 2020

Bindocci vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena

Fabrizio Bindocci, presidente del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, è stato eletto vicepresidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena insieme a Filippo Cresti. La massima carica sarà invece ricoperta da Nicola Ciuffi, imprenditore agricolo e allevatore della valdichiana senese, che

24 luglio 2020

Potatura e abbattimento alberi a Montisi e Castelnuovo dell’Abate

Potatura di sette lecci e quattro tigli e abbattimento di un cedro secco a Montisi, abbattimento di due grossi pini e sette tigli in Via delle Scuole a Castelnuovo dell’Abate: sono le operazioni di cui se ne occuperà una ditta

24 luglio 2020

Sei Toscana: “Serve intervento statale sulla Tari per aiutare le attività”

“Aiutiamo le attività commerciali e produttive dei nostri territori che sono state chiuse forzatamente per il lockdown, il Governo impegni risorse per farsi carico di una quota parte del pagamento della Tari”: è l’appello lanciato dal presidente di Sei Toscana,

10 agosto 2020

Argiano e Calici di Stelle

Degustare i pregiati vini di Montalcino nella notte di San Lorenzo, affacciati su una delle piazze più belle del mondo. Succederà il 10 agosto a Siena, in Piazza del Campo, dove Siena Experience Italian Hub in collaborazione con Cuoconté di

8 agosto 2020

Calici di Stelle alla Fattoria dei Barbi

L’8 agosto la Fattoria dei Barbi festeggia “Calidi di Stelle” con una “Notte Bianca sotto le Stelle” all’insegna di una suggestiva cena incantata monocolore (dal dress code al menù, tutto rigorosamente bianco), candele e atmosfera, musica di sottofondo, calici di

5 agosto 2020

Montisi festeggia il patrono

Montisi celebra il patrono, la Madonna delle Nevi. Mercoledì 5 agosto il corteo storico onorerà il patrono del paese alla presenza del vescovo e, alle 12.15, appuntamento alla Chiesa della Madonna delle Nevi per la presentazione del numero 10 della