“Paniere Magico”, progetto premiato e unico

Lo zafferano è una delle eccellenze di MontalcinoC’è un progetto nato nel nostro territorio che si sta contraddistinguendo per qualità e identità. Parliamo del “Paniere Magico”, presentato ormai quattro anni fa, e che riunisce tutte le specialità del distretto agricolo di Montalcino per offrire alle mense scolastiche, prodotti sicuri e locali. Un modo anche per far conoscere, attraverso gusto, sapori e colori, alle nuove generazioni quanto di eccezionale e unico questa terra sa offrire. Un progetto che sta ricevendo apprezzamenti e consensi tanto che Sei Toscana nell’ambito dell’iniziativa “Ambiente in Comune” per due anni consecutivi ha premiato il “Paniere Magico”. Farro, orzo, fagioli, miele, lenticchie, ceci, ricotta, pecorino, zafferano, tartufo, prugne essiccate, cinghiale sono gli alimenti che compongono il menù a km 0, prodotti di filiera corta provenienti dal distretto Rurale di Montalcino che sono particolarmente apprezzati da studenti e genitori. Un’idea che ha visto il coinvolgimento di un nutrizionista e la collaborazione delle aziende della zona. Abbiamo contatto Elena Marini dell’Ufficio Istruzione del Comune di Montalcino che ci ha spiegato come è nato e come sta andando avanti il progetto del “Paniere Magico”.

“L’Amministrazione Comunale di Montalcino - spiega Marini - è da anni impegnata nella valorizzazione di qualità dei prodotti agro-alimentari del proprio territorio, tanto da aver promosso l’approvazione, sin dal 2016, di un accordo economico di programma per la costituzione del distretto rurale tra i Comuni di Montalcino e San Giovanni d’Asso  (oggi riuniti nel medesimo ente: Comune di Montalcino). L’accordo di programma, muovendo dall’analisi del contesto territoriale specifico, evidenziava l’insieme delle ricchezze ed opportunità rappresentate dalla maggior parte delle imprese locali operanti nel settore agro-alimentare; non solo per l’eccellenza della produzione enologica ma anche per l’impegno produttivo di altri comparti di interesse agricolo in grado di garantire al consumatore prodotti di assoluta qualità e prestigio quali le produzioni di olio extra vergine di oliva, quelle del comparto zootecnico e lattiero-caseario, la produzione di miele, cereali, legumi, zafferano ed in generale i prodotti della selvicoltura. Per il cinghiale, infine, viene formalizzato un impegno congiunto tra gestore del servizio e associazioni venatorie del territorio per il prelievo dei capi, il conferimento delle carcasse al mattatoio individuato dal gestore, le procedure medico-veterinarie correlate e la lavorazione ed il confezionamento delle carni”. Dunque “nasce da questa innovativa intuizione il progetto del “Paniere magico”, finalizzato all’inserimento nel menù scolastico di prodotti agro-alimentari di stretta produzione locale (“filiera corta” e “chilometro zero”). L’iniziativa, che è stata oggetto nello scorso anno di periodiche sperimentazioni sul campo onde poterne valutare il reale impatto e la fattibilità operativa, ha ricevuto un ampio consenso tra i piccoli consumatori e le famiglie, confermato anche da una serie di verifiche oggettive promosse dalla commissione mensa sulla valutazione del gradimento e sull’incidenza degli scarti. In special modo, le preparazioni di “risotto allo zafferano” (proposta a cadenza mensile, per l’intero anno scolastico, riservata alle scuole dell’infanzia e primarie) e di “spezzatino di cinghiale” (proposta a cadenza mensile, limitata, in ragione del calendario venatorio, ai soli mesi di novembre, dicembre e gennaio, sempre per le sole scuole dell’infanzia e primarie) hanno evidenziato da parte degli utenti del servizio di ristorazione scolastica un generale e diffuso apprezzamento con una modesta incidenza per la richiamata problematica degli scarti, confermando come dette preparazioni siano state riconosciute dalla platea dei consumatori come piatti assolutamente consueti, familiari e, proprio per questo, graditi”.

 

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

27 gennaio 2021

Il Consorzio del Brunello valuta ulteriori azioni su processo per frode

Nota stampa del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino: “Il 22 gennaio scorso si è concluso il procedimento penale innanzi al Tribunale di Siena che ha visto costituito, assistito dall’avvocato Francesca Piroli del Foro di Siena, il Consorzio del Vino

27 gennaio 2021

Coldiretti ai Comuni: “azzerare Tari per salvare gli agriturismi”

“24.000 agriturismi da salvare in tutta Italia, oltre 1.500 solo nella provincia di Siena: si cominci azzerando la Tari perché anche le strutture agrituristiche da un anno stanno lottando per sopravvivere stretti fra lockdown, misure anti contagio e limiti agli

26 gennaio 2021

Intervento di restauro per il gonfalone di San Giovanni d’Asso

Intervento di restauro per il vecchio gonfalone dell’estinto Comune di San Giovanni d’Asso, visibilmente rovinato. Ad occuparsene una ditta senese, che si è resa disponibile al recupero conservativo della seta e dei ricami. Costo dell’operazione: 2.196 euro (Iva inclusa).

25 gennaio 2021

Coronavirus, 422 nuovi casi in Toscana: età media 47 anni

Covid-19, in Toscana sono 422 i positivi in più rispetto a ieri (416 confermati con tampone molecolare e 6 da test rapido antigenico). Da inizio epidemia, i casi positivi totali sono pari a 131.281 unità. L’età media dei 422 nuovi

25 gennaio 2021

Lavori lastrico in via Moglio, come cambia la circolazione

A partire da mercoledì 27 gennaio, a causa della realizzazione del lastrico in via Moglio, la viabilità cittadina subirà alcune variazioni. Questa fase dei lavori riguarderà infatti via Moglio, dall’intersezione con Piazzetta San Pietro all’intersezione con via S. Lucia (bivio

25 gennaio 2021

Seconda casa, ci si può spostare solo se si ha medico nel territorio

Una notizia che interessa anche Montalcino e chi ha nel nostro territorio una seconda abitazione. Esattamente come successo a novembre e prima ancora a maggio dell’anno scorso, chi si sposterà nella seconda casa in Toscana da altre regioni dovrà avere

15 febbraio 2021

Presentazione de “La Pettegola”

Lunedì 15 febbraio, Banfi presenta La Pettegola Edizione Limitata 2021. L’evento quest’anno sarà in diretta streaming. A breve saranno comunicati tutti i dettagli e il programma completo. L’iniziativa viene ripetuta ogni anno con un artista diverso che firma un’etichetta d’autore

29 gennaio 2021

Caritas presenta “Un anno di Covid”

Venerdì 29 gennaio 2021, alle ore 11, nella sede dell’ex-convento delle Clarisse a Siena, in Via Mascagni 40, verrà presentato il dossier “Un anno di Covid” realizzato dalla Caritas dell’Arcidiocesi di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino. Lo studio della Caritas diocesana offrirà

25 gennaio 2021

Scuola di Musica, si riparte in presenza

Una notizia che attesa e che farà piacere a molti. Lunedì 25 gennaio la scuola di musica della Filarmonica “G.Puccini” di Montalcino riprenderà le lezioni in presenza. “Riaprire - spiega la presidente Lucia Cesarini - è una responsabilità per noi che